La fuga: un concorso letterario

lafuga.jpgAppunto è una pubblicazione trimestrale, stampato e distribuito nella provincia modenese che, nelle intenzioni, intende dare un punto di vista diverso sulle cose che accadono in città e dintorni. Non lo trovate in edicola, ma viene distribuito negli eventi organizzati dalla redazione, e se volete farvi un’idea degli argomenti trattati sul loro blog appuntoweb.org/il-magazine potete leggere i numeri arretrati in .pdf
Per coinvolgere i lettori e trovarne di nuovi, la redazione di Appunti ha organizzato un concorso letterario/grafico rivolto a singoli partecipanti o a gruppi di persone senza limiti di età. Il tema è di quelli interessanti “La fuga”. Si può scappare per allontanarsi fisicamente per non dover affrontare una situazione spiacevole, come il giovane Holden di Salinger o intraprendere la fuga come conseguenza della paralisi morale causata da politica e religione come quella che deve affrontare la “Gente di Dublino” di James Joyce. Si può scappare da una guerra e una vita di stenti come gli immigrati di Erri de Luca in “Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo”.
Si può affrontare il tema sotto diversi punti di vista, a patto che l’opera presentata sia inedita.
Il vincitore di ognuna delle due categorie vincerà un buono di 80 euro spendibile presso la libreria Agorà di Formigine, oltre a vedere il proprio racconto breve o il fumetto vincitore pubblicato sul numero di Marzo della rivista.
Per partecipare l’elaborato può essere spedito via e-mail all’indirizzo appuntoilgiornale@gmail.com, o mandando un allegato all’account facebook: Appunto Il Giornale, indicando le proprie generalità: nome, cognome, numero di telefono, indirizzo e-mail, età.
Forse la fuga non è la risposta giusta per affrontare la vita, ma chi di noi non ha mai sognato almeno una volta di mollare tutto e fuggire via. E per un concorso letterario lo si potrà almeno immaginare.

 

Parole e poesia

scrittori,concorso letterario,concorso di poesiaPer gli scrittori emergenti l’attività più complicata è sicuramente quella legata alla promozione dei propri lavori. E poi ci sono quelli che conservano poesie in fondo al cassetto, e quelli che nascondono racconti bellissimi che non aspettano altro che vedere la luce.
L’occasione per farsi conoscere può essere il concorso letterario “Parole e Poesia” organizzato dall’associazione culturale “Parole e Poesia”, con il patrocinio del Comune di Formigine, in collaborazione col Museo “Agorà dell’Arte” di Sersale (CZ) e la Casa Editrice “Il Fiorino” di Modena.
Si può partecipare con una poesia a tema libero, con una poesia religiosa o in vernacolo, con una silloge, un racconto o un libro di poesie edito. La novità di questa quarta edizione è la poesia a tema “L’Aceto Balsamico di Modena”.
I premi sono per i primi 3 classificati: Diploma d’Onore e Coppa o Medaglia (oro o argento) Dal 4° al 10°: Diploma d’Onore. Inoltre per i primi 10 classificati delle sezione poesia, poesia religiosa, poesia in vernacolo, silloge e libro di poesie, è prevista la pubblicazione gratuita di 1 poesia nell’Antologia “Poeti allo Specchio n.2”. Per la sezione racconto un premio di € 150,00. Per la sezione poesia a tema pubblicazione di tutte le poesie vincitrici e finaliste. Per i meritevoli quadri dell’artista B. Caristo, vantaggiose proposte di pubblicazione,  libri vari, prodotti locali.
Per partecipare bisogna spedire la propria opera entro il 30 gennaio 2012 all’indirizzo:
Concorso “Parole e Poesia”  c/o Antonio Maglio – via Toscana, 14 – 41043 Formigine (MO). Costa solo 5 euro, un investimento minimo che potrebbe regalare tante soddisfazioni.

Il bando completo del concorso qui concorsiletterari.it

 

