Scrittore o poeta?

concorsi letterari,scrittori,scrittori a modena,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca di modenaScrivere: che passione. E quante pagine scritte e poi dimenticate, che non avranno mai nemmeno un lettore semplicemente perché è così difficile farsi conoscere. Non dico pubblicare vivendo di scrittura, ma anche solo pubblicare per far conoscere le storie che coviamo dentro e che trovano posto su pezzi di carta sparsi, o organizzati in stupendi quaderni, o peggio, in decine di file che al primo problema del pc spariscono insieme al backup mai fatto.
Per questo vi segnalo un paio di concorsi letterari, tirate fuori i vostri racconti e le vostre poesie.
Per partecipare al concorso letterario L.A. Muratori, organizzato dal Rotary di Modena, e patrocinato dall’Assessorato alla Cultura di Modena, avete solo pochi giorni.
Scade infatti il 14/01/2013 il premio per giovani autori under 35,  che si propone di documentare la creatività scritta e il lavoro culturale di giovani narratori esordienti o ancora poco noti, valorizzando in particolare il genere del racconto.
Il Premio è aperto a tutti i cittadini residenti nel territorio italiano che al 31 gennaio 2013 non abbiano ancora compiuto il trentacinquesimo anno d’età. É richiesto l’invio di un testo in lingua italiana, inedito di massimo ventimila battute, spazi inclusi.concorsi letterari,scrittori,scrittori a modena,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca di modena
Una Giuria designata dal Rotary Club Modena L.A. Muratori e presieduta dal dott.Giuseppe Pederiali valuterà i testi che ci saranno inviati individuando i dieci racconti migliori e, fra questi, un’opera vincitrice. I racconti selezionati saranno raccolti in una pubblicazione che sarà prodotta in collaborazione con la casa editrice Mobydick, mentre per il vincitore il premio consiste in un buono per l’acquisto di libri del valore di 500 euro. (visitate il sito premioletterariomuratori.it)

Per gli aspiranti poeti segnalo invece il premio di poesia A.Delfini 2013. Appena finiti i festeggiamenti per il ventennale della biblioteca, durati ben 12 mesi, e a cinquant’anni dalla morte di Antonio Delfini, il premio di poesia che porta il suo nome si rinnova nella formula e scommette sui giovani. Verranno selezionati cinque poeti under 35, con una modalità del tutto innovativa. Sabato 23 febbraio 2013, a partire dalle 18.30 nella Sala Grande della Galleria Civica (Corso Canalgrande 103), i poeti in concorso leggeranno i loro testi ad alta voce. Dopo una breve pausa (con rinfresco), la giuria proclama il vincitore.
Anche la composizione della giuria è una novità: lettori, studenti, appassionati sostituiscono i tradizionali ‘esperti’. La Biblioteca Delfini ha il compito di individuarli (circa 40 persone complessivamente, di diversa età e formazione), attingendo al patrimonio di relazioni e collaborazioni costruito nel tempo: scuole superiori, gruppi di lettura e di scrittura, semplici lettori.
Per maggiori informazioni tel. 059.2032940

Fantastorie

scrittori,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca comunale,corso di scrittura,fantasy,tolkienScrivere é un talento naturale, una di quelle capacità che abbiamo scritte nel DNA. Ma come tutte le nostre capacità innate, oltre a saperle individuare, é possibile imparare tecniche e trucchi che trasformano pensieri sparsi in un racconto.

Se poi sognate di fate ed elfi, orchi e maghi, guerrieri e nani, avrete l’occasione per scrivere del vostro mondo parallelo. A partire dal 15 ottobre, alla biblioteca Delfini si aprono le iscrizioni a Fantastorie, un laboratorio di scrittura fantasy, in compagnia di Cecilia Randall, insegnante per l’occasione .

Dal suo blog: Sono nata a Modena e cresciuta a “pane, libri e fumetti”. Adoro i romanzi e il cinema d’avventura in tutte le accezioni possibili, dal fantasy al mystery e alla fantascienza. Allo stesso modo, amo i fumetti e i cartoni animati, l’Archeologia, la Storia e i giochi di ruolo. Non viaggio mai senza avere con me il necessario per disegnare e quando mi trovo in una città nuova (in qualsiasi parte del mondo), la prima cosa che cerco è la libreria più vicina.

