Grande festa per il ventennale della Biblioteca Delfini

biblioteca delfini,concorso di fotografia,concorso letterario,concorso di arte graficaI festeggiamenti per il ventennale dell’inaugurazione della Biblioteca Delfini stanno per concludersi, e lo faranno domenica 16 dicembre con una festa che durerà tutto il pomeriggio.
Per chi mi legge post dopo post, senza perdersi una sola uscita, sa che di questa festa ne ho parlato spesso. La biblioteca ha organizzato eventi sparsi in tutti i mesi dell’anno per coinvolgere chi la frequenta abitualmente, ma anche chi aveva voglia di mettersi in gioco, e con questa festa collettiva chiude, simbolicamente, un anno di intensa attività.
Presso la Sala Chiesa sarà allestita la mostra fotografica UN CLIC PER LA DELFINI, realizzata grazie agli scatti di tutti i partecipanti al concorso di questa estate. I migliori scatti sono diventate cartoline celebrative del ventennale della biblioteca, e sarà possibile acquistarle durante la manifestazione.
Alle 17.30 in sala conferenze ci sarà la presentazione del volume dedicato ai 20 anni della biblioteca SE TI DICO DELFINI… Una biblioteca raccontata dai suoi lettori, anche questo realizzato con i racconti raccolti grazie ad un concorso letterario (a cui avrei voluto partecipare, ma come al solito mi sono lasciata sfuggire). Saranno presenti Roberto Alperoli (Assessore alla cultura), Ugo Cornia (scrittore) e Giorgio Scaramuzzino (attore e regista).
A seguire la proiezione delle fotografie UN CLIC PER LA DELFINI, durante la visione le fotografie saranno commentate con gli artisti Franco Vaccari e Luciano Bovina.
Nella Zona Holden a partire dalle 16.30 a conclusione del Laboratorio di scrittura fantasy FANTASTORIE, incontro con gli autori Cecilia Randall e Leonardo Patrignani, conduce Stefano Ascari.
La manifestazione si conclude con il concerto VOCI PER LA DELFINI, del coro Luigi Gazzotti che presenta brani della cultura musicale europea e della tradizione natalizia con qualche sorpresa…che si terrà nel chiostro della biblioteca a partire dalle 19.15.
E per concludere, panettone e vin brûlé per tutti.

Programma completo www.comune.modena.it/biblioteche

Un click per la Delfini

biblioteca delfini,concorso di fotografia,concorso letterario,concorso di arte graficaAttraverso le pagine di questo blog racconto cosa succede a Modena, racconto di Modena, ma racconto anche di me. Avevo appuntato una data: il 20 giugno. Ultimo giorno utile per poter partecipare al concorso letterario “Se ti dico Delfini…” per racconti brevi ispirati o ambientati alla Biblioteca Delfini. Volevo partecipare, ho iniziato a scrivere nel web perché mi piace scrivere, e invece fra l’impegno di “TerreMOti racconto” e una buona dose di pigrizia [ma potrei aggiungere anche il mio lavoro, ma poi fa troppo melò] la data segnata sul calendario è diventato un inutile cerchio rosso.
Ma se siete fotografi, o aspiranti tali, il concorso per festeggiare i venti anni della Delfini per voi si chiude il 28 luglio.
“Un clic per la Delfini” è il concorso fotografico il cui obiettivo è quello di selezionare 5 fotografie che saranno utilizzate per la produzione e diffusione di 5 cartoline celebrative.
Le immagini, inedite, a colori o in bianco/nero, possono essere sia in formato orizzontale che verticale, ma sempre con lati in proporzione 2×3. Possono essere realizzate con qualsiasi dispositivo fotografico, purché dotate di un’alta risoluzione. Ogni partecipante, o gruppo di partecipanti, potrà partecipare con al massimo 5 foto, che dovrà inviare entro il 28 luglio 2012 in formato elettronico all’indirizzo giuseppe.marano@comune.modena.it oppure recapitate su cd a mano o per posta direttamente in alla Biblioteca Delfini, in corso Canalgrande 103.
Le foto vincitrici del concorso saranno utilizzate per realizzare 5 cartoline formato 10×15, a colori o in bianco/nero, per la celebrazione del ventesimo anniversario, oltre a realizzare un un e-book scaricabile direttamente dal sito delle biblioteche.
Non fate come me: segnate la data e partecipate.

