Maschile e femminile in letteratura

women-reading.jpgNella prima puntata della terza serie di Lost si vede un gruppo di persone a casa di Juliet riunite per un gruppo di lettura. Il romanzo che Juliet ha scelto per il “Club del libro” è Carrie di Stephen King. Dice che questo libro è in assoluto il suo preferito, mentre un altro membro del Club lo definisce spazzatura e non si stupisce che a Ben non sia piaciuto, nonostante legge il libro per prepararsi alla discussione nel gruppo di lettura lo definisce deprimente.
In questa scena è racchiuso il senso di un gruppo di lettura: un gruppo di persone che si ritrovano per parlare e discutere insieme di ciò che hanno letto, per scoprire punti di vista diversi, per mettere in comune difficoltà nell’affrontare un particolare autore, e tornare a casa con una visione più ampia delle tematiche affrontate nel libro scelto.reading-is-cool.jpg
Non è necessario schiantarsi su un’isola deserta per poter sperimentare la lettura condivisa, sono aperte le iscrizioni alla stagione 2011-2012 del gruppo di lettura “Uomo e donna li creò” condotto da Elena Bellei. “Lei e Lui si cercano da quando il mondo è nato, ma c’è sempre qualche malinteso tra loro. è sempre lei la tentatrice? Il peccato originale in questo non ha niente di originale. E la storia dell’invidia? è lei che invidia lui per quello che non ha, o è piuttosto lui che invidia lei perché sa fare tutto e in più sa fare bambini? C’era una canzone che diceva “tutti gli uomini sono bugiardi, bevono, giocano e tornano tardi”. Non è vero neanche questo. Molti si addormentano prestissimo. Insomma meglio guardarci dentro. I libri, magari, possono aiutare.”
7 incontri, 7 libri sul tema “maschile e femminile in letteratura”, da leggere a casa per poi commentarli insieme in incontri a cadenza mensile. La partecipazione è libera, obbligatoria  l’iscrizione fino ad esaurimento posti (il gruppo è aperto ad un massimo 25 persone).
Il primo incontro è previsto per sabato 12 novembre dalle 10 alle 12 sul libro di Michela Marzano “Sii bella e stai zitta” (ed. Mondadori).
Per il programma completo www.comune.modena.it/biblioteche.
Buona lettura!

Una volta al mese lascio questo blog a disposizione di chi vuole raccontare qualche angolo nascosto di Modena, o commentare quello che succede nella nostra città. Scrivetemi a vmodenablog@virgilio.it e potreste essere la prossima (ma anche il prossimo) guest-blogger.