Edizione 2012 della Fiera Campionaria

fiera campionaria,fiera,modena fiere,degustazioni,enogastronomiaDa oggi 27 aprile, e fino al primo Maggio, a Modena Fiere (viale Virgilio) torna l’appuntamento con la Fiera Campionaria, e anche per quest’anno, l’ingresso rimane gratuito. La Fiera Campionaria quest’anno compie 74 anni, e oltre ad offrire buone opportunità di spesa, offre anche momenti di svago.
La novità è rappresentata dalla presenza dell’area ARTIGIANIaMO, con la presenza degli Artigiani artisti di Piazza Torre, e di produttori di manufatti in cuoio, prodotti biologici e oggettistica in bambù, tutti “made in Modena”, per valorizzare le eccellenze artigianali della nostra città. Per il resto la formula è quella collaudata: sarà presente la consueta esposizione dedicata alla casa, con svariate offerte e soluzioni in materia di edilizia, ristrutturazione, restauro, impianti di sicurezza, fonti alternative, risparmio energetico, rivestimenti in legno e ceramica, arredo bagno, illuminazione, tessuti. Senza dimenticare “ARREDIaMO”, area dedicata all’Interior design, con tante soluzioni, classiche e moderne, per arredare gli ambienti di casa.
Il settore enogastronomico spazierà dalla pasta di mandorle siciliana, alla pizza napoletana, dalla mozzarella di bufala, alla piadina romagnola, senza dimenticare hamburger e hot-dog. Alle eccellenze gastronomiche di Modena viene naturalmente dedicato il cuore del settore, con un allestimento molto suggestivo.
All’esterno dei padiglioni sono presenti un ricchissimo settore dedicato al verde, con arredamenti per esterni, florovivaismo, attrezzature da giardino, caminetti e barbecues, una zona con tutte le migliori offerte delle concessionarie auto, moto e caravan.
Sarà presente l’area Cavalli: un maneggio in sabbia, dove hanno luogo esibizioni e dimostrazioni gratuite per tutta la durata della Fiera. Sarà presente anche un’Area Cani, grazie alla disponibilità di ENCI, l’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, dove verranno organizzate esibizioni di agility e di obedience. E martedì 1 maggio alle ore 16 tutta la scena sarà per i visitatori e ai loro cani, grazie alla sfilata amatoriale dei cani di razza e no, e con premi per tutti i partecipanti.
Senza dimenticare l’Area Degustazioni curata dall’Associazione Esperti Degustatori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (AED ABTM), con la presenza dei Consorzi dei prodotti tipici modenesi (Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Consorzio del Prosciutto di Modena, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, Consorzio dello Zampone Modena e del Cotechino Modena) e del GIA (Gruppo Italiano Assaggiatori).
Per le appassionate di shopping on-line quest’anno, poi, la Fiera Campionaria sarà presente sul portale Modena Outlet, con promozioni riservate agli Espositori e ai Visitatori utenti del web.
Interessanti le iniziative collaterali, che si affiancheranno all’Esposizione per dare vita ad un grande evento unico nel suo genere: l’Area Cultura, l’Area Bimbi e l’Area Spettacoli.
Il “Campionaria Music Village” gestito in collaborazione con Radiostella, proporrà spettacoli, concerti ed eventi, mettendo in scena tutti i generi musicali, dal country al gospel, dal jazz al rock, dal folk alla musica da ascolto, al rockabilly.
In occasione della giornata inaugurale, venerdì 27 aprile, saranno i Muppets’ Choir ad aprire la kermesse musicale: l’ensemble vocale di 20 cantanti diretti dal maestro Giovanni Tardini proporrà i brani più famosi del repertorio jazz, rock e pop, pezzi da celebri musical, ma soprattutto gospel. Tutte le mattine, da sabato 28 aprile a martedì 1 maggio, la scuola modenese “MusicaMusicaMusica” intratterrà i visitatori con le più belle melodie canore e strumentali. E fornirà tutte le informazioni utili a chi decide, per la prima volta, di avvicinarsi al mondo della musica, e a chi desidera imparare qualcosa in più.
Sabato 28 un tuffo nel passato, al ritmo degli indimenticabili anni ’50 americani, mentre la serata di domenica 29 sarà all’insegna del jazz.
E sempre sabato 28, per il quarto anno consecutivo, le selezioni modenesi di Miss Italia prenderanno il via dalla Fiera Campionaria. L’evento assegnerà, oltre al titolo di Miss Campionaria 2012, anche quelli di Miss Rocchetta Bellezza, Miss Wella Professionals e Miss Mascotte Modena 2012.
Ho scritto abbastanza buoni motivi per decidere di passare qualche ora alla Fiera Campionaria?

