Fine settimana dedicato al fumetto

AudioLa fiera che si terrà questo fine settimana a Modena è sicuramente la mia preferita.
Sabato 21 e domenica 22 gennaio al quartiere fieristico di Modena (viale Virgilio) è in programma il tradizionale appuntamento con gli appassionati di elettronica, informatica, collezionismo e fotografia.
I padiglioni che ospitano la mostra mercato Colleziosa è sempre la mia prima tappa. Curata dall’associazione Kolosseo di Bologna, offre una vasta scelta di fumetti, prima di tutto i protagonisti delle pubblicazioni della Sergio Bonelli Editore, dato che sono ancora a caccia di qualche numero di Dylan Dog per completare la collezione. E poi i classici della Walt Disney, i supereroi Marvel Comics, i trasgressivi Frigidaire, Metal Extra, ed altro ancora. A guardare bene fra i vari banchetti si possono trovare tantissime tavole di autori esteri o italiani, fra cui quelle sensuali di Milo Manara e Crepax, le atmosfere esotiche di Pratt o i bozzetti del modenese Paul Campani (fumettista, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico che ha realizzato centinaia di spot e cortometraggi, con personaggi che sono diventati classici di Carosello).
Ma Colleziosa ha anche una sezione dedicata a chi ama la musica, dove è il vinile a farla da padrone.
Fatto il biglietto però le esposizioni da guardare, e i posti dove comprare, sono tre. Ad Expo Elettronica dove si possono trovare materiali invenduti della grande distribuzione, l’usato ritirato e garantito e prodotti di importazione diretta che non trovano spazio nei megastore di elettronica, ma anche pezzi di ricambio rari ed irreperibili altrove.
Photo Cine Video infine è una mostra mercato dedicata agli appassionati di fotografia e di videoriprese, dove poter acquistare e permutare macchine e attrezzature nuove, usate e da collezione, digitali e tradizionali.
Ospiti dell’edizione 2012 di Expo Elettronica sono la rete Net Garage del Comune di Modena e ConoscereLinux di Modena Linux User Group, che propongono una serie di iniziative dedicate all’Open source, tra cui il concorso a premi ‘Il pinguino d’oro’ per la realizzazione di un micrometraggio a tema libero in ambiente open source, gli ‘install party’ e la diffusione del volume ‘Quando i net garage incontrano linux… i pinguini vanno a scuola’, dedicato al decennale del progetto Net Garage. Grazie alla collaborazione con Iocero.com è presente anche una sezione dedicata al retrogaming, con la possibilità di giocare a videogiochi storici come Pac Man, Circus Charlie, Space Invaders e tanti altri, con l’organizzazione di piccoli tornei a premi.colleziosa,expo modena,modena fiere,fumetti,saldapress,massimo bonfatti,il bonfa,cattivik
Entrare costa 9 euro, ma sul sito blunautilus.it si può stampare un coupon per avere uno sconto sull’ingresso, e la fiera sarà aperta dalle 9 alle 18.

Ma se siete dei veri appassionati di fumetti, vi segnalo che sabato 21 dalle 16,00 al centro commerciale la Rotonda a Modena, sarà possibile incontrare Massimo Bonfatti, da Angelo Nazzaro, presso il suo stand di fumetti (e altro) per fare disegni ai suoi clienti e autografare copie di Leo Pulp (Saldapress). Se non lo ricordate, ho avuto la fortuna di incontrare Massimo Bonfatti un sabato mattina piovoso e uggioso, e ha saputo rallegrarlo con la sua leggerezza e la sua spontaneità. [potete leggere il post cliccando qui].

 

Fine settimana a Modena: arte o fiera?

musei_da_gustare1.jpgDal 2005 la Provincia di Modena con “Musei da gustare” propone un nuovo modo di pensare al tema del museo, proponendolo come contesto ideale in cui sperimentare e condividere i diversi “gusti” attraverso i quali si esprime la vita.
Il gusto di conoscere, esplorare e capire, il gusto di sorprendersi, di dialogare e creare, di ascoltare, di imparare a sentire e a guardare in modo diverso; il gusto di raccontarsi e di confrontarsi; il gusto di mettersi in gioco, di immaginare nuovi mondi possibili.
Il gusto di fare tutte queste cose assieme alla famiglia, agli amici, ai colleghi… o perché no, anche insieme a sconosciuti che condividono i medesimi interessi, gli stessi desideri di crescita e svago.

