Pignagnoli Ballabile ai Giardini Ducali

giardini ducali,learco pignagnoli,incontri con l'autoreEsilaranti, visionari, ironici. Per l’Estate modenese sabato 23 luglio alle 21.30 ai Giardini Ducali, andrà in scena a ingresso gratuito l’inconsueto spettacolo “Pignagnoli ballabile”. Quattro scrittori e sette musicisti per “celebrare” lo scrittore filosofo Learco Pignagnoli, autore di una serie di singolarissime opere in prosa, comparse per la prima volta sul finire del secolo scorso sulla rivista “Il semplice” e poi raccolte in volume da Daniele Benati nel 2006 e pubblicate da Aliberti editore. Si legge nella presentazione “Le opere di Pignagnoli, che finora hanno circolato in modo quasi clandestino, sono racconti illuminanti di poche righe, riflessioni sulla vita che spiazzano il lettore con improvvisi sprazzi di comicità.
Una specie di grande romanzo dell’insensatezza, con temi e personaggi che ricorrono come segrete ossessioni.”
Chi è Learco Pignagnoli? E’ solo un fake o esiste davvero questo “filosofo e maestro di tutti noi”?Uno scrittore, dicono, che “prima ancora di essere pubblicato, ha già un manipolo di appassionati e fedeli cultori”. Nessuno conosce la vera vita di Learco Pignanoli. Non si sa se è mai esistito, non si sa se è uno pseudonimo o uno pseudonimo collettivo con altri scrittori.
Reale è lo spettacolo che andrà in scena: un recital che ricerca e ripropone un clima che si ispira al tempo in cui le serate danzanti venivano annunciate alla gente del paese nelle prime ore della sera e un musicista, un clarinettista in particolare, si recava in piazza e suonava “l’invito”: un particolare motivo, sempre quello, per annunciare la serata.
Se non ne avete mai letto una riga, stasera si avrà l’occasione per conoscere Learco Pignagnoli in versione ballabile.

Di genere gentile.

digeneregentile.jpg“Di genere gentile. Donne che parlano di donne” questo il titolo del ciclo di incontri che si terranno a partire da oggi mercoledì 6 luglio presso la biblioteca civica Delfini (corso Canalgrande 103).
Donne che parlano di donne, e si sa che fra di noi non siamo indulgenti, né facciamo sconti. Per parlare di mercificazione del corpo, dell’immagine distorta che i media rimandano della femminilità, perennemente in bilico fra “amor sacro e amor profano”, rapporti complicati fra madre e figlia, cinque incontri in due settimane con scrittrici, attrici, giornaliste che affrontano nelle diverse sfaccettature e con i loro strumenti gli interrogativi e i problemi che le donne si trovano ad affrontare.

Mercoledì 6 luglio, ore 18.30
Lezioni di giardinaggio planetario di e con Lorenza Zambon
Per essere giardinieri non occorre avere un giardino. Meditazioni e consigli di un’attrice-giardiniera
 
Venerdì 8 luglio, ore 18
Viola Di Grado presenta Settanta acrilico trenta lana (E/O 2011)
Ossessioni, espiazioni e contraddizioni di una mamma e una figlia in un mondo inceppato
Conduce Elisa Vignali

Lunedì 11 luglio 2011, ore 18.30
Marida Lombardo Pijola presenta Facciamolo a skuola (Bompiani 2011)
E se tua figlia fosse una piccola escort? Un’inchiesta shock tra le adolescenti
Conduce Giulia Bondi

Mercoledì 13 luglio, ore 21
Caro direttore le scrivo. Lettere a «Noi donne»
con Le allegre comari
In una lettura a tre voci, l’orgoglio e le difficoltà di essere donna negli anni ’50 e ‘60
 
Giovedì 14 luglio, ore 18.30
Francesca Melandri presenta Eva dorme (Mondadori 2010)
Madre e figlia in una terra orfana di patria, l’Alto Adige. Una pagina di storia misconosciuta e rimossa Conduce Elisa Vignali

Le Fiere d’Ottobre

Ottobre fiera.pngNon è troppo tardi per raccontarvi di un evento che si svolge in provincia da circa 500 anni. Le Fiere d’Ottobre di Sassuolo non sono un singolo evento, ma un ricco e variegato programma che coinvolge ogni ambito commerciale e culturale della cittadina.
Ogni settimana ha il suo “tema” e il suo programma: la Féra di curiàus, la Féra dal bèli dann,  la Féra di resdàur, la Féra di sdàs, la Féra di stumpài.
Quello che interesserà le shopaolic come me è che tutte le domeniche i negozi aperti espongono la merce a prezzi d’occasione, una specie di periodo di saldi in anticipo.
Anche se in realtà per tutto il mese la cittadina è un fermento di iniziative culturali, mostre e concerti.
La tradizionale rassegna degli “Incontri con l’autore” quest’anno vedrà alternarsi sul palcoscenico del Teatro Carani  Pietrangelo Buttafuoco (10 ottobre), Chiara Gamberale (17 ottobre), Paolo Guzzanti (24 ottobre), Mario Ventura (30 ottobre), Valerio Massimo Manfredi (31 ottobre), Alberto Angela (sabato 6 novembre) e Pupi Avati (domenica 12 dicembre) festeggerà a Sassuolo i suoi 40 anni di carriera presentando i suoi libri “Il figlio più piccolo” e “Gli amici del Bar Margherita”.
In piazzale Roverella, uno dei luoghi più incantevoli di Sassuolo, si alterneranno nelle 5 domeniche d’ottobre, dalle 8 alle 20,00, nove Case editrici nate e operanti nel territorio modenese. Presentazioni e tanti libri tra cui scovare quello giusto per ciascuno di noi. Proporranno le loro pubblicazioni e le ultime novità editoriali. Romanzi, racconti, poesie, saggi, studi di storia locale, guide, libri fotografici… tutti i generi sono rappresentati. L’AEM raccoglie infatti ben 20 Editori locali e vanta un catalogo di oltre 1.500 titoli. Una bella occasione quindi per incontrare una produzione libraria ricca e importante, spesso introvabile nei circuiti della grande distribuzione.
So che avrei dovuto avvisarvi prima, ma è stata una mia amica a ricordarmi (e a trascinarmi) a Sassuolo, dove non andavo da molto tempo. E dopo aver lanciato imprecazioni contro il parcheggio impossibile, mi sono goduta un bel pomeriggio soleggiato d’ottobre passeggiando nelle stradine invase di gente.

Qui il programma completo.