 

Se ti dico Delfini…

Biblioteca4.jpgNel ventennale dell’intitolazione della biblioteca ad Antonio Delfini, poeta e giornalista modenese, sono state organizzate una serie di iniziative che non hanno solo lo scopo di festeggiare, ma anche di coinvolgere i frequentatori, e non, della biblioteca.
Si è concluso con la vittoria della modenese Victoria Righi il concorso grafico per la progettazione del logo celebrativo, che sarà utilizzato per tutta la durata della manifestazione (e di cui avevo parlato qui).
Ma adesso sono chiamati a mettersi in gioco scrittori e fotografi, che potranno evocare la Biblioteca modenese attraverso le parole e le immagini.
“Se ti dico Delfini…” è il concorso letterario per racconti brevi ispirati o ambientati alla Delfini. Una giuria presieduta dallo scrittore modenese Ugo Cornia selezionerà i testi che verranno pubblicati nel volume e, più numerosi, in un e-book con lo stesso titolo.
I racconti devono essere in lingua italiana, al massimo di 6 cartelle (10.800 caratteri complessivamente), e dovranno essere inviati entro il 20 giugno 2012 all’indirizzo di posta elettronica biblioteche@comune.modena.it. Sul sito www.comune.mo.it/bilbioteche si trova il regolamento completo e la scheda di partecipazione.
“Un clic per la Delfini” è invece il concorso fotografico. Obiettivo è quello di selezionare 5 fotografie che saranno utilizzate per la produzione e diffusione di 5 cartoline celebrative.
Le immagini, inedite, a colori o in bianco/nero, possono essere sia in formato orizzontale che verticale, ma sempre con lati in proporzione 2×3. Possono essere realizzate con qualsiasi dispositivo fotografico, purché dotate di un’alta risoluzione. Ogni partecipante, o gruppo di partecipanti, potrà partecipare con al massimo 5 foto, che dovrà inviare entro il 28 luglio 2012 in formato elettronico all’indirizzo giuseppe.marano@comune.modena.it oppure recapitate su cd a mano o per posta direttamente in alla Biblioteca Delfini, in corso Canalgrande 103.
Le foto vincitrici del concorso saranno utilizzate per realizzare 5 cartoline formato 10×15, a colori o in bianco/nero, per la celebrazione del ventesimo anniversario, oltre a realizzare un un e-book scaricabile direttamente dal sito delle biblioteche.
Un’occasione per i modenesi di dimostrare il loro amore per questa città, oppure per farsela raccontare da chi questa città la vive, o l’ha vissuta, da emigrante.

 

La Biblioteca Delfini compie vent’anni e festeggia con tutti i suoi lettori

biblioteca delfini,concorso di fotografia,concorso letterario,concorso di arte graficaAntonio Delfini è stato uno scrittore, poeta e giornalista modenese a cui nel 1992 è stata intitolata la Biblioteca Delfini (Corso Canalgrande 103).
Per festeggiare il ventennale della Biblioteca sono state organizzate una serie di iniziative, tutte rivolte ai lettori, frequentatori e non della biblioteca, invitati a misurarsi con concorsi di scrittura, grafica e fotografia attraverso i quali raccontare la loro biblioteca.
Fino al 12 aprile è aperto il bando “Progetta il logo dei vent’anni”, che verrà utilizzato per tutte le comunicazioni della biblioteca fino a Marzo 2013.
A seguire, verrà lanciato il concorso letterario “Se ti dico delfini…” (aperto fino al 20 giugno), per racconti brevi ispirati o ambientati alla Delfini. Una giuria presieduta dallo scrittore Ugo Cornia selezionerà i testi che verranno pubblicati nel volume e, più numerosi, in un e-book con lo stesso titolo.
Agli appassionati di fotografia è riservato il concorso “Un clic per la Delfini” (aperto fino al 28 luglio): le cinque immagini più belle saranno riprodotte su altrettante cartoline-ricordo. biblioteca delfini,concorso di fotografia,concorso letterario,concorso di arte grafica
Con alcune limitazioni di età, la partecipazione ai concorsi è libera e gratuita e il premio, esclusivamente simbolico, sarà la soddisfazione di vedere pubblicato il proprio lavoro. (Tutti i regolamenti sono consultabili sul sito comune.modena.it/biblioteche).
Oltre ai concorsi, a Maggio è previsto un corso gratuito “A scuola dai bibliotecari” per imparare a destreggiarsi fra banche dati on line, e-book, e-reader: come trasformare il catalogo on line in pagina personale; come consultare, in biblioteca o da casa, la nuova piattaforma web Media Library on Line (quotidiani, video, film, musica e libri in più lingue 24 ore su 24); come cavarsela con gli e-book e come prenderli in prestito.
Consultate il sito della Biblioteca Delfini, perché questi sono solo alcuni degli appuntamenti che accompagneranno lettori e lettrici, fino alla vera e propria celebrazione con la festa del 28 novembre, a vent’anni esatti dalla conferenza inaugurale di Corrado Augias, “Si può leggere nonostante la tv?”.

