L’altro suono

teatro comunale,vinicio capessela,luciano pavarottiIl Teatro Comunale intitolato a Luciano Pavarotti rinnova quest’anno il suo appuntamento con l’Altro Suono, la rassegna musicale che propone un altro tipo di musica rispetto al “solito” cartellone.
5 appuntamenti per esplorare la musica contemporanea, il pop, il jazz, fino alle avanguardie musicali.
Giovedì 19 aprile la rassegna vedrà protagonista uno dei cantautori italiani più singolari del panorama musicale. Visionario, romantico, arguto e … poeta, Vinicio Capossela torna nella nostra città per presentare il suo ultimo lavoro “Marinai, Profeti e Balene”, ispirato ai grandi libri di mare, da Omero a Melville a Conrad.
Giovedì 26 aprile si cambia completamente genere e si passa la jazz della giapponese Hiromi. “Una delle più talentuose ed eclettiche protagoniste della nuova scena jazz americana. Nelle sue composizioni, per lo più basate sull’improvvisazione, Hiromi trae ispirazione da tutti e da tutto intorno a lei, dalla classica, al pop, al rock, in un fluire che rende la sua musica senza confini.” [fonte]
La rassegna continua nel mese di Maggio. L’8 si torna al classico con le sorelle Labéque affiancate da un gruppo di musicisti contemporanei, alle prese con un programma che ripercorre le fasi storiche della corrente musicale Minimalista, partita dagli Stati Uniti, con brani da Glenn Branca, fra i primi sperimentatori, a Brian Eno, Philip Glass, Michael Nyman, Radiohead, Sonic Youth e altri.
Alzi la mano chi non ha amato il film di Jane Campion “Lezioni di piano”, e ricorda perfettamente la splendida colonna sonora. Il 15 maggio si potrà ascoltare il compositore di quella colonna sonora Michael Nyman, considerato uno dei massimi compositori viventi.
Conclude la rassegna “Planetario”, in programma per il 19 maggio, un nuovo progetto realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale, nato dall’idea innovativa e coinvolgente di creare un connubio tra musica e scienza. Un mix interessante di produttori e, al tempo stesso, artisti che hanno avuto l’idea di dar vita ad un progetto interessate. Vittorio Cosma, Max Casacci, Riccardo Senigallia e Gianni Maroccolo, con l’aggiunta di Howi B, che tra le sue grandi collaborazioni ha anche Bjork, hanno unito la loro musica ai racconti sui misteri del cosmo dell’astrofisico Fabio Peri e una proiezione video delle immagini provenienti da alcuni dei maggiori osservatori italiani.
Tutti i concerti iniziano alle ore 21.

 

Milena Gabanelli, Vinicio Capossela e l’arte di Modena sono protagonisti

piazza grande,la ghirlandina,duomo di modena,unesco,parco amendola sud,milena gabanelli,report,vinicio capesselaDal 1997 Piazza Grande, compreso il Duomo e la Torre Civica (meglio conosciuta come la Ghirlandina) di Modena sono patrimonio UNESCO. La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, istituita nel 1950, ha lo scopo di favorire la promozione, il collegamento, l’informazione, la consultazione e l’ esecuzione dei programmi UNESCO in Italia. La lista del patrimonio mondiale include 890 siti che formano parte del patrimonio culturale e naturale, che la Commissione per il Patrimonio Mondiale considera abbiano un valore universale.piazza grande,la ghirlandina,duomo di modena,unesco,parco amendola sud,milena gabanelli,report,vinicio capessela
Mercoledì 13 luglio alle ore 21 in piazza XX Settembre, in occasione della conferenza “Modena e il Patrimonio Mondiale dell’Umanità: i siti Unesco del mondo in immagini e parole”, svolta da Francesca Piccinini, direttrice del Museo civico d’arte e coordinatrice del sito Unesco, verrà presentata la nuova guida UNESCO dedicata alla nostra città. Da novembre 2008 a ogni sito Unesco in Italia è dedicata una guida con approfondimenti tematici, itinerari consigliati, immagini e informazioni.
Quella dedicata a Modena si intitola “Modena: Cattedrale, torre Civica e piazza Grande”, comprende immagini a colori, cartine, elementi di storia e descrizioni dei tesori artistici, ma anche informazioni utili su come raggiungere la città, dettagli sulle principali manifestazioni e sulla gastronomia del territorio. Un riconoscimento importante per le bellezze architettoniche della vecchia Mutina.
Se invece dell’arte siete interessati all’attualità, sempre mercoledì 13 luglio dalle ore 21 al al Parco Amendola Sud nell’ambito di Loving Amendola, la manifestazione con spettacoli, laboratori, incontri e concerti per la partecipazione e l’identità culturale nella vita quotidiana del quartiere, si svolgerà un incontro dal titolo “E’ possibile un’informazione libera in Italia?”. Ospiti della serata la conduttrice della trasmissione “Report”, Milena Gabanelli, il direttore del settimanale “Famiglia Cristiana” don Antonio Sciortino e Andrea Vianello autore e conduttore di Agorà Rai. A introdurre la serata sarà il giornalista e scrittore Luciano Scalettari, mentre modererà la discussione il direttore di Tele Radio Città Ettore Tazzioli.
Giovedì 14 luglio Piazza Grande vedrà invece protagonista uno dei cantautori italiani più singolari del panorama musicale. Visionario, romantico, arguto e … poeta, Vinicio Capossela arriva nella nostra città per presentare il suo ultimo lavoro “Marinai, Profeti e Balene”, per un concerto sotto le stelle indimenticabile.
Chi l’ha detto che le cose migliori in città succedo solo nel fine settimana?