150° dell’Unità d’Italia: i festeggiamenti a Modena

tricolore-150-anni-unita-nazionale-italia_400296.jpgNessuna retorica, nessun giudizio, nessuna polemica. Giovedì si celebrano i 150 anni dell’unità di Italia, e non ha importanza come la pensiate o come la raccontano: il 17 marzo 1861 il parlamento subalpino proclamò Vittorio Emanuele II non re degli italiani ma «re d’Italia, per grazia di Dio e volontà della nazione».
Per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia tutti i comuni modenesi hanno organizzato numerosi eventi a carattere culturale, didattico ed istituzionale, tra incontri, spettacoli, proiezioni, iniziative per le scuole e riunioni straordinarie dei Consigli comunali.
A Modena, dopo la giornata dedicata all’eroe del Risorgimento modenese Ciro Menotti, e un salto ai set per costruire il gigantesco tricolore lungo 27 metri e alto un metro e mezzo, che verrà esposto lungo tutte le 11 arcate del portico del Palazzo comunale in piazza Grande a partire dall’angolo di fronte alla Ghirlandina, in mostra dal 22 aprile, giornata della Liberazione di Modena (che proprio in quella data, nel 1945, salutò l’ingresso degli alleati e dei partigiani in città), fino al 2 giugno (festa della Repubblica), giovedì 17 marzo alle 11 si inaugura presso la sede espositiva del Foro Boario la mostra “ItalianiModenesi”, un viaggio nella storia, lungo un percorso che va dai tempi del sogno nazionale di Ludovico Antonio Muratori alle speranze e lotte del Risorgimento, dalle difficoltà del primo decennio post-unitario al compimento dell’unificazione dopo la Grande Guerra, dal Ventennio fascista alla fine della Seconda guerra mondiale e alla Costituzione repubblicana, dagli anni del “Miracolo economico” all’attuale condizione di area tra le più avanzate d’Europa per qualità e tenore di vita, per ricchezza prodotta e per integrazione sociale e interculturale. Si tratta di una multiforme esperienza interattiva d’immagini, oggetti, voci, suoni, con una sezione speciale dedicata al tema del lavoro e una specifica attenzione posta sulle prospettive future dei Modenesi. La mostra è visitabile fino a sabato 9 giugno con orario d’apertura dal mercoledì alla domenica ore 10.30-19. Lunedì 25 aprile è prevista l’apertura straordinaria. L’ingresso è gratuito.
E state attenti, che i festeggiamenti continueranno fino a giugno.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.