Civico 103 diventa un’app

galleria civica,app,ipad,palazzo santa margherita,civicoDal 1995 la Galleria Civica di Modena ha sede presso il Palazzo Santa Margherita, in una delle più suggestive zone del centro storico della città, e a partire dal 1983 inizia anche ad esporre nella prestigiosa Palazzina dei Giardini, ex casino di caccia all’interno dei Giardini Ducali di Modena, a pochi passi da Palazzo Santa Margherita.
Per chi non lo sapesse, la Galleria Civica realizza nelle sue sedi mostre temporanee dedicate alla fotografia e all’arte contemporanea; promuove la creatività giovanile attraverso attività dedicate ai giovani artisti, in collaborazione con l’Ufficio Giovani d’Arte di Modena, offre con continuità servizi didattici rivolti a diverse fasce d’età e organizza altre iniziative come incontri, conferenze, eventi inerenti alla diffusione e l’approfondimento dei linguaggi contemporanei. Vi ho segnalato in questi ultimi anni
Inoltre ospita due mostre permanenti: La Raccolta del Disegno Contemporaneo  con oltre 4000 fogli appartenenti principalmente ad artisti italiani del Novecento (De Pisis, Mafai, Sironi, Afro, Morlotti, Novelli, Morandi, Fontana, fino ad arrivare Penone, Zorio, Arienti, Marisaldi, Cuoghi) e la Raccolta di Fotografia Contemporanea, di oltre 3500 fotografie dei maggiori fotografi internazionali contemporanei.galleria civica,app,ipad,palazzo santa margherita,civico
Cura anche una pubblicazione Civico 103, che nella versione cartacea è a diffusione gratuita distribuita nelle sedi espositive della Civica, nelle biblioteche, negli istituti culturali cittadini, nelle librerie, nei principali punti informativi della città e nei bookshop dei principali musei e centri d’arte contemporanea italiani.
Il magazine presenta le mostre e gli eventi ospitati dal museo modenese, con dettagli, approfondimenti e curiosità sulle opere, gli artisti e il “dietro le quinte” dell’organizzazione.
Ora per chi vuole approfondire le tematiche legate all’arte, può scaricare gratuitamente da Apple Store la nuova versione ad alta definizione (HD) dell’applicazione per iPad del magazine.
All’interno sono presenti tutti i sette numeri finora pubblicati nella versione cartacea con una nuova veste grafica e nuovi contenuti multimediali, audio, video e photogallery. Si tratta di contenuti extra, in larga parte inediti.
Oltre ai racconti di Ugo Cornia, Paolo Nori, Gabriele Frasca, Cristiano de Majo, Francesca Bonafini, Roberto Barbolini, Laura Liberale e Paolo Colagrande, sarà possibile trovare la nuova rubrica dedicata al fumetto realizzata in collaborazione con “Comicom Comunicazione”, performance realizzate da artisti internazionali in occasione di “Extended voices” (2011) e “Sound objectes” (2012), tracce audio e video di “Node”, il festival internazionale di musica elettronica e live media che da cinque anni viene prodotto e organizzato insieme alla Galleria civica di Modena, tracce e testimonianze di concerti, spettacoli ed eventi in galleria.
Io l’ho già scaricata.

Le città d’arte dell’Emilia Romagna in un’app

splash.jpgDigitate “Città d’Arte” nell’AppStore e scaricate l’app ufficiale dedicata all’Emilia Romagna, per avere tutti i luoghi di interesse a portata di click, e naturalmente le indicazioni per i luoghi più interessanti di Modena. Una vera e propria guida turistica da smartphone.
L’ho scaricata e provata per voi. La prima schermata è dedicata ad arte e cultura: ci sono i Monumenti storici, le Mostre permanenti, i luoghi della Motorvalley, i Musei e i Musei del gusto, i Siti Archeologici e quelli Unesco, i Teatri e le Ville Rocche e Castelli. Scegliendo il luogo di interesse si accede alla descrizione e alle info utili, corredata da una foto, c’è il pulsante per telefonare con un solo tocco di dito, di geolocalizzare la meta e di inserirla nella lista dei luoghi preferiti, in modo da non perderli e ritrovarli al momento giusto senza perdere tempo.
Le liste sono disponibili in modalità completa, con elenchi che contengono in ordine alfabetico tutti i luoghi di tutte le Città d’Arte, oppure si possono selezionare in base alla Provincia o filtrati in base ad un raggio di distanza [da 250mt fino a 50km] rispetto alla propria posizione.
Non mancano i luoghi Consigliati, con gli elenchi delle sole ‘mete da non foto.PNGperdere’. Con la modalità “Mappa” basta geolocalizzarsi per vedere i monumenti presenti intorno a noi, e scegliere più facilmente i luoghi da visitare in base alla propria posizione.
L’app è in continuo aggiornamento con le offerte e i pacchetti soggiorno attivi che si possono trovare in Regione, indicazioni su Dove dormire, con l’elenco delle strutture suddivise per tipologia: hotel, campeggio, B&B, Ostello, Residence, Agriturismo. Anche le schede delle strutture sono complete di indirizzo, info utili, descrizione e specifica dei servizi disponibili, foto e localizzazione sulla mappa. A breve inoltre, sarà possibile utilizzarla per prenotare e pagare direttamente da smartphone gli hotel aderenti al portale regionale di booking online.
Inoltre è previsto il rilascio di una versione in lingua inglese della app ed una sua progressiva integrazione con le piattaforme dei social-network più popolari, tra cui Facebook e Foursquare.
La guida non è solo disponibile in AppStore, ma si può consultare anche dal sito art-city.mobi, in attesa che la rendano disponibile anche per Android.