Alla Biblioteca Delfini un Gruppo di Lettura

gruppodilettura.jpgIl tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere. (Daniel Pennac).

Il 30 ottobre (e mi dispiace segnalarlo solo ora) è nato un gruppo di lettura alla biblioteca Delfini. I gruppi di lettura sono quei posti in cui la pratica del leggere in modalità silenziosa e solitaria trova il suo compimento nel confronto con altri lettori, e lo stesso libro scritto dallo stesso autore si ritrova ad essere discusso, scoprendo spesso diversi punti di interpretazione e chiavi di lettura nuovi a cui magari non si era pensato.
Un libro, un film. Sette incontri tra lettori per conoscere libri che sono diventati film, questo il titolo che dà forma agli incontri del gruppo di lettura, che si riunisce una volta al mese (da ottobre ad aprile), il giovedì alle ore 17.30, nella sala conferenze della Biblioteca Delfini.
“C’è chi sostiene che la lettura sia pratica solitaria, condizione di dialogo intimista, piacere terapeutico, che frutta conseguenze più o meno percettibili sulla nostra coscienza. E c’è chi, al contrario, avverte l’incontenibile esigenza di trasformare la lettura in rito collettivo e fare partecipi gli altri della gioia che regala questa attività.
Abbiamo deciso di scegliere l’una e l’altra possibilità. Un libro al mese (da leggere in solitudine, sul divano, sotto un’ombra, in treno). E un incontro per parlarne insieme (in biblioteca, alla Delfini).”

Queste la parole della promotrice e  “conduttrice” del gruppo Elena Bellei, giornalista, si occupa di progetti di pari opportunità e di comunicazione interculturale. Autrice di racconti e testi teatrali, collabora con l’Istituto di Ricerca Centro Documentazione Donna di Modena.
Nel frattempo il gruppo ha creato un proprio blog, uno spazio on line su cui è possibile commentare i resoconti degli incontri mensili, consultare il calendario degli appuntamenti e avere sott’occhio la situazione di altri gruppi di lettura in Italia.
Il prossimo incontro si terrà il 26 novembre alle 17.15, il libro di cui si parlerà è “L’amore Molesto” di Elena Ferrante.

Ho notato la mancanza della annotazione della modalità di partecipazione al gruppo, ma credo sia sufficiente informarsi direttamente presso la biblioteca.