LIBRIAMOdena

buk,libri a modena,libriamo,biblioteca,biblioteca comunale,biblioteca di modenaSe questo fine settimana siete disperati perché non riuscirete ad essere al Salone di Torino, vi potete consolare con LIRIAMOdena, la manifestazione che trasforma Piazza Grande in una libreria a cielo aperto, arrivata quest’anno alla 13ma edizione.
Sabato 12 e Domenica 13 maggio, dalle otto del mattino fino alle nove di sera le piccole case editrici nate nel nostro territorio, affiancate da associazioni operanti nella provincia di Modena che, nell’ambito della propria attività culturale, producono libri, riviste e pubblicazioni in genere.
Oltre a poter girare liberamente fra le bancarelle sfogliando libri e conoscendo gli editori, si potranno incontrare gli autori attraverso le presentazioni dei loro libri, organizzate durante tutta la durata della manifestazione.
Per le edizioni Il Fiorino sabato alle 10.30, Piero Malagoli apre la manifestazione presentando il suo romanzo “1977”, i ricordi di un’estate di trent’anni fa nella quale una serie di eventi cambiano il corso della vita del protagonista e di un gruppo di amici.
Sempre per le edizioni Il Fiorino alle 11.20 Raffaello Pedrazzi presenta la sua “Breve storia della crisi economica”, alle 15.30 Ugo Beneventi parlerà del suo “Chiesa e popolo di Dio”, alle 16,20 arrivano le poesie di Elio Caterina.
Di diverso taglio le proposte di Damster Edizioni, che alle ore 18,00 presenta il volume “Voglio un racconto spericolato”: ventisei racconti liberamente ispirati alle canzoni di Vasco Rossi. Alle 18.50 si cambia genere, e si parla di racconti erotici insieme ad Alemar che presenta “I sensi di Guen”.
Alle 12 si svolgerà anche la premiazione del concorso letterario “Racconti Fuoriclasse”: l’Associazione editori Modenesi premia e pubblica in volume i racconti scritti e selezionati dai ragazzi delle scuole superiori “Cavazzi-Sorbelli” di Pavullo e “Fermo Corni”, “Carlo Sigonio” e “Adolfo Venturi” di Modena.
Le presentazioni di Domenica 13 le trovate sul sito dedicato alla manifestazione libriamodena.it
Buona lettura.

 

Aperitivo con l’autore

libri a modena,aperitivo con l'autore,readingSecondo me una delle cose più belle è poter ascoltare un autore che racconta del suo libro dal vivo. Se poi l’autore è anche uno dei miei preferiti, direi che faccio di tutto pur di non perdermi quello che in gergo si chiama “reading”.
Al Baluardo della Cittadella (Piazza Tien An Men 5) da Giovedì 26 Maggio parte l’iniziativa “Aperitivo con l’autore”: 10 incontri con altrettanti scrittori, all’ora dell’aperitivo su una delle terrazze più affascinati di Modena.
Si comincia con Michele Smargiassi, articolista di Repubblica, per il quale cura anche un blog in cui parla di fotografia “Fotocrazia”. “Ora che ci penso, la storia dimenticata delle cose quotidiane” è un libro che ci racconta di tutti quegli oggetti o quelle piccola abitudini che diamo per scontato nella nostra vita, ma di cui sentiremo sicuramente la mancanza se all’improvviso sparissero.libri a modena,aperitivo con l'autore,reading
Certo, molte ne sono uscite (ricordate la carta carbone?), altre sembrano ormai relitti di un tempo che non c’è più (vi scambiate ancora biglietti d’auguri con immaginette sacre, per Natale e Pasqua?). Ci sono dettagli a cui non prestiamo attenzione ma che impregnano i nostri percorsi quotidiani, come ad esempio il gesto automatico di sorridere nelle fotografie (in quelle d’epoca non succede mai) o le musiche di sottofondo presenti in metro, ristoranti, sale d’attesa.
Lascio qui il programma completo:
• Gio 26 maggio ore 19.00 Roberto Alperoli (Assessore alla Cultura del Comune di Modena) e Antonio Ramenghi (direttore Gazzetta di Modena) presentano “Ora che ci penso” di Michele Smargiassi, Dalai editore.
• Lun 6 giu giugno ore 21.00 Valerio Massimo Manfredi presenta “L’America è qua” di e con Umberto Panini, Franco Cosimo Panini Editore.
• Gio 16 giugno ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta Maurizio Garuti “Italiani, la storia che ride” Aliberti con Ivano Marescotti.
• Gio 23 giugno ore 19.00 Paolo Battaglia presenta il reading “Route 66” Anniversary Book con il bassista Rigo Righetti
• Gio 30 giugno ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta “Spinoza.it, ” a cura di Stefano Andreoli e Alessandro Bonino, Aliberti.
• Gio 7 luglio ore 19.00 Giuseppe Catozzella presenta “Alveare, il dominio invisibile e spietato della ‘ndrangheta del Nord” Rizzoli.
• Mar 12 luglio ore 21.00 Andrea Del Monte presenta Don Andrea Gallo “Di sana e robusta costituzione” Aliberti.
• Gio 14 luglio ore 19.00 Stefano Andreoli e Beppe Cottafavi presentano “Chi ha ciulato la corrente del golfo?” di Maurizio Milani, Aliberti.
• Gio 21 luglio ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta il romanzo “Il cuore ha le sue ragione” di Pierluigi Celli, Piemme.
• Gio 28 luglio ore 19.00 Mario Giordano presenta “Sanguisughe” Mondadori.

