Stradanove. E’ ancora Emilia.

stradanove.jpgChi mi segue da più tempo ha forse notato che non parlo mai di quello che in città non funziona o potrebbe essere migliorato. Non perché Modena sia una città perfetta, ma preferisco lasciare critiche e lamentele a chi ha voglia di sfogarsi o vuole rivendicare questo e quello. A me piace parlare di quello che funziona in città, di quello che la città riesce a dare ai suoi cittadini, anche perché credo che la perfezione non esiste.
Modena è una città attenta all’informazione on-line. Il sito del Comune (http://www.comune.modena.it/) è facile da consultare, c’è la possibilità di iscriversi al sito e ricevere una newsletter periodica su molteplici argomenti e consulenze on-line, è pieno di informazioni utili e soprattutto è sempre aggiornato.
Ma il Comune ha “sdoppiato” la sua natura istituzionale e ha creato Stradanove, il portale web dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, rivolto esclusivamente ai giovani. Fornisce consulenza on-line su tematiche quali: la sessualità, la sicurezza stradale, le nuove forme di tossicodipendenza, attraverso un sistema del tutto anonimo. I giovani interessati possono inviare le loro domande e avere una risposta da un gruppo di esperti di cui si avvale la redazione.
Vengono segnalati concorsi letterari, cinematografici, fotografici e artistici.link4.jpg
Senza trascurare il divertimento e l’intrattenimento. Oltre al link “I luoghi per i giovani”, a gennaio è nato il blog di stradanove che informa degli eventi in città che si svolgono nel week-end, e permette ai ragazzi di partecipare commentando i post che vengono periodicamente pubblicati. Ed è qui che ho trovato la spiegazione della scelta del nome, nel primo post del nuovo blog: “all’ombra della modenesissima torre campanaria c’è una “nona strada”, la Via Emilia che dalla Romagna giunge fino al capoluogo lombardo, qui burlesca scacchiera bicolor forte dei suoi spazi di svago, di cultura, d’intrattenimento e di buon umore”.
A Marzo è stato segnalato come sito della settimana dal portale di news, eventi e idee sulla Comunicazione “Comunicatori pubblici” (http://www.comunicatoripubblici.it/), cito un pezzetto della motivazione: “Un sito per i giovani che finalmente non sembra scritto da chi i giovani proprio non li conosce e che riesce quindi ad affrontare i temi di attualità come l’entrata in vigore dal 7 aprile a Modena del divieto di vendita di alcolici ai minori di 16 anni e la possibilità di verificare con l’etilometro online fornito direttamente dal sito il livello di alcol nel sangue. Non solo, sull’argomento è possibile scrivere anche a un esperto che è disponibile ad ascoltare coloro che hanno vissuto una brutta esperienza in tema di incidenti stradali.”
E credo sia una bella soddisfazione per chi si impegna per fornire un servizio ai giovani cittadini modenesi.