La fuga: un concorso letterario

lafuga.jpgAppunto è una pubblicazione trimestrale, stampato e distribuito nella provincia modenese che, nelle intenzioni, intende dare un punto di vista diverso sulle cose che accadono in città e dintorni. Non lo trovate in edicola, ma viene distribuito negli eventi organizzati dalla redazione, e se volete farvi un’idea degli argomenti trattati sul loro blog appuntoweb.org/il-magazine potete leggere i numeri arretrati in .pdf
Per coinvolgere i lettori e trovarne di nuovi, la redazione di Appunti ha organizzato un concorso letterario/grafico rivolto a singoli partecipanti o a gruppi di persone senza limiti di età. Il tema è di quelli interessanti “La fuga”. Si può scappare per allontanarsi fisicamente per non dover affrontare una situazione spiacevole, come il giovane Holden di Salinger o intraprendere la fuga come conseguenza della paralisi morale causata da politica e religione come quella che deve affrontare la “Gente di Dublino” di James Joyce. Si può scappare da una guerra e una vita di stenti come gli immigrati di Erri de Luca in “Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo”.
Si può affrontare il tema sotto diversi punti di vista, a patto che l’opera presentata sia inedita.
Il vincitore di ognuna delle due categorie vincerà un buono di 80 euro spendibile presso la libreria Agorà di Formigine, oltre a vedere il proprio racconto breve o il fumetto vincitore pubblicato sul numero di Marzo della rivista.
Per partecipare l’elaborato può essere spedito via e-mail all’indirizzo appuntoilgiornale@gmail.com, o mandando un allegato all’account facebook: Appunto Il Giornale, indicando le proprie generalità: nome, cognome, numero di telefono, indirizzo e-mail, età.
Forse la fuga non è la risposta giusta per affrontare la vita, ma chi di noi non ha mai sognato almeno una volta di mollare tutto e fuggire via. E per un concorso letterario lo si potrà almeno immaginare.

 

Parole e poesia

scrittori,concorso letterario,concorso di poesiaPer gli scrittori emergenti l’attività più complicata è sicuramente quella legata alla promozione dei propri lavori. E poi ci sono quelli che conservano poesie in fondo al cassetto, e quelli che nascondono racconti bellissimi che non aspettano altro che vedere la luce.
L’occasione per farsi conoscere può essere il concorso letterario “Parole e Poesia” organizzato dall’associazione culturale “Parole e Poesia”, con il patrocinio del Comune di Formigine, in collaborazione col Museo “Agorà dell’Arte” di Sersale (CZ) e la Casa Editrice “Il Fiorino” di Modena.
Si può partecipare con una poesia a tema libero, con una poesia religiosa o in vernacolo, con una silloge, un racconto o un libro di poesie edito. La novità di questa quarta edizione è la poesia a tema “L’Aceto Balsamico di Modena”.
I premi sono per i primi 3 classificati: Diploma d’Onore e Coppa o Medaglia (oro o argento) Dal 4° al 10°: Diploma d’Onore. Inoltre per i primi 10 classificati delle sezione poesia, poesia religiosa, poesia in vernacolo, silloge e libro di poesie, è prevista la pubblicazione gratuita di 1 poesia nell’Antologia “Poeti allo Specchio n.2”. Per la sezione racconto un premio di € 150,00. Per la sezione poesia a tema pubblicazione di tutte le poesie vincitrici e finaliste. Per i meritevoli quadri dell’artista B. Caristo, vantaggiose proposte di pubblicazione,  libri vari, prodotti locali.
Per partecipare bisogna spedire la propria opera entro il 30 gennaio 2012 all’indirizzo:
Concorso “Parole e Poesia”  c/o Antonio Maglio – via Toscana, 14 – 41043 Formigine (MO). Costa solo 5 euro, un investimento minimo che potrebbe regalare tante soddisfazioni.