Libri a Modena e Stuzzicagente

buk,libri a modena,stuzzicagente,cucina tradizionale modeneseSe per questo fine settimana avete programmato una gita fuoi porta, vi consiglio di disdire le prenotazioni e cambiare programma, perché in città ci sono due appuntamenti capaci di andare incontro ai gusti di ogn’uno.
Se avete perso il BUK, la rassegna della piccola e media editoria, sabato 21 e domenica 22 maggio torna “Libri a Modena”, la rassegna di editoria modenese, giunta alla decima edizione, che trasformerà la magnifica Piazza Grande in una libreria all’aperto. Alla manifestazione parteciperanno una quindicina di case editrici e di diverse associazioni culturali del territorio che, all’interno della propria attività, producono libri e pubblicazioni in genere.
Si avrà la possibilità di passeggiare fra le bancarelle allestite per l’occasione, scegliendo fra centinaia di titoli disponibili. Le case editrici modenesi propongono volumi di storia locale della gastronomia, volumi di poesia, romanzi, guide del territorio… un’occasione unica per scoprire una realtà culturale spesso sconosciuta al grande pubblico e per avvicinarsi a una produzione editoriale ricchissima di libri di qualità, alcuni dei quali verranno presentati nell’ambito della manifestazione, offrendo ai lettori la possibilità di incontrare e conversare con gli autori.
Faranno da cornice all’esposizione una mostra fotografica sulle “Dame Estensi”, alcune delle numerose presentazioni di libri saranno accompagnate dalla musica e da esibizioni di figuranti in costumi storici, mentre per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia i visitatori potranno partecipare a una visita guidata per le vie della città alla scoperta delle testimonianze che il Risorgimento ha lasciato a Modena.buk,libri a modena,stuzzicagente,cucina tradizionale modenese
E non finisce qua (cit.) Domenica 22 Maggio dalle 17.30 torna la maratona culinaria “Stuzzicagente 2011”: l’evento eno-gastronomico che coinvolge ristoranti, pizzerie, bar, forni e gelaterie del centro storico, e quest’anno allarga i propri confini spingendosi oltre il quartiere Pomposa, sede storica di Stuzzicagente, includendo così anche i ristoratori del Piccolo Borgo Sant’Eufemia.
3 menù: Rosso, Bianco e Verde in onore dei 150 anni della Repubblica Italiana, che comprendono ogn’uno nove portate, all’insegna della cucina tradizionale modenese.
Per “gustare” (è proprio il caso di dirlo) al meglio i biglietti per l’itinerario enogastronomico sono disponibili in prevendita a 13 euro fino al 21 maggio, nella sede di Modenamoremio (via Scudari 12) oppure presso Fangareggi Dischi (Piazzetta Muratori). Il giorno della manifestazione sarà possibile acquistarli a 14euro nel gazebo di Modenamoremio in Piazza Pomposa dalle ore 16.30.
Al termine della degustazione ognuno potrà votare l’esercente preferito, premiandone la qualità del cibo, l’eccellenza del servizio e la simpatia. Il vincitore sarà il testimonial della prossima edizione di Stuzzicagente.
Inoltre nel corso del pomeriggio di domenica, passeggiando per le vie del Centro si potrà assistere allo spettacolo musicale sulle note dei White Stars, delle Stregatte e dei BTD. Dalle 20.30, infine, performance di ballo con la Scuola di Danza La Capriola: i ballerini della prestigiosa scuola modenese si cimenteranno in passi di danza moderna, contemporanea e hip hop, coinvolgendo il pubblico con la loro eleganza e un ritmo irresistibile.
Ve l’avevo detto o no di cambiare programma e rimandare la gita al mare ad un altro fine settimana?