Maschile e femminile in letteratura

women-reading.jpgNella prima puntata della terza serie di Lost si vede un gruppo di persone a casa di Juliet riunite per un gruppo di lettura. Il romanzo che Juliet ha scelto per il “Club del libro” è Carrie di Stephen King. Dice che questo libro è in assoluto il suo preferito, mentre un altro membro del Club lo definisce spazzatura e non si stupisce che a Ben non sia piaciuto, nonostante legge il libro per prepararsi alla discussione nel gruppo di lettura lo definisce deprimente.
In questa scena è racchiuso il senso di un gruppo di lettura: un gruppo di persone che si ritrovano per parlare e discutere insieme di ciò che hanno letto, per scoprire punti di vista diversi, per mettere in comune difficoltà nell’affrontare un particolare autore, e tornare a casa con una visione più ampia delle tematiche affrontate nel libro scelto.reading-is-cool.jpg
Non è necessario schiantarsi su un’isola deserta per poter sperimentare la lettura condivisa, sono aperte le iscrizioni alla stagione 2011-2012 del gruppo di lettura “Uomo e donna li creò” condotto da Elena Bellei. “Lei e Lui si cercano da quando il mondo è nato, ma c’è sempre qualche malinteso tra loro. è sempre lei la tentatrice? Il peccato originale in questo non ha niente di originale. E la storia dell’invidia? è lei che invidia lui per quello che non ha, o è piuttosto lui che invidia lei perché sa fare tutto e in più sa fare bambini? C’era una canzone che diceva “tutti gli uomini sono bugiardi, bevono, giocano e tornano tardi”. Non è vero neanche questo. Molti si addormentano prestissimo. Insomma meglio guardarci dentro. I libri, magari, possono aiutare.”
7 incontri, 7 libri sul tema “maschile e femminile in letteratura”, da leggere a casa per poi commentarli insieme in incontri a cadenza mensile. La partecipazione è libera, obbligatoria  l’iscrizione fino ad esaurimento posti (il gruppo è aperto ad un massimo 25 persone).
Il primo incontro è previsto per sabato 12 novembre dalle 10 alle 12 sul libro di Michela Marzano “Sii bella e stai zitta” (ed. Mondadori).
Per il programma completo www.comune.modena.it/biblioteche.
Buona lettura!

Una volta al mese lascio questo blog a disposizione di chi vuole raccontare qualche angolo nascosto di Modena, o commentare quello che succede nella nostra città. Scrivetemi a vmodenablog@virgilio.it e potreste essere la prossima (ma anche il prossimo) guest-blogger.

 

 

Alla Biblioteca Delfini un Gruppo di Lettura

gruppodilettura.jpgIl tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere. (Daniel Pennac).

Il 30 ottobre (e mi dispiace segnalarlo solo ora) è nato un gruppo di lettura alla biblioteca Delfini. I gruppi di lettura sono quei posti in cui la pratica del leggere in modalità silenziosa e solitaria trova il suo compimento nel confronto con altri lettori, e lo stesso libro scritto dallo stesso autore si ritrova ad essere discusso, scoprendo spesso diversi punti di interpretazione e chiavi di lettura nuovi a cui magari non si era pensato.
Un libro, un film. Sette incontri tra lettori per conoscere libri che sono diventati film, questo il titolo che dà forma agli incontri del gruppo di lettura, che si riunisce una volta al mese (da ottobre ad aprile), il giovedì alle ore 17.30, nella sala conferenze della Biblioteca Delfini.
“C’è chi sostiene che la lettura sia pratica solitaria, condizione di dialogo intimista, piacere terapeutico, che frutta conseguenze più o meno percettibili sulla nostra coscienza. E c’è chi, al contrario, avverte l’incontenibile esigenza di trasformare la lettura in rito collettivo e fare partecipi gli altri della gioia che regala questa attività.
Abbiamo deciso di scegliere l’una e l’altra possibilità. Un libro al mese (da leggere in solitudine, sul divano, sotto un’ombra, in treno). E un incontro per parlarne insieme (in biblioteca, alla Delfini).”

Queste la parole della promotrice e  “conduttrice” del gruppo Elena Bellei, giornalista, si occupa di progetti di pari opportunità e di comunicazione interculturale. Autrice di racconti e testi teatrali, collabora con l’Istituto di Ricerca Centro Documentazione Donna di Modena.
Nel frattempo il gruppo ha creato un proprio blog, uno spazio on line su cui è possibile commentare i resoconti degli incontri mensili, consultare il calendario degli appuntamenti e avere sott’occhio la situazione di altri gruppi di lettura in Italia.
Il prossimo incontro si terrà il 26 novembre alle 17.15, il libro di cui si parlerà è “L’amore Molesto” di Elena Ferrante.

Ho notato la mancanza della annotazione della modalità di partecipazione al gruppo, ma credo sia sufficiente informarsi direttamente presso la biblioteca.