Il bando completo del concorso qui concorsiletterari.it

 

Parole digitali

Paroledigitali3.jpgI Net Garage, lo spazio realizzato dal Comune di Modena, sono una serie di luoghi riservati ai giovani dai 12 ai 28 anni d’età (ad eccezione dei net garage Strapapera e @live che sono riservati ai minorenni) dove si può navigare in Internet liberamente oppure, se necessario, con l’aiuto di un operatore. 
Si può creare una propria casella di posta elettronica e gestire la propria corrispondenza.
E’ anche possibile chattare, giocare on-line, ascoltare musica, vedere video e anche 
utilizzare il computer per scrivere, fare ricerche, produrre grafica e montare i propri filmati. E non solo: durante tutto l’anno vengono organizzati corsi di informatica a vario livello: dai corsi di base a quelli avanzati per l’impiego di programmi complessi. Sbirciando sul loro sito ho trovato un concorso riservato ai ragazzi dai 15 ai 25 anni, per mettere alla prova la propria capacità di sintesi. Per partecipare è sufficiente inviare un messaggio di solo 140 caratteri per esprimere il proprio giudizio su questa affermazione: “Una volta era la TV a dirci come stavano le cose, ora è Internet a fornirci tutte le risposte.
Ma davvero la Grande Rete non mente mai?” Inviarlo all’indirizzo: paroledigitali@comune.modena.it entro e non oltre il 22 gennaio 2012, 
corredato di nome, cognome, data di nascita, indirizzo e numero di telefono. I messaggi concorreranno alla costruzione di un e-book, a cura degli organizzatori, 
che sarà pubblicato e liberamente scaricabile dal sito: http://www.comune.modena.it/netgarage Una giuria di esperti selezionerà due vincitori, saranno inoltre segnalati altri quattro messaggi che saranno premiati con un buono acquisto da spendere all’interno di Buk il 4 e 5 febbraio 2012.

 

Zona Holden: un nuovo concorso

scrittura.jpgSe già non lo avete fatto, conviene sbrigarsi, perchè manca poco più di un mese alla chiusura del concorso “E’ fantastico Holden”, dedicato al tema “Mondi, esseri, storie e vite fantastiche e normali”.
L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con Kult Underground, il Club TreEmme e la Biblioteca Rotonda invitano tutti gli scrittori, o aspiranti tali, a prestare la propria immaginazione e il proprio talento per raccontare una storia che parli di mondi fantastici, ma anche di vite normali.
Si può partecipare con racconti in prosa (della lunghezza massima di tre cartelle dattiloscritte), poesie (massimo una cartella), elaborati grafici come fotografie e disegni (in formato A4), e avventure per gioco di ruolo (lunghezza massima cinque cartelle, più la descrizione dei personaggi e del sistema di gioco).
Per tutte le sezioni la consegna può avvenire a mano o per posta alla biblioteca Rotonda di via Casalegno 42 (c/o Centro commerciale “Rotonda”), tel. 059 441919 (orari d’apertura: lunedì dalle 14 alle 20, da martedì a sabato dalle 9 alle 20) o per via telematica (biblioteca.rotonda@comune.modena.it) entro il 31 dicembre.
Ma voi sapete chi è il giovane Holden a cui è dedicato questo concorso? “Il giovane Holden” è il protagonista di un romanzo scritto cinquant’anni fa (più o meno) da J.D. Salinger. E’ la storia di un adolescente Holden Caufield, insofferente alle ipocrisie e al conformismo. La storia inizia con lui che lascia la scuola con una bocciatura in tasca, si reca nella sua città con l’intento di trascorrere cinque giorni in assoluta autonomia e indipendenza, all’insaputa degli insegnanti e degli stessi genitori, che ignorano ancora il provvedimento disciplinare al quale è stato sottoposto. In questi giorni avrà nuove e molte esperienze, nasce in lui il desiderio di abbandonare tutto e andare a vivere a ovest e ricominciare una nuova vita spensierata e senza preoccupazioni, e si concluderà il lunedì mattina successivo quando il ragazzo, per amore della sorella, accetterà di sottoporsi a un breve periodo di cura in una struttura psichiatrica.
Una storia “normale”, ma che con il suo fascino ha saputo conquistare generazioni di adolescenti inquieti.