Piccole Band Crescono

piccolebandcrescono.jpgMi sono ritrovata spesso a parlare delle iniziative del Centro Musica di Modena, che dal 1994, collaborando anche la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Modena, diverse associazioni culturali e di categoria del settore musicale, svolge un ruolo di aiuto e sostegno per i giovani che vogliono intraprendere l’attività musicale, come mestiere e non solo come hobby.
Con EmiliaMixTape ha messo a disposizione un palco virtuale dove le band emergenti possono farsi ascoltare e conoscere.
Mentre fisicamente il Centro Musica si è ampliato, affiancando agli spazi già esistenti, come lo sportello informativo e di consulenza, l’auditorium e le sale corsi in Via Due Canali Sud,  il servizio di sale prove Mr. Muzik per gruppi e musicisti (5 sale prove attrezzate) e la sala concerti Off da 120 posti, nella palazzina di via Morandi, 71.
E per il settimo anno hanno organizzato il Festival “Piccole Band crescono”, un concorso riservato ai musicisti fra i 13 e i 15 anni, singoli o che fanno parte di una band.
I ragazzi selezionati avranno la possibilità di partecipare a incontri e lezioni con Alex Class, bassista anche di Irene Grandi e Bugo, un musicista professionista da anni responsabile del progetto, che curerà e arrangerà con i ragazzi i loro brani, inediti o cover, li consiglierà e li supporterà.
La modalità è la stessa degli anni precedenti: saranno selezionati sette progetti musicali che, attraverso un percorso di prove guidate curato da un musicista professionista, preparerà i gruppi a un concerto finale. Per partecipare è sufficiente compilare la scheda che è stata distribuita in tutte le scuole medie e superiori della città, scaricabile anche da internet (www.musicplus.it), e inviarla o consegnarla entro venerdì 27 gennaio al Centro musica, che si trova in via Due Canali sud 3.
Piccoli musicisti modenesi crescono.

 

desigER

designER.jpgC’è tempo fino al 09 gennaio 2012 per i designer che vivono, lavorano o studiano in Emilia Romagna, per presentare il proprio prototipo e partecipare al concorso promosso da Giovani d’Arte del Comune di Modena, Modena Fiere e Spazio Progetto, in collaborazione con l’Associazione GA/ER-Giovani Artisti in Emilia Romagna.
Le categorie riservate alle idee e ai prototipi con cui i giovani designer dovranno misurarsi sono: Home (oggetti, arredi, sistemi per vivere e lavorare in casa), Fashion design (interpretazioni originali di clothing, footwear, accessori), Idee in libertà (altri progetti non classificabili nelle altre categorie) … qundi: massima libertà di espressione.
Otre all’opportunità di farsi conoscere, i progetti e i prototipi ritenuti più interessanti saranno esposti nell’ambito di Extraordinarydesign, a Modena Fiere (viale Virgilio) dal 2 al 4 marzo 2012, uno spazio di relazione a cura di Spazio Progetto che, per tutta la durata di Artigiana Italiana (5° Salone della qualità artigiana italiana), ospiterà un ciclo di conferenze sul rapporto tra progettazione e produzione. E non solo, nell’agorà Extraordinarydesign si alterneranno designer e manager provenienti dalle più dinamiche realtà aziendali, scelti per condividere case history e tendenze del momento.
Saranno inoltre prodotti un catalogo specifico, sia cartaceo che digitale e sarà attivata un’intensa pubblicizzazione dell’iniziativa tramite inviti, social network e comunicati stampa.

Tutte le informazioni qui: comune.modena.it/gioarte

 

Noi abitiamo qui

5561163325_8ff13837ea.jpgUn nuovo concorso promosso dal circolo ricreativo culturale Il Villaggio e dalla Circoscrizione 2 San Lazzaro, Modena est, Crocetta allo scopo di documentare, ricordare ed emozionare con le immagini i cittadini di oggi e di domani.
“Noi abitiamo qui”, un vero invito a mostrare non solo com’è , ma soprattutto come si guarda il quartiere in cui si vive.
Cinque le categorie in cui saranno divise le foto in rassegna: luoghi, persone, scorci, panorami ed emozioni.
Tutte le foto saranno esposte nei luoghi più frequentati della Circoscrizione e concorreranno a formare una rassegna fotografica sulla storia del territorio. Inoltre, tra tutte quelle pervenute, saranno premiate le cinque immagini ritenute più rappresentative. Chiunque può partecipare. Basta spedire la propria foto alla sede del Circolo “Il Villaggio” c/o Parrocchia Regina Pacis, via 9 gennaio 1950 a Modena, indicando nome, cognome, età, indirizzo e-mail e numero telefonico. Inoltre le immagini inviate devono riportare sul retro il titolo dell’opera e una breve descrizione, la data e il luogo in cui è stata scattata. L’iscrizione è gratuita e si può concorrere a più categorie con al massimo due fotografie per ciascuna (di formato 20×30 o A4), sono ammesse sia stampe da negativo tradizionale o diapositiva, che da macchine fotografiche digitali, mentre non sono ammessi fotomontaggi o opere vincitrici di altri concorsi. Per poter essere esposti, i ritratti dovranno essere accompagnati dalla liberatoria del soggetto ritratto e le foto di minori dalla liberatoria sottoscritta da un genitore. Per ulteriori informazioni e per il regolamento completo del concorso si può scrivere all’indirizzo e-mail noiabitiamoqui@gmail.com o consultare il sito della Circoscrizione 2 (www.comune.modena.it/decentramento/circoscrizione-2)
Un concorso fotografico aperto a tutti gli appassionati di fotografia, a chi vuole immortalare con uno scatto la Modena di oggi per conservarla e restituirla ai modenese di domani.