 

Fiera Campionaria edizione 2011

fieracampionaria.jpgE’ già tempo di fiera a Modena. Da oggi 4 maggio, e fino a domenica 8 maggio, a Modena Fiere (Viale Virgilio) torna la Fiera Campionaria, e ripropone l’ingresso gratuito.
Non mancherà all’interno dei padiglioni la consueta esposizione dedicata alla casa, con svariate offerte e soluzioni in materia di edilizia, ristrutturazione, restauro, impianti di sicurezza, fonti alternative, risparmio energetico, rivestimenti in legno e ceramica, arredo bagno, illuminazione, tessuti. Senza dimenticare “ARREDIaMO”, area dedicata all’Interior design, con tante soluzioni, classiche e moderne, per arredare gli ambienti di casa.
Ci sarà “Portobello”, il mercatino dell’artigianato e delle curiosità per la casa, la persona, il tempo libero e la salute, con una scenografia che si ispira al celebre mercatino londinese. Il settore enogastronomico spazierà dalla pasta di mandorle siciliana, alla pizza napoletana, dalla mozzarella di bufala, alla piadina romagnola, senza dimenticare hamburger e hot-dog. Alle eccellenze gastronomiche di Modena viene naturalmente dedicato il cuore del settore, con un allestimento molto suggestivo.
All’esterno dei padiglioni sono presenti un ricchissimo settore dedicato al verde, con arredamenti per esterni, florovivaismo, attrezzature da giardino, caminetti e barbecues, una zona con tutte le migliori offerte delle concessionarie auto, moto e caravan.
Oltre alle esposizioni sono numerose le iniziative collaterali della Fiera Campionaria 2011.
Sarà presente l’area Cavalli: un maneggio in sabbia, dove hanno luogo esibizioni e dimostrazioni gratuite per tutta la durata della Fiera. Quest’anno in Fiera è presente per la prima volta anche un’Area Cani, grazie alla disponibilità di ENCI, l’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana, dove verranno organizzate esibizioni di agility e di obedience.
Non mancherà l’Area Degustazioni curata dall’Associazione Esperti Degustatori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (AED ABTM), con la presenza dei Consorzi dei prodotti tipici modenesi (Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Consorzio del Prosciutto di Modena, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi, Consorzio dello Zampone Modena e del Cotechino Modena) e del GIA (Gruppo Italiano Assaggiatori). Lo schema è quello delle precedenti edizioni: tutti i giorni degustazioni dei prodotti tipici a rotazione della durata di 15 minuti, nel weekend abbinamenti anche con grappe, frutta e miele. Sarà anche allestita un’Area dedicata alla Cultura, con spazi dedicati ai Musei del Volley e Casa Enzo Ferrari, al Festival della Filosofia e a ERT, oltre a mostre d’arte, concorsi fotografici e laboratori artistici.
Il Museo del Volley espone alcuni dei più preziosi cimeli della pallavolo modenese. Nel corso della Fiera, inoltre, vengono organizzate iniziative e incontri con alcuni campioni del volley di ieri e di oggi.
E poi ancora l’area Spettacoli e l’Area Bimbi. Ma non voglio annoiarvi con un lungo di elenco di cose, guardando il programma completo sembra proprio che non ci sarà da annoiarsi. Mercoledì, giovedì e venerdì l’orario di ingresso alla Fiera Campionaria è dalle 18 alle 23.30, sabato dalle 10 alle 23.30, domenica dalle 10 alle 21.30.
E ricordate: l’ingresso è gratuito.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Metti che piova…

