Iniziative di mobilità sostenibile

europeanmobilityweek.gifTorna l’autunno (non come stagione ma come tempo meteorologico) e torna il blocco al traffico cittadino. Con una importante novità: il blocco totale delle auto inizia prima del solito e non è programmato per il giovedì, ma sarà impossibile circolare nel centro cittadino la domenica.
Il blocco totale delle auto inizia domenica 12 settembre nella giornata di avvio della Settimana europea della mobilita’ sostenibile e sarà in vigore dalle 8.30 alle 12 e dalle 14 alle 18 nell’area solitamente interessata dalle limitazioni del traffico del giovedì, e continuerà per tre domeniche fino al 28 settembre.
Con le “solite” deroghe per i veicoli a gpl, metano, elettrici, le pool-car (con almeno tre persone a bordo se omologati per quattro o più posti a sedere o con almeno due persone a bordo se omologati per due posti a sedere), i veicoli Euro 4, gli Euro 5 e i diesel Euro 3 con filtro antiparticolato. Una deroga è prevista anche per i veicoli a servizio degli invalidi e delle persone con difficoltà a deambulare, dei lavoratori in turno, quelli attrezzati per il pronto intervento, la manutenzione di impianti pubblici o privati, il trasporto di farmaci e prodotti deperibili.Mobilità sostenibile small.jpg
Questa iniziativa oltre a sensibilizzare i cittadini verso un utilizzo razionale della macchina, è utile per abbassare il livello delle polveri sottili nell’aria. E sono il pretesto per iniziative collaterali alla chiusura del centro cittadino alle auto.
Domenica 12 settembre dalle 15.00 “Tre frazioni in bicicletta:da Cittanova a Sassuolo”: Biciclettata organizzata dal Circolo ricreativo di Cittanova con un percorso adatto per grandi e bambini in tre tappe: si parte dalla sede del Circolo in via Pomposiana, 52 a Cittanova e si prosegue per Marzaglia nuova, poi per Marzaglia Vecchia e si arriva a Sassuolo. 
Per informazioni: Circoscrizione 4 tel. 059 2034030.

Domenica 18 settembre dalle 9.45 alle 11.30 “Passeggiata della salute al Parco Amendola Sud”: mattinata dedicata ad esercizi da fare in gruppo scoprendo gli angoli più belli del parco realizzata in collaborazione con la Uisp. I partecipanti potranno anche prenotare una passeggiata nel Giardino della Memoria. Seguirà un piccolo buffet a base di frutta proveniente da agricoltura biologica offerto da Biodisera, il mercato serale con i prodotti delle aziende della provincia di Modena. 
Mentre dalle 16.00 “Biciclettata alle Quattroville”: biciclettata organizzata dalla Polisportiva Quattro Ville di Via Barbolini, con un percorso adatto anche ai bambini – partenza da via Barbolini per percorrere via Villanova, Sant’Onofrio e Quattroville. Sosta presso la Stazione dei treni e rientro sulla ciclabile.
Per Informazioni: Circoscrizione 4 tel. 059 2034030-36.

Domenica 28 settembre alle ore 21.00 Piazza XX Settembre “Una bici che va…pedalata fra immagini parole e note”,  presentazione del volume fotografico “Velocità silenziosa” di Gianni Volpi. Talk show sulle due ruote con: Giorgio Pighi, Bruno Pizzul, Enzo Siviero, Andrea Bartali, Renzo Soldani, conduce Ettore Tazzioli, interventi musicali di Giorgio Bertacchini, in collaborazione con Officina Emilia.

Momenti per riscoprire la periferia cittadina, e momenti per godersi il centro città liberato dalle macchine in giorni in cui non dobbiamo scappare al lavoro e possiamo circolare con lentezza.

Ma è davvero una limitazione?

zonatrafficolimitato.jpgCome altri miei colleghi local blogger hanno fatto negli ultimi giorni segnalo da questa pagina che se avete voglia di fare un giretto a Modena dovete stare attenti alle limitazioni al traffico che inizieranno domani 3 novembre 2009 (fino al 31 marzo).

Nelle aree urbane dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 è vietata la circolazione dei veicoli diesel e benzina Euro 0 e dei veicoli diesel Euro 1, dei ciclomotori e dei motocicli Euro 0, anche se provvisti di bollino blu (nel territorio del Comune di Modena è vietata la circolazione ai mezzi sprovvisti del bollino).

Dal 7 gennaio oltre alla “normale” limitazione, torna il blocco totale del traffico al giovedì dalle 8.30 alle 18.30. Il Comune si riserva, però, la facoltà di revocare la limitazione se le condizioni atmosferiche lo consentono.

Attenzione perché anche altri comuni dell’area modenese sono soggetti a restrizioni, per tutti i dettagli delle singole ordinanze si può consultare il sito www.liberiamolaria.it.

Spesso sento commentare queste scelte di limitazioni al traffico con frasi qualunquiste come “le fabbriche inquinano di più” oppure “si colpiscono sempre le persone con meno possibilità economiche”.

Io invece sono dell’opinione che troppo spesso si utilizza la macchina anche quando non ne esiste un reale bisogno. Sono una di quelle che per spostarsi usa i mezzi pubblici, giudicati dalla maggior parte delle persone costosi, sporchi e mal frequentati. Eppure siamo noi che facciamo la differenza. Quando mi capita di usare la macchina vedo colonne di auto con una sola persona a bordo. Per circa 12 mesi ho avuto come colleghe ben due vicine di casa, ma mai nessuna che si sia proposta di ottimizzare tempi, costi e inquinamento utilizzando una sola auto.

Perché troppo spesso si crede che sia una mezzo indispensabile per risparmiare tempo, mentre invece se calcoliamo bene il solo fatto di stare fermi ad un semaforo o girare a vuoto in cerca di parcheggio a parità di tempo si risparmierebbe un bel po’ di stress.

La mia personale esperienza è che il tempo di percorrenza è identico (5 minuti più o meno), ma nel frattempo cammino (attività sottovalutata sia per un benessere fisico che psichico), ho l’opportunità di leggere o anche solo di twittare tenendomi in contatto con i miei amici (nonostante il mio tempo di percorrenza sia limitato a soli 13 minuti), e spesso scrivo i post che poi ricopio da pubblicare in questo spazio.

E soprattutto so che nel mio piccolo faccio molto per l’ambiente.