Cecilia Randall, lavora come grafica, web designer e illustratrice. Con Giunti ha pubblicato la trilogia di Hyperversum e nel 2010 ha pubblicato per Mondadori Gens Arcana. Un’ottima premessa.scrittori,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca comunale,corso di scrittura,fantasy,tolkien

L’iscrizione, gratuita, è riservata ai ragazzi tra i 15 e i 25 anni. Il corso, della durata di 4 incontri, si terrà tutti i giovedì di novembre (8/15/22/29), dalle 18 alle 20, e può essere effettuata telefonicamente (tel. 059.2032940) o direttamente presso la portineria della biblioteca (Corso Canalgrande 103) o sul sito web delle Biblioteche Comunali compilando il seguente form:

comune.modena.it/biblioteche/fantastorie/

I racconti prodotti dai partecipanti verranno pubblicati sul sito delle biblioteche e nei formati digitali più diffusi.

Nell’attesa di scrivere la vostra storia, potete leggere qualcosa su Cecilia Randal www.ceciliarandall.it e contatto twitter.com/cecilia_rnd


Localmente mosso

localmentemosso.jpgTi piace scrivere, recitare, raccontare le cose attraverso un video, suonare? Abiti a Campogalliano, Carpi, Novi di Modena o Soliera? Hai fra i 15 e i 30 anni? Allora questo post è per te.
Il 10 marzo si sono aperte le iscrizioni a “Localmente mosso”, un’iniziativa di Giovani Scrittori realizzato nell’ambito della Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’ANCI, l’Associazione nazionale Comuni Italiani.
Attraverso laboratori e workshop tenuti da Davide Bregola (docente di scrittura creativa), Matteo Calore (formatore di video partecipativo, operatore e direttore della fotografia), Marco Bertarini (narratore) e Emidio Clementi (padre dell’undreground musicale italiano) l’obiettivo è quello di comporre un libro collettivo che verrà presentato nell’ambito della Festa del Racconto 2012.
Il tema da sviluppare è quello dei luoghi vissuti, immaginati, sognati e delle storie che li abitano. Per raccontarli si useranno video, telecamere digitali o quella dei cellulari, strumenti musicali, fotografie e scritture tradizionali.
Per partecipare, oltre ai requisiti che ho scritto all’inizio, presso ogni Comune a partire dal 10 marzo verranno raccolte le iscrizioni per un minimo di 10 e un massimo di 30 persone. In ogni Comune si darà la priorità a 15 residenti, ma se non si è residenti si può provare lo stesso.
Questo il programma completo diviso per sede:

Campogalliano – Biblioteca comunale
Sabato 24 marzo ore 15- 18 Laboratorio di scrittura con Davide Bregola
Domenica 29 aprile ore 10-13 ; 15-18 Workshop sul linguaggio teatrale con Marco Bertarini
Sabato 26 maggio ore 15-18 Laboratorio conclusivo con Davide Bregola

Carpi – Biblioteca multimediale “Arturo Loria”
Sabato 31 marzo ore 15-18 Laboratorio di scrittura con Davide Bregola
Domenica 6 maggio ore 10-13 ; 15-18 Workshop sul linguaggio cinematografico con Matteo Calore
Domenica 27 maggio ore 15-18 Laboratorio conclusivo con Davide Bregola

Soliera – Biblioteca comunale
Sabato 14 aprile ore 15-18 Laboratorio di scrittura con Davide Bregola
Domenica 13 maggio ore 10-13 ; 15-18 Workshop sul linguaggio musicale con Emidio Clementi
Domenica 3 giugno ore 15-18 Laboratorio conclusivo con Davide Bregola

Novi – Biblioteca comunale
Sabato 21 aprile ore 15-18 Laboratorio di scrittura con Davide Bregola
Domenica 20 maggio ore 10-13 ; 15-18 Workshop sul linguaggio musicale con Emidio Clementi
Sabato 9 giugno ore 15-18 Laboratorio conclusivo con Davide Bregola