multifiera_di_modena.jpgVenerdì 23 aprile pioveva. Perché non so se avete notato: durante la settimana, quando si va di fretta per non arrivare tardi al lavoro, quando si rimane chiusi fra quattro mura tutto il giorno, e la sera ci si deve dividere fra spesa, cena e “a letto presto altrimenti domani non ce la faccio ad alzarmi” c’è il sole. Arriva il fine settimana e il dio del cielo manda giù acqua  e fa tirare fuori ombrello, stivali e un po’ di maledizioni al suo indirizzo.
E i programmi del venerdì sera svaniscono. Avevo deciso di fare un salto all’Emilialcolica. Finalmente un incontro fra blogger proprio a due passi da casa (due passi metaforici, ma abbastanza vicino da non poter proprio dire di no). Finalmente anche a Modena la possibilità di passare una serata con persone che sanno cos’è un post, un flame e un barcamp (anche se spero che quando si sta tutti insieme si parli d’altro).
E invece la pioggia, l’impossibilità di avvicinarmi al pub come se in realtà passassi di lì per caso, il dover per forza entrare all’interno del locale invece che starmene all’aperto ad aspettare che mi passasse la voglia di scappare via e invece trovare il coraggio per scambiare due parole con qualcuno…la pioggia ha lavato via tutti i miei progetti che invece di portarmi al centro di Modena, mi hanno portato in periferia, in zona Fiera, alla Fiera Campionaria.
Tutti gli anni andiamo alla Fiera, e quest’anno abbiamo anche approfittato dell’ingresso gratuito. Causa pioggia non ho potuto vedere l’esposizione giardino, e lo spettacolo serale è stato annullato. Ci siamo “accontentati” di un intero padiglione dedicato all’esposizione del settore casa, e chiesto qualche preventivo ottenuto con anche lo “sconto fiera”.
Il secondo padiglione era invece un misto di bancarelle di piccoli artigiani (dove ho comprato il gatto profuma-armadio che vedete nella foto), una parte dedicata alla cultura con esposizioni di quadri, foto e auto d’epoca. E poi ho fatto un giro nell’area dedicata alle case editrici modenesi. Sapete che fra Modena e provincia ci sono ben 14 piccole case editrici, ogn’una di loro pubblica in un settore diverso: saggi, favole, romanzi. Ovviamente ho preso nota (che non si sa mai). Immancabili gli stand gastronomici dove abbiamo potuto mangiare un’ottima spianata bolognese accompagnata dal lambrusco, e finire la serata con un pezzo di strudel di mele con salsa di frutti di bosco calda.
Pentita di non aver avuto abbastanza coraggio per la serata fra blogger, contenta di aver lo stesso sistemato un piovoso venerdì sera.

Torna la Fiera Campionaria

fiera-campionariax.jpgNovità per l’inaugurazione della fiera che si terrà a Modena dal 21 al 25 aprile in zona Cittanova: quella che negli ultimi anni era diventata la Multifiera, torna ad essere la Fiera Campionaria, quella che accompagna i modenesi negli ultimi 72 anni.
E poi stasera sarà inaugurata alle 21 dalla Famiglia Pavironica al completo, la famiglia tradizionale modenese a cui la fiera è da sempre rivolta.
Ultimo, e non per importanza, si è deciso che in barba alla crisi, o forse proprio a causa sua, l’ingresso alla Fiera Campionaria sarà gratuito per tutti.
Sono anni che non manco all’appuntamento. Giretto nel padiglione arredamento a caccia di una buona scusa per cambiare qualcosa a casa, qui è possibile trovare le ultime novità e le soluzioni per ristrutturare, abbellire, migliorare la propria abitazione, dall’ingresso alla sala da pranzo, dalla camera da letto alle camerette dei bambini, dalla cucina al bagno, senza dimenticare il terrazzo e le parti esterne. Presenti agenzie immobiliari, ditte che si occupano di ristrutturazioni e restauri, risparmio energetico, fonti alternative, sicurezza, illuminazione, tessuti, materiali per l’edilizia, pavimenti in legno e ceramica.
Porto sempre a casa una busta di cataloghi dove scegliere la vacanza estiva, e passeggiare nel cortile dove c’è l’esposizione dell’arredamento da giardino, florovivavismo, attrezzature da giardino, macchine per l’agricoltura, piscine, barbecues mi ispira sempre l’acquisto di qualche nuova piantina da sistemare sul mio balcone, chè il giardino purtroppo non è ancora nelle mie possibilità.
Solo per attentare alla mia linea, il padiglione che preferisco è quello enogastronomico dove si possono trovare prodotti tipici provenienti da tutta Italia, con un occhio di riguardo ai prodotti tipici modenesi, con salumifici, prosciuttifici, caseifici, spacci, forni, pasticcerie, distillerie, cantine, acetifici, conserve alimentari. Sarà presente, come l’anno scorso, anche un’area degustazionii: n quest’area tutti i giorni è possibile effettuare assaggi di prodotti di eccellenza del territorio modenese e non solo. Sabato 24 aprile è poi prevista la premiazione della 5^ edizione del Palio della Ghirlandina Città di Modena, la gara di qualità tra Aceti Balsamici Tradizionali di Modena realizzati dalle famiglie.
E’ presente anche una ricca sezione dedicata alla cultura, con un’area libri gestita dall’Associazione Editori Modenesi (ho anche l’invito da parte della Damster) e uno spazio espositivo per mostre d’arte, dove si tengono incontri con autori per la presentazione dei loro ultimi libri, una rassegna d’arte moderna e contemporanea di importanti artisti modenesi e non, e mostre fotografiche, e poi uno spazio giochi per bambini e spettacoli come la selezione provinciale per Miss Italia.
Servono ancora altri motivi per convincervi a non mancare?