Mutina boica: fra romani e galli in centro storico

parco ferrari,novi ark,mutina,museo civico,rievocazione storicaQuesta cosa della rievocazione storica a Modena mi mette davvero di buon umore. Sarà che ho letto che domani, sabato 8 settembre ci sarà una dimostrazione di ludi gladiatori. Grande attesa per chi, come me, ha seguito in questi ultimi due anni le imprese di Spartacus nel telefilm omonimo.

I gladiatori arriveranno al Novi Ark in corteo verso le 17.30, accompagnati da figuranti in costume storico da legionari romani e da guerrieri galli, partendo alle 17 da largo di Porta Bologna, all’inizio di via Emilia centro dopo largo Garibaldi.

In realtà il programma degli eventi, tutti gratuiti, della manifestazione “Mutina Boica” incomincia al mattino nei villaggi e nel castrum del parco Ferrari. Sabato 8 settembre, infatti, alle 11 si svolgerà il “Battesimo della sella”, equitazione per bambini, a cura del “Circolo Ippico La Fenice” che proseguirà nell’attività fino alle 18. A mezzogiorno riaprono gli stand gastronomici e il mercatino storico, mentre alle 15 si svolge “Piccoli artigiani crescono!”, tessitura e filatura della lana e conio della moneta per bambini, a cura di Popolo di Brig e Touta Vertamocori.

Nel primo pomeriggio, dalle 15.30 altri laboratori per chi vorrà misurarsi con la tintura dei tessuti, la produzione del catrame vegetale, o conoscere l’utilizzo delle erbe medicinali. Le attività si svolgono all’accampamento celtico a cura di Popolo di Brig, Torcos au Bedo, Teuta Nertobacos. Alle 16, invece, sempre all’accampamento celtico, sono in programma lezioni sull’alimentazione nel mondo antico e stage di preparazione del pane per i bambini, a cura di Teuta Foionco e Teuta Pisaurenses.parco ferrari,novi ark,mutina,museo civico,rievocazione storica

Per gli appassionati lettori alle 16.30 l’autore Demetrio Battaglia nell’area del palco presenta “Arkhesya”.

E dopo i ludi al Novi Ark consiglio di tornare al parco Ferrari che alle 18 dopo il seminario su “Orzo, miglio, sorbe e i mille modi di creare ebbrezza con l’acqua” ci sarà la degustazione di birra artigianale e idromele.

Per gli appassionati di armi alle 19 l’attenzione si sposta verso le “fucine dei Celti”: abili artigiani lavorano bronzo, ferro e piombo.

Alle 20.30 si mette in scena lo spettacolo “Alla vigilia di Talamone”, seguito alle 21.30 da “I gladiatori nell’arena di Mvtina!”, a cura dell’associazione “Ars Dimicandi”. Alle 22.30 Mortimer Mc Grave in concerto accompagna il pubblico fino a mezzanotte per l’accensione del Fuoco Sacro e la cerimonia di unione dei clan celtici.

Per conoscere il programma delle manifestazione di domenica invece potete leggere qui .

