Il primo assaggio di Natale in centro storico

santeufemia.jpgL’8 dicembre è il 342º giorno del Calendario Gregoriano (il 343º negli anni bisestili). Mancano 23 giorni alla fine dell’anno, e da oggi inizia ufficialmente il count-down che ci porta fino al Natale.
La tradizione vuole che sia l’8 dicembre la data in cui le case si addobbano e le luci dei presepi e degli alberi di Natale si accendano. e per i più distratti, ricordo che l‘8 dicembre rimaniamo tutti a casa perché la Chiesa cattolica celebra la solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. Insomma: quest’anno settimana corta, e per qualcuno anche un ponte.  
Come impegnare il proprio tempo pre-natalizio? E, scusate l’insistenza, dove cercare qualche regalo, che non sia il “solito” regalo?
A Modena torna il Mercatino in Sant’Eufemia, 32 artigiani artistici che espongono le proprie creazioni: quadri, ceramiche, burattini , oggetti in  legno e in tessuto, gioielli e bigiotteria, lampade, manufatti in lana e cotone,  creazioni realizzate con le tecniche del decoupage, del cartonaggio e in stile Biedermeier. Dalle 9 alle 19 la passeggiata in centro storico nons sarà solo vetrine e negozi. E per gli indecisi il mercatino torna anche sabato 10 e domenica 11 dicembre.
Poco più in là, in Piazza Mazzini sarà invece allestito il Mercatino degli hobbisti. Artisti e artigiani di alto livello, provenienti da diverse zone d’Italia, che esporranno le proprie creazioni ceramiche, burattini intagliati a mano, giocattoli di legno, gioielli e bigiotteria, lampade, mosaici, passamanerie, sculture, oggetti in pasta di sale.
In viale Martiri della Libertà “Regali in salotto”, a cura dell’Associazione culturale “Il Salotto culturale di Simonetta Agazzotti”: giovedì 8, venerdi 9 e sabato 10, dalle 11 alle 19 in mostra artigianato, abbigliamento vintage, oggettistica, prodotti tipici, per cercare i regali di Natale tra proposte fantasiose ed originali…e gustare tisane vin brulè.
Ma non solo di shopping si può riempire la giornata: sempre giovedì 8 dicembre alle 16 al Teatro Cittadella la Società del Sandrone presenta: “Nadèl in Dialátt”. Musiche, canti, prosa, monologhi, sketch, zirudelle e sorprese in attesa del Natale. Spettacolo semiserio tra impegno e improvvisazione con il meglio degli artisti modenesi.
Parlo troppo del Natale? E non ho ancora finito! Al prossimo post…


(foto di Marlene www.flickr.it/lastanzadimarlene)

 