La fuga: un concorso letterario

lafuga.jpgAppunto è una pubblicazione trimestrale, stampato e distribuito nella provincia modenese che, nelle intenzioni, intende dare un punto di vista diverso sulle cose che accadono in città e dintorni. Non lo trovate in edicola, ma viene distribuito negli eventi organizzati dalla redazione, e se volete farvi un’idea degli argomenti trattati sul loro blog appuntoweb.org/il-magazine potete leggere i numeri arretrati in .pdf
Per coinvolgere i lettori e trovarne di nuovi, la redazione di Appunti ha organizzato un concorso letterario/grafico rivolto a singoli partecipanti o a gruppi di persone senza limiti di età. Il tema è di quelli interessanti “La fuga”. Si può scappare per allontanarsi fisicamente per non dover affrontare una situazione spiacevole, come il giovane Holden di Salinger o intraprendere la fuga come conseguenza della paralisi morale causata da politica e religione come quella che deve affrontare la “Gente di Dublino” di James Joyce. Si può scappare da una guerra e una vita di stenti come gli immigrati di Erri de Luca in “Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo”.
Si può affrontare il tema sotto diversi punti di vista, a patto che l’opera presentata sia inedita.
Il vincitore di ognuna delle due categorie vincerà un buono di 80 euro spendibile presso la libreria Agorà di Formigine, oltre a vedere il proprio racconto breve o il fumetto vincitore pubblicato sul numero di Marzo della rivista.
Per partecipare l’elaborato può essere spedito via e-mail all’indirizzo appuntoilgiornale@gmail.com, o mandando un allegato all’account facebook: Appunto Il Giornale, indicando le proprie generalità: nome, cognome, numero di telefono, indirizzo e-mail, età.
Forse la fuga non è la risposta giusta per affrontare la vita, ma chi di noi non ha mai sognato almeno una volta di mollare tutto e fuggire via. E per un concorso letterario lo si potrà almeno immaginare.

 

Parole e poesia

scrittori,concorso letterario,concorso di poesiaPer gli scrittori emergenti l’attività più complicata è sicuramente quella legata alla promozione dei propri lavori. E poi ci sono quelli che conservano poesie in fondo al cassetto, e quelli che nascondono racconti bellissimi che non aspettano altro che vedere la luce.
L’occasione per farsi conoscere può essere il concorso letterario “Parole e Poesia” organizzato dall’associazione culturale “Parole e Poesia”, con il patrocinio del Comune di Formigine, in collaborazione col Museo “Agorà dell’Arte” di Sersale (CZ) e la Casa Editrice “Il Fiorino” di Modena.
Si può partecipare con una poesia a tema libero, con una poesia religiosa o in vernacolo, con una silloge, un racconto o un libro di poesie edito. La novità di questa quarta edizione è la poesia a tema “L’Aceto Balsamico di Modena”.
I premi sono per i primi 3 classificati: Diploma d’Onore e Coppa o Medaglia (oro o argento) Dal 4° al 10°: Diploma d’Onore. Inoltre per i primi 10 classificati delle sezione poesia, poesia religiosa, poesia in vernacolo, silloge e libro di poesie, è prevista la pubblicazione gratuita di 1 poesia nell’Antologia “Poeti allo Specchio n.2”. Per la sezione racconto un premio di € 150,00. Per la sezione poesia a tema pubblicazione di tutte le poesie vincitrici e finaliste. Per i meritevoli quadri dell’artista B. Caristo, vantaggiose proposte di pubblicazione,  libri vari, prodotti locali.
Per partecipare bisogna spedire la propria opera entro il 30 gennaio 2012 all’indirizzo:
Concorso “Parole e Poesia”  c/o Antonio Maglio – via Toscana, 14 – 41043 Formigine (MO). Costa solo 5 euro, un investimento minimo che potrebbe regalare tante soddisfazioni.

