Il Villaggio di Natale

Villaggio_natale.jpgPer molti il periodo natalizio fa venire orticaria e un po’ di nausea. Continui spot in televisione, shopping natalizio, la preoccupazione di scegliere i regali per le persone care (e quelle meno care). E io continuo l’opera confezionando un altro post dal sapore di natale, di pandoro e torrone alle mandorle. A San Prospero, una ventina di chilometri da Modena verso la “bassa” dal primo di dicembre ha aperto il Villaggio di Natale.

La prima edizione è stata fatta nel 2008 in Irpinia. Quest’anno seguendo un twitt sono arrivata al sito dedicato al villaggio allestito quest’anno: www.ilvillaggiodinatale.com. La manifestazione si svolge all’interno di una grande tensostruttura circolare , l’interno laterale e l’esterno, sono costituiti da stands di prestigiose aziende emiliane, con esposizione di prodotti, Ferrari incluse.
Scontata la presenza di bancarelle con i prodotti più svariato. Oggetti moderni, antichi, tradizionali, tipici, high tech ed etnici per dare sfogo alla voglia di shopping o per trovare qualche regalo, anche all’ultimo minuto.


Una sala è interamente dedicata alla ristorazioni con allestimenti sia di cucina tipica emiliana, italiana ed internazionale.


Ma la cosa più interessante sono le iniziative musicali e teatrali. Sul sito è presente un comodo calendario interattivo. Cliccando sul giorno interessato si visualizza l’evento organizzato. Stasera ci sarà il concerto di Luca Carboni (che ho visto questa estate con mia grande gioia), il 12 dicembre Sabina Guzzanti con il suo spettacolo Vilipendioun travolgente sguardo comico satirico sull’Italia di  oggi che riesce ad essere esilarante e spaventoso allo stesso tempo”, il 15 dicembre saliranno sul palco Noemi e Serana Abrami, il 18 “La notte delle chitarre” con Gogo Ghidelli, Mario Schilirò, Giuseppe Scarpato, Max Cottafavi, il 23 dalle 22 in poi lo spettacolo dello Zoo di 105, il giorno di Natale spettacolo di Dario Ballantini…e il villaggio chiude il 15 di gennaio.


Non ci sono scuse per non farci un salto almeno un giorno.