week-end in musica

giardiniestatemodena.jpgChi mi conosce e mi segue da un po’ sa benissimo che di musica capisco molto poco. Mi spiego meglio: non conosco i generi, nè tantomeno mi applico per conoscerli. Le canzoni belle, quelle che lasciano un segno, proprio non sono capace di individuarle. Confondo i nomi delle cantanti (mi succede soprattutto con le donne), non ricordo i nomi dei componenti dei gruppi musicali, anche se la loro musica mi piace e mi piace definirmi una loro fan. Eppure la mia piccola iena è uno che di musica ne sa e ne capisce. Lui ci prova a spiegarmi, a raccontarmi, ad appassionarmi, ma devo avere qualcosa nel profondo, scritto a chiare lettere nel DNA che mi impedisce di assimilare. Questo non significa che la musica non mi piaccia o che non la segua con attenzione. E mi lascio volentieri trascinare a tutti i concerti di cui riusciamo a venire a conoscenza. Sabato 27 giugno alle 21.30 saremo ai Giardini Ducali per l’inizio della manifestazione “I giardini d’Estate”, che si apriranno con il concerto di Gino Paoli: un classico che fa sempre piacere ascoltare dal vivo. I Giardini Ducali si trovano in Corso Canalgrande, proprio alle spalle dell’Accademia Militare, e la cosa straordinaria è che chi ha dei bimbi potrà usufruire di un servizio di baby-sitting già dalle 18.30 e per tutta la durata dello spettacolo, e tutto in forma completamente gratuita. Ovviamente questo è solo uno degli spettacoli, qui trovate tutto il programma e qui potete scaricare la brochure.

Di questo giardino si hanno notizie già nella seconda metà del XVI secolo, nel tempo è stato ampliato e abbellito e i suoi spazi verdi utilizzati come scenografie per spettacoli e balli. Nel 1634 viene costruito il casino ancora visibile, e dai documenti scritti e fotografici arrivati fino a noi si può senza ombra di dubbio affermare che il luogo si presta ad attività ricreative in genere da sempre. [fonte]

Ma stavo parlando della mia incapacità di saper riconoscere e apprezzare la bella musica. Cosa che mi fa stare sempre zitta zitta quando l’argomento ricade su artisti e canzoni preferite. Diciamo che piuttosto che apparire stupida, con gusti discutibili e approccio superficiale all’argomento, ometto preferenze e preferisco ascoltare.
Ecco perchè domenica 28 giugno sarò a Carpi al concerto dei Negrita in Piazzale Re Astolfo: ne approfitto per aggiungere un altro mattoncino alle mie conoscenze musicali. E tu? Cosa aspetti ad aggiudicarti gli ultimi biglietti?