Mutina Boica

parco ferrari,novi ark,mutina,museo civico,rievocazione storicaChe Modena sia una città antica lo testimoniano le prime notizie di insediamenti umani nell’area modenese che risalgono al Paleolitico (all’incirca 10.000 anni fa), ritrovamenti conservati presso il Museo Civico. Lo si deduce dal nome: Mutina, l’antico nome latino della città, sembra derivare da Mut, termine etrusco che stava ad indicare un piccolo rialzo del terreno. Altri studiosi fanno invece risalire l’origine del nome della città al termine celtico Mouden, dal significato molto simile a quello etrusco, che pure fa riferimento alla posizione della città ai piedi delle colline. Con le lezioni di storia la finisco qui.
Per chi invece le cose vuole viverle, invece che farsele raccontare, questo fine settimana, pioggia permettendo, da venerdì 7 settembre a domenica 9 settembre potrà assistere alla rievocazione storica fra il Novi Ark e Parco Ferrari.
Ricostruzioni di villaggi e accampamenti di legionari, ambienti e rituali, scene di vita quotidiana e militare, battaglie e ludi gladiatori, questi gli ingredienti di Mutina Boica l’appuntamento con la storia “dal vivo” delle antiche popolazioni che hanno abitato il territorio modenese.
Sarà ricostruita la vita di un insediamento di Galli Boi del III secolo a.C., tribù celtica che si insediò in queste terre sottomettendo gli Etruschi che le abitavano, saranno presenti anche un castrum romano che pose le basi della città di Mutina come noi la conosciamo, mentre per ciò che riguarda l’aspetto musicale saranno presenti artisti le cui influenze musicali comprendono sonorità celtiche irlandesi in molte delle loro sfumature come ad esempio il celtic rock.
Il programma completo, con orari e appuntamenti, lo trovate sulla pagina web del Comune di Modena www.comune.modena.it/mutina-boica, per informazioni sull’organizzazione www.aescranna.com.
E se vedete un gallo attraversarvi la strada, niente paura: non siete caduti in un buco spazio-temporale.

 

Teniamo botta

radiobruno,teniamobotta,radio bruno estate, parco ferrari, ferrari, modena,Modà, Francesco Renga, Paolo Belli,Noemi, Marco Mengoni, gli Stadio, Emma, Dolcenera, Zero Assoluto,  i Sonohra, Gemelli Diversi, Nomadi, Andrea Mingardi, i Finley, Matteo Becucci, Antonella  Lo Coco  L’avevo anticipato alla fine del post dedicato al Concerto per l’Emilia: martedì 3 luglio al Parco Ferrari organizzato da Radio Bruno, con la collaborazione del Comune di Modena, ci sarà un altro concerto il cui incasso sarà donato ai comuni della bassa modenese colpiti da terremoto. “Radio Bruno ha deciso di sospendere i previsti Radio Bruno Estate – spiega il presidente dell’emittente leader per ascolti in Emilia Romagna, Gianni Prandi – saremo a Cesenatico per la Notte Rosa il 6 luglio con lo spettacolo musicale che ci eravamo già impegnati a garantire, ma in questo contesto non abbiamo ritenuto opportuno andare avanti con eventi fini a se stessi”.
Per “Teniamo Botta” arriveranno a Modena per il concerto della solidarietà i Modà,   Francesco Renga, Paolo Belli (che al Concerto per l’Emilia ha raccontato la sua esperienza), Noemi, Marco Mengoni, gli Stadio, Emma, Dolcenera, Zero Assoluto,  i Sonohra, i Gemelli Diversi, i Nomadi, Andrea Mingardi, i Finley, Matteo Becucci, Antonella  Lo Coco solo per dirne alcuni.
L’ingresso al parco sarà a offerta libera, ma negli stand, garantendo una somma non inferiore ai 10 euro si potrà ricevere la T-Shirt “Teniamo botta!” che alcuni artisti si sono offerti di autografare per l’occasione.
Come è nata l’idea della maglietta “Teniamo botta” lo aveva raccontato uno degli autori Davide Lugli al sito TerreMOti racconto. Una bella storia di solidarietà e di speranza. Davide ci ha scritto che “la partecipazione della popolazione, informata dalla radio dell’esistenza del sito www.teniamobotta.com è stata incredibile e anche per noi, che di mestiere analizziamo dati e sviluppiamo soluzioni di e-commerce è stata un esperienza toccante monitorare statisticamente (in tempo reale) come tutti si siano stretti intorno a chi aveva bisogno di aiuto offrendo donazioni molto maggiori dei 10 € richiesti.”
Continuiamo così.