Il bando completo del concorso qui concorsiletterari.it

 

Le cattive intenzioni di un gruppo rock

giardini ducali,le cattive intenzioni,scrittoriCome uno scrittore e una rock band sono venuti in contatto decidendo di salire insieme sul palco, ce lo racconteranno Fabrizio Cavazzuti e il Gruppo Fonico Locale stasera mercoledì 10 agosto ai Giardini Ducali.
Una modalità insolita e accattivante di presentare l’ultimo libro dello scrittore modenese “Le cattive intenzioni”, la trama del giallo si intreccerà con la musica del gruppo pop-rock trasformandosi ne “Le cattive intenzioni di un gruppo rock”.
Lo spettacolo prevede una breve presentazione da parte dell’autore e uno scambio di battute con i componenti della band. Non una vera e propria presentazione del libro, solo qualche domanda incrociata sul romanzo, sull’ultimo cd del gruppo e qualche aneddoto sul loro sodalizio. Subito dopo seguirà il concerto, e alla musica si alterneranno letture dal romanzo di Cavazzuti, edito da Artestampa, terza pubblicazione del giallista modenese per lo stesso editore, dopo “Bloody Helena” del 2008 e “Non odiarmi se puoi” del 2010.
Se siete ancora in cerca del libro da portare in vacanza, questa la trama: “L’estate della maturità non si dimentica. Stefano ha deciso che la passerà da solo, nel posto dove ha trascorso tutte le estati della sua infanzia: la vecchia casa di nonno Costantino. In un luogo che sembra essere sfuggito al tempo, sotto lo sguardo severo delle montagne e del bosco, c’è sempre lo stesso piccolo paese e l’antica costruzione uguale a tutte le altre. Ma Costantino non c’è più, se n’è andato all’inizio dell’inverno. Di lui resta il ricordo, un vuoto nel cuore e quella casa piena di poveri oggetti e… inquietanti segreti. Perché i vecchi amici del nonno vogliono a tutti costi ficcare il naso? Forse la risposta è incastrata in quel cassetto che per caso ha svelato a Stefano il suo terribile contenuto: chi era veramente Costantino? Una domanda che riporta indietro di mezzo secolo, sulle tracce di una vicenda oscura che nessuno ha voglia di ricordare.Mentre buio e luce rincorrono vecchi e nuovi delitti, nuvole rapide si staccano dai monti travolgendo rivelazioni, reticenze e inganni.”

Libri a Modena

libriamodena.jpgEd eccomi qua a parlare ancora di libri, questa volta per segnalare un evento (a mio avviso) imperdibile per questo fine settimana.
Sabato 28 e Domenica 29 novembre in Piazza Grande potrete trovare gli stand della mostra mercato del libro di Modena.
Dopo le edizioni di Modena, Pavullo e Sassuolo, LIBRIAMODENA approda nuovamente in Piazza Grande per la quinta edizione, confermando così la sua natura di “evento itinerante”, che si sposta nelle piazze della provincia per avvicinare i lettori e offrire loro una gran quantità di titoli, stimoli di lettura e incontri con autori ed editori.
Una grande festa del libro e dei lettori, organizzata dall’Associazione degli Editori Modenesi (AEM), che vedrà la partecipazione di gran parte delle case editrici nate nel nostro territorio affiancate da associazioni operanti nella provincia di Modena che, nell’ambito della propria attività culturale, producono libri, riviste e pubblicazioni in genere.
I visitatori potranno così aggirarsi, dalle nove del mattino alle otto di sera, tra gli stand degli espositori, sfogliare le centinaia di volumi esposti sulle bancarelle, conoscere di persona gli editori, avanzare proposte editoriali e incontrare gli autori nel corso delle presentazioni di libri. Gli argomenti trattati dalle case editrici locali spaziano in un ventaglio amplissimo di proposte: dalla storia locale alla gastronomia, dalla poesia ai romanzi, dai volumi fotografici ai libri per ragazzi, dalle guide del territorio ai saggi. Gran parte delle opere pubblicate dagli editori aderenti all’AEM sono scritte da autori nati o operanti nel nostro territorio. Le case editrici associate sono infatti molto sensibili alle proposte degli scrittori locali e ad essi dedicano collane, concorsi, promozioni, pubblicazioni e rassegne. In quest’ottica LIBRIAMODENA contribuisce a dare visibilità – e la giusta notorietà – a questo mondo sommerso di scrittori, saggisti, appassionati, poeti e romanzieri… e se portate la con voi la vostra opera rinchiusa nel cassetto magari è la volta buona per riuscire a metterla nelle mani giuste e vederla pubblicata.
Oltre agli stand in Piazzetta delle Ova, all’interno dello spazio protetto del caffè dell’Orologio, si terranno degli incontri per parlare di libri insieme ai loro autori.
Per maggiori e più dettagliate informazioni www.libriamodena.it