desigER

designER.jpgC’è tempo fino al 09 gennaio 2012 per i designer che vivono, lavorano o studiano in Emilia Romagna, per presentare il proprio prototipo e partecipare al concorso promosso da Giovani d’Arte del Comune di Modena, Modena Fiere e Spazio Progetto, in collaborazione con l’Associazione GA/ER-Giovani Artisti in Emilia Romagna.
Le categorie riservate alle idee e ai prototipi con cui i giovani designer dovranno misurarsi sono: Home (oggetti, arredi, sistemi per vivere e lavorare in casa), Fashion design (interpretazioni originali di clothing, footwear, accessori), Idee in libertà (altri progetti non classificabili nelle altre categorie) … qundi: massima libertà di espressione.
Otre all’opportunità di farsi conoscere, i progetti e i prototipi ritenuti più interessanti saranno esposti nell’ambito di Extraordinarydesign, a Modena Fiere (viale Virgilio) dal 2 al 4 marzo 2012, uno spazio di relazione a cura di Spazio Progetto che, per tutta la durata di Artigiana Italiana (5° Salone della qualità artigiana italiana), ospiterà un ciclo di conferenze sul rapporto tra progettazione e produzione. E non solo, nell’agorà Extraordinarydesign si alterneranno designer e manager provenienti dalle più dinamiche realtà aziendali, scelti per condividere case history e tendenze del momento.
Saranno inoltre prodotti un catalogo specifico, sia cartaceo che digitale e sarà attivata un’intensa pubblicizzazione dell’iniziativa tramite inviti, social network e comunicati stampa.

Tutte le informazioni qui: comune.modena.it/gioarte

 

E’ fantastico, Holden

moleskine.jpg“Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira.”

“Il giovane Holden” scritto cinquant’anni fa (più o meno) da J.D. Salinger racconta di un adolescente Holden Caufield, dall’aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e la sua “infanzia schifa” e le “cose da matti che gli sono capitate sotto Natale”, dal giorno in cui lasciò l’Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. I fatti si sviluppano nell’arco di un solo week-end, all’insaputa degli insegnanti e degli stessi genitori, che ignorano ancora il provvedimento disciplinare al quale è stato sottoposto, Holden si reca nella sua città con l’intento di trascorrere cinque giorni in assoluta autonomia e indipendenza. In questi giorni avrà nuove e molte esperienze, nasce in lui il desiderio di abbandonare tutto e andare a vivere a ovest e ricominciare una nuova vita spensierata e senza preoccupazioni, si concluderà il lunedì mattina successivo quando il ragazzo, per amore della sorella, accetterà di sottoporsi a un breve periodo di cura in una struttura psichiatrica.
Perché vi ho raccontato questa storia? Perché l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con Kult Underground, il Club TreEmme e la Biblioteca Rotonda, hanno indetto il concorso “è fantastico, Holden”: mondi, esseri, storie e vite fantastiche e “normali”.
Il concorso si articola in 4 sezioni: Prosa, Poesia, Grafica e Avventura per gioco di ruolo.
Per la sezione prosa l’elaborato non dovrà superare le tre cartelle dattiloscritte (30 righe per 60 caratteri ogni cartella, 1800 caratteri compresi gli spazi). Per la sezione poesia l’elaborato non dovrà superare la cartella dattiloscritta (30 righe per 60 caratteri ogni cartella, 1800 caratteri compresi gli spazi). Per la sezione grafica è possibile partecipare con fotografie, disegni, file di grafica. Per la sezione “avventura per gioco di ruolo” si richiede un’avventura per gioco di ruolo di qualsiasi sistema. L’opera vincitrice della sezione Avventura verrà giocata a Play 2012 – Festival del Gioco (www.play-modena.it),
a cura del Club TreEmme.
Per tutte le sezioni la consegna può avvenire a mano o a mezzo posta presso la Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41100 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”), o per via telematica all’indirizzo biblioteca.rotonda@comune.modena.it
Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre il 31 dicembre 2011, corredati di nome, cognome, data di nascita, indirizzo e numero di telefono dei partecipanti. Per l’intero bando e conoscere i premi www.comune.modena.it/netgarage/holden-nove.html

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

L’Informagiovani di Modena è on-line

header.jpgL’informagiovani del Comune di Modena è un ufficio al piano terra del palazzo del Comune che si affaccia con le sue grandi vetrate su Piazza Grande. Ha un suo fascino l’Informagiovani di Modena, con quell’aria antica regalata dalle mura e dalle ampie volte del soffitto, svecchiata dall’arredamento informale e moderno.
C’è stato un periodo in cui l’ho frequentato spesso, quando senza connessione internet a casa andavo a consultare le mie mail all’internet point, oppure per consultare le offerte di lavoro appese alla enorme bacheca.
Come tutte le cose si cambia e si cresce e adesso è on line il nuovo Sistema Informativo Giovanile dell’Emilia Romagna www.informagiovanionline.it.
Il portale si rivolge prevalentemente ai giovani emiliano-romagnoli tra i 12-35 anni, ma per le informazioni contenute, anche a quelli residenti in altre regioni o di altre nazionalità.
Il portale, nato dalla collaborazione tra l’Assessorato alla cultura e progetto giovani e il Comune di Modena, si propone di garantire pari opportunità di accesso alle informazioni negli ambiti di maggiore interesse per i giovani come studio e formazione, lavoro, diritti, viaggi e molto altro.
La qualità e l’attendibilità delle informazioni sono garantite dalla collaborazione di tre redazioni: quella regionale che si occupa dell’aggiornamento delle informazioni di carattere generale e dei contenuti della home page; una redazione per ciascuna provincia che si occupano dell’inserimento e l’aggiornamento di tutte le informazioni del territorio di riferimento; una redazione per ogni comune che garantiscono le informazioni provenienti a livello locale.
La grafica in home page è semplice e di facile consultazione. Su di una cartina dell’Emilia Romagna tagliata come una torta si sceglie la provincia di riferimento e si accede alla propria area di interesse fra quelle proposte da grandi bottoni rossi.
L’animale scelto a decoro della testata non è stato scelto a caso, ma simboleggia l’acronimo dell’ accordo triennale di programma quadro Geco (Giovani evoluti e consapevoli).
Le sale dell’Informagiovani continueranno a conservare il loro fascino, e rimangono un punto di incontro per i ragazzi della città, il web continua l’attività sfruttando il canale he i ragazzi conoscono meglio.