Modena sorprende con il Piccolo borgo incantato e i Presepi dal Mondo

natale,natale 2012,natale a modena,villaggio di natale,sant'eufemiaLa pausa natalizia non mi fa certo dimenticare dei miei lettori. E anche se tutto intorno si ferma un po’, io sono sempre qui a raccontarvi cosa succede in città.
Molti di voi che mi leggete molto probabilmente sono anche già tornati al lavoro, però visto che siamo ancora in pieno spirito natalizio, vi consiglio una passeggiata al Piccolo Borgo Incantato a Sant’Eufemia. L’ex caserma dei Carabinieri di via Sant’Eufemia è ora accessibile e ospita, nel cortile interno, il “Piccolo borgo incantato” tra percorsi luminosi, giochi di luce e sculture di vetro e cristallo degli artisti Carlo Baldessari e Raffele Morini.
Lo spazio del “Piccolo borgo incantato”, creato a cura di Free’n Joy e Tecnica Vivai, è aperto fino al 7 gennaio nei giorni feriali dalle 16 alle 19, mentre sabato e domenica apre anche al mattino dalle 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle 16 alle 19.
Se invece siete più tradizionalisti, fino all’8 gennaio, nella chiesa di San Giovanni Battista in piazza Matteotti, potete visitare la mostra Presepi da tutto il mondo, promossa da ModenAmoremio e dall’assessorato comunale al Centro storico in collaborazione con l’associazione culturale Terrae Novae. Sono esposte 50 rappresentazioni della Sacra Famiglia provenienti da diverse città e Paesi di tutti i continenti (Europa, America, Africa, Asia e Oceania) costruiti e assemblati dalle mani natale,natale 2012,natale a modena,villaggio di natale,sant'eufemiasapienti di artigiani e falegnami. Tra i pezzi esposti, anche un presepe ospitato in un barattolo di Nutella che pone l’accento critico sul consumismo e richiama alla spiritualità, e una pregiata Natività creata dai maestri napoletani, custodi di una tradizione del Presepio portata avanti da secoli. Particolarmente apprezzata anche una Natività in stile moderno realizzata in ceramica retroilluminata e un grande Presepe di provenienza senese posto davanti all’altare, con statuette di terracotta trattate in modo da risultare metallizzate.
La mostra è aperta nei giorni feriali dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.00. Nei giorni festivi, l’apertura è dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Lunedì chiuso (eccetto festivi).

Cioccolata, cornamuse e gospel per le feste in centro

modenaaccademianatale2010.JPGIl centro storico di Modena è animato da luci e mercatini di Natale. Ma questo fine settimana si animerà anche di iniziative di solidarietà.
La prima iniziativa è rivolta a sensibilizzare i bambini verso i loro coetanei meno fortunati, e a (cercare) di insegnarli il vero spirito natalizio. Sabato 11 dicembre dalle 15 alle 19 in Piazza Grande sarà allestito lo stand “Un giocattolo dolce come il cioccolato” e a tutti i bambini che porteranno matite colorate, quaderni o un giocattolo dismesso al gazebo allestito accanto alla “preda ringadora”, verrà data in cambio una tazza di cioccolata preparata dagli alunni cioccolatieri della Scuola alberghiera di Serramazzoni. Il materiale raccolto sarà inviato ai bambini africani dell’orfanotrofio Mutoko, in Zimbabwe, attraverso il gruppo missionario Luisa Guidotti Mistrali della parrocchia di San Domenico.
In contemporanea “Gustati e fai gustare il Natale” iniziativa di soidarietà rivolta questa volta gli adulti: sotto lo stesso gazebo saranno sistemate alcune ceste per la raccolta di generi alimentari destinati a famiglie bisognose e anziani soli della Circoscrizione 1, segnalati dai servizi sociali e dalle parrocchie del centro. A chi parteciperà regalando uno o più prodotti alimentari, ma anche portando contenitori utilizzabili per confezionare ceste natalizie, l’acetaia Giuseppe Giusti di Modena offrirà una degustazione degli aceti balsamici che produce.modenanatale2010.jpg
E mentre gli studenti specializzandi in pasticceria e cioccolateria della Scuola Alberghiera di Serramazzoni, insieme al loro insegnante, dalle 16 alle 18, in Piazza Grande, in tenuta da Babbo Natale mostreranno come si lavora il cioccolato, un coro itinerante di Babbo Natale percorrerà strade e piazze del centro cantando le canzoni della tradizione natalizia, distribuendo dolci ai bambini.
Mentre domenica 19 dicembre “Arivalapiva”: due suonatori di cornamusa in costume tradizionale allieteranno le strade del centro storico con la tradizionale musica delle feste natalizie, assieme a musica antica e popolare. Alle 21 la rassegna si sposterà al Teatro Tete del Tempio con “Christmas Contamination”, singolare spettacolo a cura della New Academy Dance & Show, in cui allieve e maestre coniugheranno la tradizionale musica delle feste natalizie con i ritmi orientali e tribal per ricreare l’atmosfera delle notti d’oriente.
Tante iniziative per accompagnarci allegramente verso il Natale.

Natale in centro…a Modena

nataleincentro.jpgCon l’8 dicembre si possono dire definitivamente iniziati i preparativi per affrontare al meglio le festività natalizie. E se passate in città in qualsiasi giorno della settimana troverete sempre qualcosa da vedere o da fare. A leggere il programma si capisce benissimo che ce n’è davvero per tutti i gusti. Il calendario “Natale in centro” è in distribuzione nei punti informativi del Comune e nei negozi del centro storico, è diviso in giorni e raccoglie tutti gli orari di apertura delle bancarelle e dei mercati del centro, la programmazione di teatri e cinema d’essai, le iniziative nei musei e nelle biblioteche e numerosi concerti e appuntamenti promossi dalle associazioni del territorio. Potete scaricarlo sul sito del comune di Modena www.comune.modena.it e cliccando sul banner in alto a destra.
Passeggiando per le vie del centro si respirava già oggi l’aria natalizia, quella che fa brillare gli occhi e spalancare la bocca ai bambini, quella che profuma di zucchero filato e mandorle tostate, o per i buongustai di piadina e porchetta. In vendita alle bancarelle del centro potrete trovare addobbi natalizi, giocattoli, prodotti gastronomici locali, prodotti artistici artigianali.
Piazza Mazzini, via Sant’Eufemia e Contrada Carteria ospiteranno il Mercato di artigianato artistico curato dall’associazione I Laboratori, con bancarelle aperte dalle 9 alle 20.30 dal 5 all’8 dicembre, sabato 12 e domenica 13 e tutti i giorni dal 19 al 24 dicembre.Gli appassionati di antiquariato troveranno le bancarelle “L’antico nel cuore di Modena” dal 15 al 24 dicembre sotto i portici del Palazzo Comunale e piazzetta delle Ova, tra le 9 e le 20. Mercati straordinari anche al parco Novi Sad, ogni domenica fino a Natale: il 6 e il 20 dicembre dalle 8 alle 15 nell’anello del parco ci saranno gli operatori del classico mercato del lunedì, e domenica 13 dicembre un appuntamento speciale: alle proposte degli ambulanti si affiancherà il mercatino dei bimbi Mercantingioco. Dalle 8.30 alle 13 si potranno scambiare figurine, bambole e macchinine o partecipare ai laboratori creativi a tema natalizio organizzati da scuole e associazioni della città.