Piccole Band Crescono

piccolebandcrescono.jpgMi sono ritrovata spesso a parlare delle iniziative del Centro Musica di Modena, che dal 1994, collaborando anche la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Modena, diverse associazioni culturali e di categoria del settore musicale, svolge un ruolo di aiuto e sostegno per i giovani che vogliono intraprendere l’attività musicale, come mestiere e non solo come hobby.
Con EmiliaMixTape ha messo a disposizione un palco virtuale dove le band emergenti possono farsi ascoltare e conoscere.
Mentre fisicamente il Centro Musica si è ampliato, affiancando agli spazi già esistenti, come lo sportello informativo e di consulenza, l’auditorium e le sale corsi in Via Due Canali Sud,  il servizio di sale prove Mr. Muzik per gruppi e musicisti (5 sale prove attrezzate) e la sala concerti Off da 120 posti, nella palazzina di via Morandi, 71.
E per il settimo anno hanno organizzato il Festival “Piccole Band crescono”, un concorso riservato ai musicisti fra i 13 e i 15 anni, singoli o che fanno parte di una band.
I ragazzi selezionati avranno la possibilità di partecipare a incontri e lezioni con Alex Class, bassista anche di Irene Grandi e Bugo, un musicista professionista da anni responsabile del progetto, che curerà e arrangerà con i ragazzi i loro brani, inediti o cover, li consiglierà e li supporterà.
La modalità è la stessa degli anni precedenti: saranno selezionati sette progetti musicali che, attraverso un percorso di prove guidate curato da un musicista professionista, preparerà i gruppi a un concerto finale. Per partecipare è sufficiente compilare la scheda che è stata distribuita in tutte le scuole medie e superiori della città, scaricabile anche da internet (www.musicplus.it), e inviarla o consegnarla entro venerdì 27 gennaio al Centro musica, che si trova in via Due Canali sud 3.
Piccoli musicisti modenesi crescono.

 

EmiliaMixTape

emiliamixtape.gifUn palco virtuale è quello messo a disposizione dal Centro Musica dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Modena. E’ Emiliamixtape, un blog in cui la scena musicale indipendente emiliana è raccontata direttamente dalla voce dei protagonisti, che hanno a disposizione un loro spazio per farsi conoscere.
Il blog è nato a Ottobre del 2010, ma ammetto di non essere una gran intenditrice di musica, anche se credo che il progetto sia una bella vetrina per chi vive della propria musica.
Ogni artista può auto-promuoversi attraverso il blog inviando alla redazione di EmiliaMixtape immagini e link a siti, video, tracce audio, e tutto quello che può farlo conoscere meglio, all’indirizzo emiliamixtape@comune.modena.it
L’obiettivo è offrire a musicisti, cantanti, gruppi, appassionati, critici e visitatori occasionali un blog ricco di contenuti testuali, ma soprattutto multimediali, come video, link e mp3 immediatamente accessibili, consultabili e commentabili, aperti ad un continuo aggiornamento.
Ne esce un blog in continua evoluzione, uno spazio virtuale in cui ascoltare musica e parole, vedere immagini e video, confrontarsi, scambiarsi idee e magari far nascere anche nuovi progetti.
Per ulteriori informazioni, oltre che connettersi al blog all’indirizzo http://emiliamixtape.blogspot.com/ si può anche contatare il Centro Musica in via Due canali sud 3, tel. 059 2034810.

Stradanove. E’ ancora Emilia.

stradanove.jpgChi mi segue da più tempo ha forse notato che non parlo mai di quello che in città non funziona o potrebbe essere migliorato. Non perché Modena sia una città perfetta, ma preferisco lasciare critiche e lamentele a chi ha voglia di sfogarsi o vuole rivendicare questo e quello. A me piace parlare di quello che funziona in città, di quello che la città riesce a dare ai suoi cittadini, anche perché credo che la perfezione non esiste.
Modena è una città attenta all’informazione on-line. Il sito del Comune (http://www.comune.modena.it/) è facile da consultare, c’è la possibilità di iscriversi al sito e ricevere una newsletter periodica su molteplici argomenti e consulenze on-line, è pieno di informazioni utili e soprattutto è sempre aggiornato.
Ma il Comune ha “sdoppiato” la sua natura istituzionale e ha creato Stradanove, il portale web dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, rivolto esclusivamente ai giovani. Fornisce consulenza on-line su tematiche quali: la sessualità, la sicurezza stradale, le nuove forme di tossicodipendenza, attraverso un sistema del tutto anonimo. I giovani interessati possono inviare le loro domande e avere una risposta da un gruppo di esperti di cui si avvale la redazione.
Vengono segnalati concorsi letterari, cinematografici, fotografici e artistici.link4.jpg
Senza trascurare il divertimento e l’intrattenimento. Oltre al link “I luoghi per i giovani”, a gennaio è nato il blog di stradanove che informa degli eventi in città che si svolgono nel week-end, e permette ai ragazzi di partecipare commentando i post che vengono periodicamente pubblicati. Ed è qui che ho trovato la spiegazione della scelta del nome, nel primo post del nuovo blog: “all’ombra della modenesissima torre campanaria c’è una “nona strada”, la Via Emilia che dalla Romagna giunge fino al capoluogo lombardo, qui burlesca scacchiera bicolor forte dei suoi spazi di svago, di cultura, d’intrattenimento e di buon umore”.
A Marzo è stato segnalato come sito della settimana dal portale di news, eventi e idee sulla Comunicazione “Comunicatori pubblici” (http://www.comunicatoripubblici.it/), cito un pezzetto della motivazione: “Un sito per i giovani che finalmente non sembra scritto da chi i giovani proprio non li conosce e che riesce quindi ad affrontare i temi di attualità come l’entrata in vigore dal 7 aprile a Modena del divieto di vendita di alcolici ai minori di 16 anni e la possibilità di verificare con l’etilometro online fornito direttamente dal sito il livello di alcol nel sangue. Non solo, sull’argomento è possibile scrivere anche a un esperto che è disponibile ad ascoltare coloro che hanno vissuto una brutta esperienza in tema di incidenti stradali.”
E credo sia una bella soddisfazione per chi si impegna per fornire un servizio ai giovani cittadini modenesi.