Puliamo il mondo

legambiente, puliamo il mondo, ecologia, Anche quest’anno Legambiente organizza Puliamo il Mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale.
L’iniziativa prevede che gruppi di volontari si armino di palette, sacchi e tanto buon umore per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più belle e vivibili varie aree della propria città.
Il 28, 29 e 30 settembre anche Modena parteciperà all’iniziativa, e inizieranno i volontari, alunni e insegnanti nel pomeriggio di venerdì 28 alle scuole elementari Rodari e Sant’Agnese, per poi passare nella mattinata di sabato 29 alle medie Carducci.
Sarà protagonista nell’intero fine settimana, sabato 29 e domenica 30, il Bonvi Parken, l’area verde dedicata al fumettista Bonvi, che ospiterà la Festa dell’ambiente organizzata dal circolo modenese di Legambiente.
Il programma di sabato 29 prende il via alle 15.30 con la presentazione del torneo gratuito del gioco di carte “yu-gi-oh!”. Alle 16 inizieranno le attività per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni, suddivisi in fasce di età, che si concluderanno alle 18 con la classifica del torneo.
Domenica 30 settembre “Puliamo il mondo” entra nel vivo: alle 15.30 i volontari inizieranno a pulire il parco, divisi in squadre che partiranno dai lati est, ovest e nord, sud per convergere nella zona anfiteatro, dove saranno conferiti i rifiuti. Ai partecipanti saranno forniti cappellino, pettorina, guanti e pinze per la raccolta in sicurezza degli oggetti abbandonati come carta, bottiglie, plastiche, sigarette, rami spezzati. Subito dopo si svolgerà la festa per tutti i partecipanti con intrattenimento e giochi musicali, esposizione e baratto di giocattoli e carte d’animazione con premiazione del torneo di yu-gi-oh! Infine, alle 17.30 merenda per tutti con prodotti biologici.
Per chi abita a San Damaso l’appuntamento è alle 15 davanti alla polivalente San Damaso  ripulire piste ciclabili e fossi con l’aiuto delle Gev e dell’associazione Vivere Sicuri. Alle 17.30 davanti al Punto di lettura della frazione sarà offerto uno spuntino a base di gnocco fritto a tutti quelli che hanno aiutato a pulire.
Domenica l’iniziativa si sposta a Villanova. Appuntamento alle 14.30 davanti alle scuole medie Cavour di via Amundsen 80 per una biciclettata organizzata da Fiab fino alla frazione di Villanova, dove alle 15.30 prenderanno il via le operazioni di pulizia del paese. Alle 16.30 si svolgerà il concerto organizzato dai ragazzi delle scuole Cavour che presenteranno canzoni a carattere ambientale e sarà offerto il gelato a tutti quelli che hanno aiutato a pulire.


M’illumino di meno

millumino-2010-locandina.jpgVenerdì 12 febbraio 2010 si celebra la sesta edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2.

Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.
Nelle piazze spente di tutt’Italia si accenderanno luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro. Per raccontare questa festa dell’energia pulita, il 12 febbraio Caterpillar andrà in onda eccezionalmente dai Mercati Traianei in Roma, coinvolgendo cittadini, scuole, istituzioni e associazioni in una rassegna di luci belle, creative e pulite, escogitate ad hoc, con un concerto finale rigorosamente a impatto zero.
Anche Modena farà la sua parte iniziando la giornata dedicata al risparmio energetico alle 9.30 con un seminario e dalle 12.00 si spengono le luci nelle sedi degli uffici comunali (Via Santi, 40 e 60, Via Galaverna, Palazzo Comunale, fatti salvi servizi essenziali) Dalle 18.00 alle 20.00 spegnimento dell’illuminazione pubblica di Piazza Sant’Agostino e Piazza Grande. Dalle 18:30 aperitivo al buio negli esercizi commerciali, bar, ristoranti aderenti all’iniziativa.

Inoltre distribuzione di lampadine a basso consumo energetico in collaborazione con Hera spa.

Pellicole per l’ambiente

pellicole_x_ambiente.jpgIl nostro è uno strano periodo storico: da un lato grandi scoperte scientifiche che migliorano la nostra vita, dall’altra grandi danni che peggiorano lo stato di salute generale del pianeta in cui viviamo. Per definire l’era geologica in cui viviamo lo scienziato Premio Nobel Paul Crutzen ha coniato il termine “Antropocene” (dal greco antrophos = uomo), un’era in cui l’uomo e le sue attività sono le principali cause delle modifiche climatiche mondiali.

Ed è a questi cambiamenti che dal 9 al 12 novembre è dedicata la prima edizione di “Pellicole per l’ambiente“, in occasione della Settimana UNESCO per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile. Il progetto organizzato e promosso a livello regionale dal Gruppo Hera e dal Centro Antartide nella nostra città vede la partecipazione del Comune di Modena con gli assessorati all’Ambiente e alla Cooperazione Internazionale e la collaborazione di Nexus Emilia-Romagna, Associazione Modena incontra Jenin, assessorato alla Cultura del Comune e il coordinamento del Centro per l’Ambiente L’Olmo.
Obiettivo del progetto, che coinvolge anche le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado attraverso laboratori didattici, è mostrare in che modo un un film d’intrattenimento possa veicolare efficacemente informazioni e approfondimenti sulle tematiche ambientali.
Le opere di questa edizione saranno dedicate all’impronta che l’essere umano lascia sulla terra sotto forma di rifiuti. Il primo film in programma è Il giardino dei limoni, l’appuntamento è per stasera alle ore 20.30 presso la Sala Truffaut, in via degli Adelardi 4I, e per tutte le proiezioni, cittadini e ragazzi potranno “pagare il biglietto” con i loro rifiuti, privilegiando in particolare quelle tipologie più dannose per l’ambiente come i giochi elettronici “da rottamare” e altri materiali quali cellulari, pile esauste, toner e cartucce. All’esterno del cinema, infatti, Hera predisporrà una mini stazione ecologica di base. Un’occasione per sensibilizzare giovani e adulti alla raccolta differenziata e al corretto smaltimento di queste tipologie di rifiuto.