Solo l’imbarazzo della scelta a Modena

mercatinonatalemodena.jpgIn queste ultime due settimane non ho fatto altro che parlarvi di mercatini di natale, concerti, laboratori natalizi. La città di Modena ci regala un’atmosfera natalizia da cartolina, e anche la meteorologia le darà una mano, considerato che è prevista neve per questo fine settimana.
Questo sabato presso la sede della Circoscrizione 1 Centro Storico – S. Cataldo (Piazzale Redocca 1) alle 10 “Aspettando il Natale”, l’iniziativa dell’associazione Precariart, insegnerà ai bambini (e agli adulti che vorranno partecipare) a creare biglietti personalizzati di auguri per Natale, stesso laboratorio creativo alle 17 presso la Sala Canaletto (via Canaletto 88). Mentre alle 15 li potete trovare presso la Biblioteca Giardino (Via Marie Curie 22/B) a suggerire idee nuove e d’effetto per decorare gli alberi (e le proprie case) per il Natale.
Se invece siete ancora alla ricerca di qualche regalo da fare, sotto i Portici di Palazzo Comunale e in Piazzetta delle Ova potete trovare i banchi dei “Sogni di Natale”, in via Sant’Eufemia e in Piazza Mazzini le opere artigianali del “Mercatino degli hobbisti”, e lungo via Canalino il “Mercatino del libro insolito, raro e modenese”. Dalle 9 alle 20 il centro sarà animato dai mercatini natalizi, senza dimenticare che, per chi vuole sfidare il freddo e il gelo di questi giorni, in Piazza XX Settembre ci aspetta il “Villaggio di Natale” per una bella pattinata sul ghiaccio.novipark1.jpg
Senza dimenticare l’iniziativa benefica  “Gustati e fai gustare il Natale” iniziativa di soidarietà rivolta agli adulti: dalle 15 alle 19 in Piazza Grande sarà allestito uno stand dove saranno sistemate alcune ceste per la raccolta di generi alimentari destinati a famiglie bisognose e anziani soli della Circoscrizione 1, segnalati dai servizi sociali e dalle parrocchie del centro. A chi parteciperà regalando uno o più prodotti alimentari, ma anche portando contenitori utilizzabili per confezionare ceste natalizie, l’acetaia Giuseppe Giusti di Modena offrirà una degustazione degli aceti balsamici che produce.
Tutte cose di cui avevo scritto già. E domenica 19 dicembre? Secondo me non potete mancare all’inaugurazione della mostra “Parco Novi Sad – Archeologia di uno spazio urbano” al Lapidario Romano dei Musei Civici di Modena. Se non sapete di cosa sto parlando rileggetevi pure il post precedente “Il parcheggio etrusco”. La mostra presenterà i primi risultati del cantiere di scavo esponendo alcuni tra i reperti archeologici più significativi accompagnati da pannelli e videoproiezioni per dare la pubblico una prima interpretazione della destinazione di questa area della città.
Al termine della presentazione, in compagnia delle autorità cittadine, il Museo Civico Archeologico Etnologico organizza un brindisi augurale durante il quale sarà possibile ritirare gratuitamente il calendario 2011 creato dal museo con splendide immagini dei reperti esposti nelle vetrine.
La mostra rimarrà straordinariamente aperta fino al 17 maggio dell’anno prossimo grazie agli sforzi congiunti degli organizzatori, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena, Assessorato alla Cultura, Assessorato alla Programmazione e Gestione del Territorio, Infrastrutture e Mobilità oltre che dei numerosi sponsor tra cui le ditte di costruzioni del consorzio Modena Parcheggi e le società cooperative di scavo Archeologia e Archeosistemi.

Info: Parco Novi Sad – Archeologia di uno spazio urbano
 19 dicembre 2010 – 17 maggio 2011
 Modena, Palazzo dei Musei
Lapidario Romano dei Musei Civici 
Inaugurazione domenica 19 dicembre alle ore 11
 Orari di apertura: 
tutti i giorni dalle 8,30 alle 19,30 (25 dicembre e 1 gennaio solo dalle 15 alle 18)
 Ingresso gratuito
 Per informazioni: tel. 059 2033100 – 2033125

