La città non va in vacanza

ferragosto, agosto in città, giardini ducali, giovedì ai giardini, fantasie di ferragosto, cat stevens, bob dylan, paul simon, john denverUna settimana di ferragosto piena di eventi serali, una tre giorni di feste e appuntamenti musicali a Modena: martedì la gran festa popolare di ferragosto, mercoledì appuntamento in Piazza XX Settembre, e infine il consueto appuntamento giovedì ai Giardini Ducali.

Per la serata di Ferragosto salgono sul palco gli East & West: Alessandro Corsini, chitarra e voce solista, Alessandro Sassoli, chitarra e voce, e Luca Burgalassi, banjo, chitarra, armonica e voce, per uno spettacolo musicale intitolato Take me home country roads, Ferragosto americano. “Father and son” di Cat Stevens, “The Time they are a changin’” e “Mister Tambourine” di Bob Dylan, “He was my brother” e “I’m a rock” di Paul Simon”, “Rhymes and reasons” e “Leaving on a jet plane” di John Denver, “Tequila sunrise” degli Eagles, il ferragosto modenese sarà davvero sospeso fra la Via Emilia e il West. Un concerto di ricerca nell’ambito della musica anglo-americana degli anni ‘60 e ‘70, alternando brani di composizione dei musicisti sul palco a rielaborazioni delle più significative canzoni della West Coast, del Folk e del Country. Lo spettacolo musicale ‘Fantasie di Ferragosto‘ inizierà dalle 21.15 in piazza XX settembre, ed è ad ingresso gratuito.

L’appuntamento per i Giovedì ai Giardini Ducali, di giovedì 16 agosto, continua con un concerto molto singolare: Pianiste all’opera è un gruppo di tre musiciste che esegue musiche originali per pianoforte a sei mani. La particolarità della formazione, tre pianiste su un solo pianoforte, e il loro repertorio, musiche risalenti alla metà dell’Ottocento rielaborate dal trio stesso, ne fanno uno spettacolo unico e imperdibile. Le musiciste propongono brani di di Rossini, Bizet, Liszt, Puccini oltre a musiche composte da Angelo Panzini e Giusto Dacci sui temi delle opere più belle di Giuseppe Verdi. Appuntamento alle ore 21.30, ad ingresso libero.

Rimanere in città d’agosto non è più solo noia e solitudine.

 

Concerto per l’Emilia

concerto-per-lemilia.jpgIl 25 giugno tutta [quasi] l’Emilia Romagna che canta e che conta sarà allo stadio dall’Ara di Bologna per il Concerto per l’Emilia, organizzato con tanto di diretta su Rai1 per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal terremoto.
Un tutto-esaurito annunciato, considerato l’elenco di musicisti e cantanti che hanno aderito all’iniziativa. Paolo Belli, Ligabue, Laura Pausini, Francesco Guccini, Samuele Bersani, Modena City Ramblers con Cisco, Nek e poi Caterina Caselli, Luca Carboni, Andrea Griminelli, Cesare Cremonini, Andrea Mingardi, Stadio, Zucchero, Gianni Morandi, e sembra abbia aderito anche Raffaella Carrà. Insomma, sono tantissimi gli artisti che hanno risposto all’appello di Beppe Carletti dei Nomadi, e tutti a titolo gratuito. La serata sarà presentata da Fabrizio Frizzi, atteso un commosso omaggio a Lucio Dalla che, assicurano organizzatori, “sarebbe stato il primo a mettersi in gioco”.
Ma ormai non c’è evento che non sia organizzato ricordando che a pochi chilometri da Modena ci sono persone che hanno bisogno di aiuto.
Solo un paio di giorni per prenotare un posto alla cena di beneficenza di martedì 26 giugno che si terrà al Museo Casa Enzo Ferrari. “Ti voglio bene, Bassa!” è stata ideata dalla Fondazione Casa di Enzo Ferrari in collaborazione con l’associazione Rock no War ONLUS, per raccogliere fondi per la ricostruzione di una scuola dell’infanzia di Medolla.ti voglio bene bassa.jpg
Il menu della cena prevede diverse portate cucinate dagli chef del Consorzio con prodotti della nostra terra, l’Emilia. L’offerta minima per la prenotazione della cena, che comprende anche la visita al Museo ed un intrattenimento musicale del gruppo jazz Claudio Messori Quartet, è di 50 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini. I bambini dalle ore 21.30 potranno anche partecipare al laboratorio “Teste pensanti, teste sognanti” ideato e offerto dalla Bottega di Merlino di Laura Scapinelli.
E tenetevi liberi per martedì 3 luglio: al Parco Ferrari, con la collaborazione di Radio Bruno, ci sarà un altro concerto il cui incasso sarà donato ai comuni della bassa modenese colpiti da terremoto. Qualche nome? I Modà, Francesco Renga, Paolo Belli, Noemi, Marco Mengoni, Stadio, Emma, Dolcenera, gli Zero Assoluto, i Sonohra.
Un altro grande momento di musica e solidarietà.