Concerto per l’Emilia

concerto-per-lemilia.jpgIl 25 giugno tutta [quasi] l’Emilia Romagna che canta e che conta sarà allo stadio dall’Ara di Bologna per il Concerto per l’Emilia, organizzato con tanto di diretta su Rai1 per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal terremoto.
Un tutto-esaurito annunciato, considerato l’elenco di musicisti e cantanti che hanno aderito all’iniziativa. Paolo Belli, Ligabue, Laura Pausini, Francesco Guccini, Samuele Bersani, Modena City Ramblers con Cisco, Nek e poi Caterina Caselli, Luca Carboni, Andrea Griminelli, Cesare Cremonini, Andrea Mingardi, Stadio, Zucchero, Gianni Morandi, e sembra abbia aderito anche Raffaella Carrà. Insomma, sono tantissimi gli artisti che hanno risposto all’appello di Beppe Carletti dei Nomadi, e tutti a titolo gratuito. La serata sarà presentata da Fabrizio Frizzi, atteso un commosso omaggio a Lucio Dalla che, assicurano organizzatori, “sarebbe stato il primo a mettersi in gioco”.
Ma ormai non c’è evento che non sia organizzato ricordando che a pochi chilometri da Modena ci sono persone che hanno bisogno di aiuto.
Solo un paio di giorni per prenotare un posto alla cena di beneficenza di martedì 26 giugno che si terrà al Museo Casa Enzo Ferrari. “Ti voglio bene, Bassa!” è stata ideata dalla Fondazione Casa di Enzo Ferrari in collaborazione con l’associazione Rock no War ONLUS, per raccogliere fondi per la ricostruzione di una scuola dell’infanzia di Medolla.ti voglio bene bassa.jpg
Il menu della cena prevede diverse portate cucinate dagli chef del Consorzio con prodotti della nostra terra, l’Emilia. L’offerta minima per la prenotazione della cena, che comprende anche la visita al Museo ed un intrattenimento musicale del gruppo jazz Claudio Messori Quartet, è di 50 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini. I bambini dalle ore 21.30 potranno anche partecipare al laboratorio “Teste pensanti, teste sognanti” ideato e offerto dalla Bottega di Merlino di Laura Scapinelli.
E tenetevi liberi per martedì 3 luglio: al Parco Ferrari, con la collaborazione di Radio Bruno, ci sarà un altro concerto il cui incasso sarà donato ai comuni della bassa modenese colpiti da terremoto. Qualche nome? I Modà, Francesco Renga, Paolo Belli, Noemi, Marco Mengoni, Stadio, Emma, Dolcenera, gli Zero Assoluto, i Sonohra.
Un altro grande momento di musica e solidarietà.



 

“Banana Republic” al Vox Club

Banana republic - front.jpgA connettersi al sito del Vox Club di Nonantola si scopre che l’evento esclusivo dell’anno è già sold out.
E non poteva andare diversamente, considerato che l’evento dell’anno a cui mi riferisco è il concerto che hanno deciso di fare insieme Francesco de Gregori e Lucio Dalla, il 22 gennaio 2010, trent’anni dopo il fortunatissimo tour “Banana Republic”. I biglietti sono stati venduti sono on-line e considerate le dimensioni del club, credo anche che non siano stati tantissimi i fortunati che potranno assistere alla serata.
Trent’anni fa De Gregori-Dalla fecero storia con brani come “Ma come fanno i marinai” e “Banana Republic”, brano che ha p
bananarepublic.jpgoi dato il nome all’album pubblicato l’anno successivo.
Sembra che l’idea sia nata questa estate quando Dalla allestì come regista uno spettacolo su testi del poeta Roberto Roversi per l’attore Marco Alemanno in piazza, a Solferino, per ricordare la battaglia che vi si svolse il 24 giugno del 1859 e che chiuse la seconda guerra d’Indipendenza. Vi intervenne, cantando alcune sue canzoni legate alla storia e la realtà del nostro paese, anche De Gregori e, a conclusione della serata, Dalla si esibirono insieme dopo appunto 30 anni.
La location è il piccolo club di Nonantola che vede spesso eventi musicali degni di nota. Lo stesso locale che viene menzionato da Ligabue nella sua “E” nell’album “Miss Mondo”.
Se siete riusciti a trovare i biglietti passate pure di qua a raccontare, che la serata è un’occasione forse unica, considerato che per adesso non ci sono altre date in programma.