 

Area fitness all’aperto

inaugurazione.jpgModena è una città che ha l’innegabile vantaggio di avere molti parchi all’interno dei vari quartieri, oasi per le giornate più calde.
Un paio di settimane fa sono stata alla festa per l’intitolazione del parco Amendola Nord al fumettista Bonvi.
Sabato 16 luglio un’altra inaugurazione, questa volta per far conoscere a tutti il nuovo allestimento del Parco Ferrari. Nell’area vicina al laghetto è stato creato uno spazio dedicato al gioco e al fitness.
Appuntamento alle 10.00 per l’inaugurazione alla presenza del Sindaco Giorgio Pighi, di Simona Arletti, assessore all’Ambiente del Comune di Modena, di Antonino Marino, assessore allo Sport, e di Alberto Cirelli presidente della Circoscrizione 4.
Per i bambini fino a 12 anni un castello con scivolo e corde per arrampicarsi.
L’area fitness è formata da cinque piazzole attrezzate per la corsa ad ostacoli, le parallele, gli addominali, il vogatore e i simulatori di cyclette e tapis roulant senza la necessità di energia elettrica. Una delle principali novità e l’impianto per lo “skysurf” che permette di volteggiare per aria simulando la disciplina sportiva che normalmente richiede il lancio da un areo o un elicottero e una tavola da surf.
Dopo il taglio del nastro gli atleti di Pentathlon Modena daranno una dimostrazione pratica di come si utilizzano gli attrezzi per il fitness.
E alla fine, per tutti, una merenda salutare a base di frutta di stagione.
Quest’inverno niente scuse: attività per tutti e senza chiudersi per forza in una palestra.

Musica alla Tenda ArciMix e visite guidate per Anna Malagrida

anna malagrida,festa del pd,parco ferrari,visite guidateLe iniziative per movimentare il fine settimana a cui andiamo incontro sono da imbarazzo della scelta. Torna lo “Stuzzicagente“, ci sarà la rassegna dedicata all’editoria locale “LibriaModena” e da oggi mercoledì 18 Maggio inizia il programma di eventi della Tenda ArciMix, che accompagnerà la Festa del PD al Parco Ferrari fino al 12 giugno.
Dal mercoledì al venerdì sera la musica live spazia dall’indie rock al folk, passando per pop e cover. Primo live stasera 18 maggio con la musica popolare dei Nati Così, giovedì 19 maggio si continua con il country dei Tacchini Selvaggi e il 20 con le sonorità rock dei Santa Monica.
Per gli amanti dei ritmi latinoamericani, ogni sabato sera si ballerà con i dj e le scuole di Arci Latino. Il programma è disponibile sul sito web www.arcimodena.org

Vi avevo segnalato la prima retrospettiva italiana dell’artista spagnola Anna Malagrida, curata da Isabel Tejeda e organizzata dalla Fundación Mapfre di Madrid in collaborazione con la Galleria e la Fondazione cassa di risparmio di Modena allestita alla Palazzina dei Giardini (Corso Canalgrande). Protagonista della scena contemporanea spagnola, presente in numerose personali e collettive in tutta Europa e negli Stati Uniti, Anna Malagrida (Barcellona, 1970) è un’artista che si esprime attraverso la fotografia, il video e l’installazione. Il percorso espositivo propone istantanee, video e un’installazione dal titolo “La sala de baile”, anna malagrida,festa del pd,parco ferrari,visite guidatecollocata nell’area di ingresso della Palazzina: una forma realizzata in tessuto che allude a un abito di foggia ottocentesca ruota sotto la cupola riflessa da alcuni specchi, come a muovere passi di danza. L’installazione riprende in chiave contemporanea l’antica destinazione della Palazzina, in origine Casino delle Feste della corte Estense.
 Venerdì 20 e Sabato 21 Maggio la Galleria Civica organizza una serie di visite guidate gratuite alla mostra di Anna Malagrida e al primo allestimento della collezione museale, condotte dallo staff della Galleria. Le visite, aperte a chiunque voglia partecipare, senza prenotazione, partiranno sempre dalla Palazzina dei Giardini:
il venerdì alle 18,00, per concludersi  a Palazzo Santa Margherita intorno alle 19,30 dove sarà offerto ai partecipanti un aperitivo;
il sabato alle 15,30, per concludersi alle 17.00 circa a Palazzo Santa Margherita, con un piccolo rinfresco.
Questi appuntamenti sono solo una parte di quelli che vi aspettano per questo fine settimana. Gli altri ve li racconto venerdì, sempre su queste pagine.