 

Concorso “Under 29”

poesia_festival_213x120.jpgNella settimana fra il 19 e il 25 settembre 2011 si terrà la settima edizione del Festival della Poesia organizzato dal’Unione Terre dei Castelli.
Se hai fra i 15 e i 29 anni puoi essere protagonista partecipando al concorso collegato alla manifestazione.
Sono ammesse al concorso poesie in lingua italiana a tema libero e inedite. Si concorre con un massimo di tre poesie di lunghezza non superiore ai 30 versi e la partecipazione è gratuita.
La premiazione avrà luogo nel mese di settembre, nella settimana del Poesia Festival, ma già dal 18 luglio saranno pubblicati sul sito del Poesia Festival i nomi dei vincitori del concorso.
Il concorso “Under 29” prevede due sezioni, divise per età: 1^ sezione raccoglie le poesie degli autori dai 15 ai 19 anni la 2^ sezione raccoglie le poesie degli autori dai 20 ai 29 anni
Per ogni sezione saranno assegnati tre premi: al primo classificato 500 euro, al secondo 300 e al terzo 150. E’ prevista inoltre una pubblicazione che raccoglie le prime dieci poesie classificate per ciascuna sezione.
I testi dovranno pervenire preferibilmente via e-mail o in alternativa con spedizione postale o consegna diretta entro e non oltre il 1 giugno 2011 ai seguenti indirizzi:
- Via e-mail: under29@poesiafestival.it citando in oggetto il titolo Under 29, allegando la poesia in formato testo Word o PDF. L’e-mail deve contenere anche i dati identificativi dell’autore e la dichiarazione di avere letto e di accettare il regolamento (come da scheda di partecipazione che si trova sul sito www.poesiafestival.it).

Spedizione postale o consegna manuale presso:
 Ufficio Poesia Festival – Concorso Under 29, Comune di Castelvetro di Modena, Piazza Roma n° 5, 41014 Castelvetro di Modena – Tel. 059-758836
2) Biblioteca di Castelnuovo Rangone: Via Matteotti, 2; Biblioteca di Castelvetro: Via Cavedoni, 14; Biblioteca di Marano sul Panaro: Via Roma; Biblioteca di Spilamberto: Via S. Maria, 12; Biblioteca di Vignola: Via San Francesco, 165; Informagiovani Meltin’ Pot di Vignola: Via Montanara, 680; Biblioteca di Maranello: Via Vittorio Veneto, 9.


E’ fantastico, Holden

moleskine.jpg“Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira.”

“Il giovane Holden” scritto cinquant’anni fa (più o meno) da J.D. Salinger racconta di un adolescente Holden Caufield, dall’aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e la sua “infanzia schifa” e le “cose da matti che gli sono capitate sotto Natale”, dal giorno in cui lasciò l’Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. I fatti si sviluppano nell’arco di un solo week-end, all’insaputa degli insegnanti e degli stessi genitori, che ignorano ancora il provvedimento disciplinare al quale è stato sottoposto, Holden si reca nella sua città con l’intento di trascorrere cinque giorni in assoluta autonomia e indipendenza. In questi giorni avrà nuove e molte esperienze, nasce in lui il desiderio di abbandonare tutto e andare a vivere a ovest e ricominciare una nuova vita spensierata e senza preoccupazioni, si concluderà il lunedì mattina successivo quando il ragazzo, per amore della sorella, accetterà di sottoporsi a un breve periodo di cura in una struttura psichiatrica.
Perché vi ho raccontato questa storia? Perché l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con Kult Underground, il Club TreEmme e la Biblioteca Rotonda, hanno indetto il concorso “è fantastico, Holden”: mondi, esseri, storie e vite fantastiche e “normali”.
Il concorso si articola in 4 sezioni: Prosa, Poesia, Grafica e Avventura per gioco di ruolo.
Per la sezione prosa l’elaborato non dovrà superare le tre cartelle dattiloscritte (30 righe per 60 caratteri ogni cartella, 1800 caratteri compresi gli spazi). Per la sezione poesia l’elaborato non dovrà superare la cartella dattiloscritta (30 righe per 60 caratteri ogni cartella, 1800 caratteri compresi gli spazi). Per la sezione grafica è possibile partecipare con fotografie, disegni, file di grafica. Per la sezione “avventura per gioco di ruolo” si richiede un’avventura per gioco di ruolo di qualsiasi sistema. L’opera vincitrice della sezione Avventura verrà giocata a Play 2012 – Festival del Gioco (www.play-modena.it),
a cura del Club TreEmme.
Per tutte le sezioni la consegna può avvenire a mano o a mezzo posta presso la Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41100 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”), o per via telematica all’indirizzo biblioteca.rotonda@comune.modena.it
Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre il 31 dicembre 2011, corredati di nome, cognome, data di nascita, indirizzo e numero di telefono dei partecipanti. Per l’intero bando e conoscere i premi www.comune.modena.it/netgarage/holden-nove.html

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.