Il primo assaggio di Natale in centro storico

santeufemia.jpgL’8 dicembre è il 342º giorno del Calendario Gregoriano (il 343º negli anni bisestili). Mancano 23 giorni alla fine dell’anno, e da oggi inizia ufficialmente il count-down che ci porta fino al Natale.
La tradizione vuole che sia l’8 dicembre la data in cui le case si addobbano e le luci dei presepi e degli alberi di Natale si accendano. e per i più distratti, ricordo che l‘8 dicembre rimaniamo tutti a casa perché la Chiesa cattolica celebra la solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. Insomma: quest’anno settimana corta, e per qualcuno anche un ponte.  
Come impegnare il proprio tempo pre-natalizio? E, scusate l’insistenza, dove cercare qualche regalo, che non sia il “solito” regalo?
A Modena torna il Mercatino in Sant’Eufemia, 32 artigiani artistici che espongono le proprie creazioni: quadri, ceramiche, burattini , oggetti in  legno e in tessuto, gioielli e bigiotteria, lampade, manufatti in lana e cotone,  creazioni realizzate con le tecniche del decoupage, del cartonaggio e in stile Biedermeier. Dalle 9 alle 19 la passeggiata in centro storico nons sarà solo vetrine e negozi. E per gli indecisi il mercatino torna anche sabato 10 e domenica 11 dicembre.
Poco più in là, in Piazza Mazzini sarà invece allestito il Mercatino degli hobbisti. Artisti e artigiani di alto livello, provenienti da diverse zone d’Italia, che esporranno le proprie creazioni ceramiche, burattini intagliati a mano, giocattoli di legno, gioielli e bigiotteria, lampade, mosaici, passamanerie, sculture, oggetti in pasta di sale.
In viale Martiri della Libertà “Regali in salotto”, a cura dell’Associazione culturale “Il Salotto culturale di Simonetta Agazzotti”: giovedì 8, venerdi 9 e sabato 10, dalle 11 alle 19 in mostra artigianato, abbigliamento vintage, oggettistica, prodotti tipici, per cercare i regali di Natale tra proposte fantasiose ed originali…e gustare tisane vin brulè.
Ma non solo di shopping si può riempire la giornata: sempre giovedì 8 dicembre alle 16 al Teatro Cittadella la Società del Sandrone presenta: “Nadèl in Dialátt”. Musiche, canti, prosa, monologhi, sketch, zirudelle e sorprese in attesa del Natale. Spettacolo semiserio tra impegno e improvvisazione con il meglio degli artisti modenesi.
Parlo troppo del Natale? E non ho ancora finito! Al prossimo post…


(foto di Marlene www.flickr.it/lastanzadimarlene)