Bonvi Park(en)

5873934736_35b94a038f.jpgAmanti del fumetto, estimatori, disegnatori, giornalisti, fotografi, ma anche una folla di curiosi, e “i soliti” della domenica al Parco Amendola Nord e alla Baracchina, hanno animato l’inaugurazione del Bonvi Parken a Modena.
Modena ha deciso così di ricordare uno dei suoi figli più famosi, l’autore di tanti personaggi, sempre ironico, ma mai superficiale.
L’assessore comunale alla cultura Alperoli è stato chiaro: “Per la prima volta un parco pubblico è intitolato a un autore di fumetti. Con un forte atto simbolico ma anche materiale, vista l’installazione di strutture con i personaggi creati da Bonvi, il mondo del fumetto entra nella sfera civica. E ci entra portando un’idea di cultura come incontro, socialità e dialogo, irridendo le distinzioni convenzionali tra cultura alta e cultura bassa”.
E non c’è niente di più vero: quando parlo di fumetti lo sguardo che ricevo è quasi sempre quello della compassione, come se fosse un passatempo da bambini. E invece sono produzioni letterarie a tutti gli effetti, spesso di evasione, a volte la possibilità di raccontare cose importanti mescolando parole e immagini, rendendo il messaggio più diretto.
All’inaugurazione di oggi due le cose che mi sono piaciute davvero: i molti bambini che aspettavano (im)pazientemente che i disegnatori finissero di confezionare il loro trancio di fumetto, e la presenza di molti giovani disegnatori.5873137377_9d6007edaa_m.jpg
Così da oggi il “Parco Amendola Nord” si chiamerà “Bonvi Parken”, ai due ingressi sono stati installati due totem che hanno le fattezze di Franco Fortunato Gilberto Augusto Bonvicini, in arte “Bonvi” che accolgono i passanti (e sul retro raccontano qualcosa di lui). Lungo il percorso sarà possibile incontrare le Sturmtruppen, i personaggi di Nick Carter e delle Storie dello spazio profondo – creati da Bonvi rispettivamente con gli amici Guido De Maria e Francesco Guccini – e quelli delle Cronache del dopo bomba e di Marzolino Tarantola. Tutti riprodotti su grandi sagome, affiancati da un pannello con didascalie e strip.
Non ho avuto la pazienza di aspettare che qualcuno disegnasse il mio trancio, e così ne ho comprato uno del 2008, ma vale lo stesso, vero?

 

Altre foto (fatte da me) le trovate qui www.flickr.com/bonviparken

Inaugurazionen! Bonvi parken

bonvi-parken_thead.jpgSoprattutto dopo aver passato un paio di ore in compagnia del disegnatore Massimo Bonfatti non posso mancare all’inaugurazione domenica 26 giugno dalle 16.30 al Parco Amendola Nord a Modena dedicato ad un grande fumettista modenese: Franco Bonvicini, in arte Bonvi.
L’immagine scelta per la locandina è quella del suo fumetto più conosciuto Sturmtruppen, le famosissime e divertentissime strisce aventi per protagoniste le truppe naziste al fronte durante la guerra. Dietro la satira (e lo sfottò) verso le truppe tedesche e i loro alleti, si nasconde una critica feroce contro il militarismo, contro qualunque guerra e contro la stupidità umana.
Per ricordare la sua arte non sarà allestito un museo chiuso ma un percorso permanente che accompagnerà i visitatori alla scoperta della creatività di un protagonista del fumetto italiano e internazionale. I due principali ingressi al parco, su viale Amendola e via Sassi, visivamente caratterizzati, faranno da richiamo per questo palcoscenico nel verde dove sarà possibile incontrare le Sturmtruppen, i personaggi di Nick Carter e delle Storie dello spazio profondo – creati da Bonvi rispettivamente con gli amici Guido De Maria e Francesco Guccini – e tanti altri. Ognuno, riprodotto su grandi sagome, sarà affiancato da un pannello con didascalie e relative strip. Ogni visitatore riceverà in omaggio una mappa del parco con la presentazione e la collocazione dei personaggi, una biografia di Bonvi e un testo sui suoi anni ’60 modenesi, in cui la città diventava capitale del beat italiano.
La festa comincerà con l’iniziativa “fumetto al trancio”, a cura di ComixComunity, in cui fumettisti in erba disegneranno con alcuni dei maggiori autori italiani, amici se non allievi di Bonvi: Silver, Leo Ortolani, Cavazzano, Bonfa, Clod, Alfredo Castelli e tanti altri. Sarà possibile acquistare i “tranci” a ricordo di questa particolare giornata (e anche per aiutare l’associazione).
Sarà allestita una “cucina da kampen” in puro stile Sturmtruppen, e dopo l’inaugurazione l’arena del parco accoglierà un talk show in cui le testimonianze degli amici di Bonvi saranno intervallate da filmati (Nick Carter, Sturmtruppen e backstage di Supergulp) e altre sorprese. Tra gli ospiti annunciati: Francesco Guccini, Valerio Massimo Manfredi, Guido De Maria, Giancarlo Governi, Franco Fontana. A seguire, il filmato “Bonvi, una vita inventata” diretto da De Maria e Governi e, a concludere la serata, il video delle Sturmtruppen doppiate in diretta da Freak Antoni.