Attraverso questa iniziativa ogni singolo museo – partendo dal proprio contesto specifico e sfruttando appieno la propria “identità” culturale – può proporre eventi adatti a stimolare un gusto particolare in diversi tipi di pubblico (famiglie, adolescenti, anziani, bambini, single, studiosi di varie discipline, stranieri…).
Quest’anno il filo conduttore della VII edizione della rassegna Musei da gustare che si svolgerà lungo due week end, il 9-10 aprile e il 16-17 aprile 2011, è  quello del rapporto con gli altri.
Ogni museo proporrà un tema legato allo stare insieme, declinando secondo la propria sensibilità e vocazione l’esperienza della condivisione, che sia sentimentale, professionale, storica o sociale. Oltre 50 eventi, a Modena e nella provincia,  con il coinvolgimento anche di altri soggetti, invitati a un “dialogo” sul tema. Un museo tira… l’altro, come parte di noi e come altro da noi.
Gli eventi si terranno nei musei modenesi con orari di apertura anche protratti in orario serale, a biglietto gratuito o ridotto.
Programma completo cliccando qui http://www.museimodenesi.it/news/~files/File/Programma%20modificato.pdf
Se invece a gennaio ve la siete persa questo fine settimana nei padiglioni di Modena Fiere (Viale Virgilio) sabato 9 e domenica 10 aprile torna “Expo Elettronica e Colleziosa” l’appuntamento con gli appassionati di elettronica, informatica, collezionismo, fotografia e videoriprese.
Inoltre Expo Elettronica ospiterà l’annuale Symposium A.R.I. Modena sul tema “Le radio con i numeri”, che si svolgerà presso la “Sala 400” (posta al primo piano dei padiglioni della Fiera di Modena); ulteriori informazioni riguardanti il programma definitivo si possono trovare sul sito www.arimodena.it.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Colleziosa, Expo Elettronica e Photo-Cine-Video

expo_modena.jpgAbituata a cambiare casa e latitudini spesso, rimanere abbastanza a lungo nello stesso luogo mi sta regalando la sicurezza della ciclicità del tempo e delle stagioni, simili a se stesse, ma mai uguali. Iniziare poi a scrivere su questo blog della città di Modena, mi ha permesso di riflettere su quanto sia piacevole poter raccontare di cose belle che accadono in città, e che a distanza di un anno tornano. E io sono ancora qua, ad aspettarle, e a raccontarle. E soprattutto a partecipare.
Sabato 22 e Domenica 23 gennaio a ModenaFiere (Viale Virgilio) torna l’appuntamento con gli appassionati di elettronica, informatica, collezionismo, fotografia e videoriprese. Con un unico biglietto si possono visitare 3 mostre mercato: Expo Elettronica, manifestazione dedicata agli esperti di elettronica e informatica, Colleziosa, l’evento che si occupa di collezionismo, curiosità e modellismo, e infine Photo Cine Video, che propone apparecchiature ed accessori per la fotografia e le videoriprese.
L’anno scorso ad Expo Elettronica l’oggetto dei desideri erano gli elicotteri radiocomandati, di tutte le misure e per tutte le tasche. E poi ho trovato la borsa per il mio mac dopo due mesi di (inutile) ricerca. A Colleziosa invece abbiamo rivolto tutta la nostra attenzione ai vecchi numeri di Dylan Dog, che il numero 1 ha bisogno di buona compagnia.
La novità quest’anno sarà visitare l’area Photo Cine Video, la mostra mercato dedicata agli appassionati di fotografia e di videoriprese, dove poter acquistare e permutare macchine e attrezzature nuove, usate e da collezione, digitali e tradizionali. Tra gli accessori è possibile trovare fitri per ogni tipo di effetto speciale, grandangoli, custodie di ogni foggia e dimensione. Leggo da programma che accanto all’esposizione commerciale vengono allestite due sale pose con modelle, una ad accesso gratuito e aperta a tutti ed una Photoglamour per foto di nudo artistico, riservata ai maggiorenni, a pagamento e su prenotazione. Entrambi i set permetteranno ai fotografi di mettere alla prova la propria creatività, con a disposizione modelle, set ed impianti luci professionali.
L’accesso al pubblico è dalle 9 alle 18. Il biglietto intero di ingresso costa 9 euro, sul sito di Blunautilus (www.blunautilus.it) è possibile scaricare un coupon per l’ingresso ridotto.
Alle ore 21 di sabato 22 gennaio al Teatro Storchi i fortunati possessori di un biglietto (anche se in piccionaia), potranno vedere lo spettacolo di Paolo Rossi “Il mistero buffo di Dario Fo”…poi ve lo racconto.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Week-end a Modena Fiere