Cioccolata, cornamuse e gospel per le feste in centro

modenaaccademianatale2010.JPGIl centro storico di Modena è animato da luci e mercatini di Natale. Ma questo fine settimana si animerà anche di iniziative di solidarietà.
La prima iniziativa è rivolta a sensibilizzare i bambini verso i loro coetanei meno fortunati, e a (cercare) di insegnarli il vero spirito natalizio. Sabato 11 dicembre dalle 15 alle 19 in Piazza Grande sarà allestito lo stand “Un giocattolo dolce come il cioccolato” e a tutti i bambini che porteranno matite colorate, quaderni o un giocattolo dismesso al gazebo allestito accanto alla “preda ringadora”, verrà data in cambio una tazza di cioccolata preparata dagli alunni cioccolatieri della Scuola alberghiera di Serramazzoni. Il materiale raccolto sarà inviato ai bambini africani dell’orfanotrofio Mutoko, in Zimbabwe, attraverso il gruppo missionario Luisa Guidotti Mistrali della parrocchia di San Domenico.
In contemporanea “Gustati e fai gustare il Natale” iniziativa di soidarietà rivolta questa volta gli adulti: sotto lo stesso gazebo saranno sistemate alcune ceste per la raccolta di generi alimentari destinati a famiglie bisognose e anziani soli della Circoscrizione 1, segnalati dai servizi sociali e dalle parrocchie del centro. A chi parteciperà regalando uno o più prodotti alimentari, ma anche portando contenitori utilizzabili per confezionare ceste natalizie, l’acetaia Giuseppe Giusti di Modena offrirà una degustazione degli aceti balsamici che produce.modenanatale2010.jpg
E mentre gli studenti specializzandi in pasticceria e cioccolateria della Scuola Alberghiera di Serramazzoni, insieme al loro insegnante, dalle 16 alle 18, in Piazza Grande, in tenuta da Babbo Natale mostreranno come si lavora il cioccolato, un coro itinerante di Babbo Natale percorrerà strade e piazze del centro cantando le canzoni della tradizione natalizia, distribuendo dolci ai bambini.
Mentre domenica 19 dicembre “Arivalapiva”: due suonatori di cornamusa in costume tradizionale allieteranno le strade del centro storico con la tradizionale musica delle feste natalizie, assieme a musica antica e popolare. Alle 21 la rassegna si sposterà al Teatro Tete del Tempio con “Christmas Contamination”, singolare spettacolo a cura della New Academy Dance & Show, in cui allieve e maestre coniugheranno la tradizionale musica delle feste natalizie con i ritmi orientali e tribal per ricreare l’atmosfera delle notti d’oriente.
Tante iniziative per accompagnarci allegramente verso il Natale.

Natale in centro…a Modena

nataleincentro.jpgCon l’8 dicembre si possono dire definitivamente iniziati i preparativi per affrontare al meglio le festività natalizie. E se passate in città in qualsiasi giorno della settimana troverete sempre qualcosa da vedere o da fare. A leggere il programma si capisce benissimo che ce n’è davvero per tutti i gusti. Il calendario “Natale in centro” è in distribuzione nei punti informativi del Comune e nei negozi del centro storico, è diviso in giorni e raccoglie tutti gli orari di apertura delle bancarelle e dei mercati del centro, la programmazione di teatri e cinema d’essai, le iniziative nei musei e nelle biblioteche e numerosi concerti e appuntamenti promossi dalle associazioni del territorio. Potete scaricarlo sul sito del comune di Modena www.comune.modena.it e cliccando sul banner in alto a destra.
Passeggiando per le vie del centro si respirava già oggi l’aria natalizia, quella che fa brillare gli occhi e spalancare la bocca ai bambini, quella che profuma di zucchero filato e mandorle tostate, o per i buongustai di piadina e porchetta. In vendita alle bancarelle del centro potrete trovare addobbi natalizi, giocattoli, prodotti gastronomici locali, prodotti artistici artigianali.
Piazza Mazzini, via Sant’Eufemia e Contrada Carteria ospiteranno il Mercato di artigianato artistico curato dall’associazione I Laboratori, con bancarelle aperte dalle 9 alle 20.30 dal 5 all’8 dicembre, sabato 12 e domenica 13 e tutti i giorni dal 19 al 24 dicembre.Gli appassionati di antiquariato troveranno le bancarelle “L’antico nel cuore di Modena” dal 15 al 24 dicembre sotto i portici del Palazzo Comunale e piazzetta delle Ova, tra le 9 e le 20. Mercati straordinari anche al parco Novi Sad, ogni domenica fino a Natale: il 6 e il 20 dicembre dalle 8 alle 15 nell’anello del parco ci saranno gli operatori del classico mercato del lunedì, e domenica 13 dicembre un appuntamento speciale: alle proposte degli ambulanti si affiancherà il mercatino dei bimbi Mercantingioco. Dalle 8.30 alle 13 si potranno scambiare figurine, bambole e macchinine o partecipare ai laboratori creativi a tema natalizio organizzati da scuole e associazioni della città.