Scrittore o poeta?

concorsi letterari,scrittori,scrittori a modena,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca di modenaScrivere: che passione. E quante pagine scritte e poi dimenticate, che non avranno mai nemmeno un lettore semplicemente perché è così difficile farsi conoscere. Non dico pubblicare vivendo di scrittura, ma anche solo pubblicare per far conoscere le storie che coviamo dentro e che trovano posto su pezzi di carta sparsi, o organizzati in stupendi quaderni, o peggio, in decine di file che al primo problema del pc spariscono insieme al backup mai fatto.
Per questo vi segnalo un paio di concorsi letterari, tirate fuori i vostri racconti e le vostre poesie.
Per partecipare al concorso letterario L.A. Muratori, organizzato dal Rotary di Modena, e patrocinato dall’Assessorato alla Cultura di Modena, avete solo pochi giorni.
Scade infatti il 14/01/2013 il premio per giovani autori under 35,  che si propone di documentare la creatività scritta e il lavoro culturale di giovani narratori esordienti o ancora poco noti, valorizzando in particolare il genere del racconto.
Il Premio è aperto a tutti i cittadini residenti nel territorio italiano che al 31 gennaio 2013 non abbiano ancora compiuto il trentacinquesimo anno d’età. É richiesto l’invio di un testo in lingua italiana, inedito di massimo ventimila battute, spazi inclusi.concorsi letterari,scrittori,scrittori a modena,biblioteca,biblioteca delfini,biblioteca di modena
Una Giuria designata dal Rotary Club Modena L.A. Muratori e presieduta dal dott.Giuseppe Pederiali valuterà i testi che ci saranno inviati individuando i dieci racconti migliori e, fra questi, un’opera vincitrice. I racconti selezionati saranno raccolti in una pubblicazione che sarà prodotta in collaborazione con la casa editrice Mobydick, mentre per il vincitore il premio consiste in un buono per l’acquisto di libri del valore di 500 euro. (visitate il sito premioletterariomuratori.it)

Per gli aspiranti poeti segnalo invece il premio di poesia A.Delfini 2013. Appena finiti i festeggiamenti per il ventennale della biblioteca, durati ben 12 mesi, e a cinquant’anni dalla morte di Antonio Delfini, il premio di poesia che porta il suo nome si rinnova nella formula e scommette sui giovani. Verranno selezionati cinque poeti under 35, con una modalità del tutto innovativa. Sabato 23 febbraio 2013, a partire dalle 18.30 nella Sala Grande della Galleria Civica (Corso Canalgrande 103), i poeti in concorso leggeranno i loro testi ad alta voce. Dopo una breve pausa (con rinfresco), la giuria proclama il vincitore.
Anche la composizione della giuria è una novità: lettori, studenti, appassionati sostituiscono i tradizionali ‘esperti’. La Biblioteca Delfini ha il compito di individuarli (circa 40 persone complessivamente, di diversa età e formazione), attingendo al patrimonio di relazioni e collaborazioni costruito nel tempo: scuole superiori, gruppi di lettura e di scrittura, semplici lettori.
Per maggiori informazioni tel. 059.2032940

Presenze di spirito

cover_presenze_spiritodef-12-212x300.jpgA inizio settimana avevo segnalato a tutti gli aspiranti scrittori e (o) poeti il concorso letterario realizzato da una associazione modenese. Ma che ne dite sabato pomeriggio, dopo un paio di ore di shopping e prima di buttarvi nella movida notturna, di fare un salto al Salotto Culturale Agazzotti (viale Martiri 38) per la presentazione di un libri in una modalità…fantastica?
Sabato 14 gennaio alle 17.30 i Semi-Neri presenteranno la nuova antologia di racconti “Presenze di Spirito” con un reading-spettacolo che evocherà i personaggi e le storie dei dodici narratori e dei due poeti  che, nel nuovo libro, si sono ispirati alla la tradizione delle ghost stories elaborandola secondo il proprio gusto, la propria fantasia ed immaginazione.
Voci narranti sono Daniela Ori, Gabriele Sorrentino, Enrico Solmi e Daniela Di Bernardo, con l’accompagnamento musicale al pianoforte del maestro Lucio Diegoli.
Ma cosa sono i fantasmi? C’è chi dice che sono lo spirito del passato irrisolto che tormenta. O le anime dei defunti che cercano vendetta, o semplicemente anime che devono compiere un certo percorso per poi, finalmente, trapassare nell’aldilà. Una volta le storie di fantasmi venivano raccontate ai bambini per spaventarli, ma anche per metterli in guardia dai fantasmi della mente. Alcune storie contenute nel libro raccontano di oscure presenza, anime che non lasciano il mondo terreno e tormentano i vivi, ma narrazioni si ispirano, invece, proprio ai tormenti dell’animo: e fanno in ogni caso paura!
“Il risultato è una raccolta di storie eterogenee, non necessariamente horror. Alcuni racconti si ispirano al genere fantasy o al noir, altri sono storie d’amore che superano i confini del tempo, altri ricordano le antiche ballate della tradizione anglosassone, altri ancora rievocano esplicitamente antiche leggende irlandesi o traggono spunto dai racconti di Charles Dickens.”
Il libro si apre e si chiude con le poesie di Claudio Vincenzi e Massimo Vaccaro. Firmano i racconti dell’antologia: Sara Bosi, Simone Covili, Mirko Farnitano, Manuela Fiorini, Daniela Ori, Marco Panini, Adalgisa Pini, Francesca Poggioli, Massimiliano Grandini, Luca Rachetta, Enrico Solmi e Gabriele Sorrentino. Al Reading seguirà un aperitivo con gli autori.

L’ingresso costa 6,00 euro. E’ necessario prenotare telefonando al 392/0512219  (Gabriella), oppure al 3396559139 (Simonetta)