Il fine settimExpo_web.jpgana scorso c’è stata la fiera di Sant’Antonio, la prossima quella dedicata al patrono San Gimignano e cosa fare di interessante in questo gelido weekend modenese?
Vale la pena di fare un salto al quartiere fieristico, perchè anche quest’anno il 23 e il 24 gennaio si terrà l’Expo Elettronica, che propone prodotti di elettronica professionale e di consumo. L’anno scorso ci siamo stati per la prima volta e ho notato che ci si può rovare davvero di tutto. Computer già assemblati o da assemblare, stampanti, scanner e tutto il materiale per poter ricaricar
e da soli le cartucce, prodotti per l’home entertainment come consolle e videogiochi, lettori mp3, mp4, tv, decoder e parabole per la ricezione satellitare, navigatori GPS, apparecchi per le radio comunicazioni come radio d’epoca, apparati per CB e per radioamatori, piccoli elettrodomestici, accessori, ricambi, strumentazioni varie, materiali per il fai da te come schede e circuiti. Un tuffo nel passato con computer “d’epoca”, con la possibilità di trovare pezzi di ricambio rari e introvabili altrove.
E poi tutte le sciocchezze dell’elettronica, gadget a basso costo nati solo per il divertimento, come lo scaldatazza usb. Ospiti fisse della manifestazione sono le Associazioni Linux, che illustrano gratuitamente in dimostrazioni pubbliche le potenzialità dei programmi
colleziosa.jpgOpen Source
Ma la parte della parte della fiera che mi è piaciuta di più è Colleziosa, la mostra mercato dedicata al collezionismo. E’ possibile trovare di tutto: vecchie radio, gadget pubblicitari, cimeli militari, monete, minerali, bambole e giocattoli del passato, un elenco interminabile di pezzi unici, cose rare e curiose. Tre le sezioni tematiche principali di Colleziosa:
– la Mostra Mercato del disco usato e da collezione che presenta una miriade di dischi in vinile, CD, DVD, video, foto, poster, riviste, cartoline, libri e tutto quanto ruota al mondo della musica, di oggi, ma soprattutto di ieriScanned picture.png
– i fumetti del passato e del presente, a cura di Modena Comics, con migliaia di titoli, autori e
personaggi, gli eroi di carta più recenti della produzione italiana, i manga giapponesi, i supereroi made in USA
il modellismo aereo, navale, ferroviario ed automobilistico, con le dimostrazioni a cura di RC Truck, divertentissime esibizioni di ‘truck modellismo’, ovvero di modellini super accessoriati e radiocomandati di camion e macchine movimento terra ma anche carri armati, aerei ed elicotteri, e i workshop curati dal Gruppo Aereomodellistico Secchia.
L’anno scorso siamo andati senza sapere cosa aspettarci esattamente, ma quest’anno andremo armati di tutti i vecchi numeri di Dylan Dog di cui possediamo solo una prima o seconda ristampa, che il numero uno che la piccola iena ha portato in dote ha bisogno di adeguata compagnia. Invece quello che proprio non ho resistito e che ho comprato sono state due belle orecchie da gatto da fumetto giapponese.
il biglietto costa 9 euro, ma se riuscite a recuperare ancora qualche copia gratuita di “news spettacolo” c’è uno sconto di 2 euro sul prezzo d’ingresso.