(foto di Marlene www.flickr.com)


 

Parole digitali

Paroledigitali3.jpgI Net Garage, lo spazio realizzato dal Comune di Modena, sono una serie di luoghi riservati ai giovani dai 12 ai 28 anni d’età (ad eccezione dei net garage Strapapera e @live che sono riservati ai minorenni) dove si può navigare in Internet liberamente oppure, se necessario, con l’aiuto di un operatore. 
Si può creare una propria casella di posta elettronica e gestire la propria corrispondenza.
E’ anche possibile chattare, giocare on-line, ascoltare musica, vedere video e anche 
utilizzare il computer per scrivere, fare ricerche, produrre grafica e montare i propri filmati. E non solo: durante tutto l’anno vengono organizzati corsi di informatica a vario livello: dai corsi di base a quelli avanzati per l’impiego di programmi complessi. Sbirciando sul loro sito ho trovato un concorso riservato ai ragazzi dai 15 ai 25 anni, per mettere alla prova la propria capacità di sintesi. Per partecipare è sufficiente inviare un messaggio di solo 140 caratteri per esprimere il proprio giudizio su questa affermazione: “Una volta era la TV a dirci come stavano le cose, ora è Internet a fornirci tutte le risposte.
Ma davvero la Grande Rete non mente mai?” Inviarlo all’indirizzo: paroledigitali@comune.modena.it entro e non oltre il 22 gennaio 2012, 
corredato di nome, cognome, data di nascita, indirizzo e numero di telefono. I messaggi concorreranno alla costruzione di un e-book, a cura degli organizzatori, 
che sarà pubblicato e liberamente scaricabile dal sito: http://www.comune.modena.it/netgarage Una giuria di esperti selezionerà due vincitori, saranno inoltre segnalati altri quattro messaggi che saranno premiati con un buono acquisto da spendere all’interno di Buk il 4 e 5 febbraio 2012.

 

Zona Holden: un nuovo concorso

scrittura.jpgSe già non lo avete fatto, conviene sbrigarsi, perchè manca poco più di un mese alla chiusura del concorso “E’ fantastico Holden”, dedicato al tema “Mondi, esseri, storie e vite fantastiche e normali”.
L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, in collaborazione con Kult Underground, il Club TreEmme e la Biblioteca Rotonda invitano tutti gli scrittori, o aspiranti tali, a prestare la propria immaginazione e il proprio talento per raccontare una storia che parli di mondi fantastici, ma anche di vite normali.
Si può partecipare con racconti in prosa (della lunghezza massima di tre cartelle dattiloscritte), poesie (massimo una cartella), elaborati grafici come fotografie e disegni (in formato A4), e avventure per gioco di ruolo (lunghezza massima cinque cartelle, più la descrizione dei personaggi e del sistema di gioco).
Per tutte le sezioni la consegna può avvenire a mano o per posta alla biblioteca Rotonda di via Casalegno 42 (c/o Centro commerciale “Rotonda”), tel. 059 441919 (orari d’apertura: lunedì dalle 14 alle 20, da martedì a sabato dalle 9 alle 20) o per via telematica (biblioteca.rotonda@comune.modena.it) entro il 31 dicembre.
Ma voi sapete chi è il giovane Holden a cui è dedicato questo concorso? “Il giovane Holden” è il protagonista di un romanzo scritto cinquant’anni fa (più o meno) da J.D. Salinger. E’ la storia di un adolescente Holden Caufield, insofferente alle ipocrisie e al conformismo. La storia inizia con lui che lascia la scuola con una bocciatura in tasca, si reca nella sua città con l’intento di trascorrere cinque giorni in assoluta autonomia e indipendenza, all’insaputa degli insegnanti e degli stessi genitori, che ignorano ancora il provvedimento disciplinare al quale è stato sottoposto. In questi giorni avrà nuove e molte esperienze, nasce in lui il desiderio di abbandonare tutto e andare a vivere a ovest e ricominciare una nuova vita spensierata e senza preoccupazioni, e si concluderà il lunedì mattina successivo quando il ragazzo, per amore della sorella, accetterà di sottoporsi a un breve periodo di cura in una struttura psichiatrica.
Una storia “normale”, ma che con il suo fascino ha saputo conquistare generazioni di adolescenti inquieti.

 

VampiriaMO: vampiri a Modena

vampiriamo.jpgIl risultato del concorso “VampiriaMO” ha prodotto una mostra in cui la fanno da protagonista bare, sangue e esseri umani dall’aspetto soprannaturale, con orecchie a punta, unghie affilate e canini in evidenza… e la nostra Modena a fare da sfondo. Si può riconoscere il profilo della Ghirlandina, lo spazio aperto di Piazza Grande o di Piazza XX settembre o qualunque altra ambientazione tipicamente modenese. I disegni e le illustrazioni saranno in mostra fino a sabato 5 novembre alla biblioteca Crocetta (via Canaletto 108), e quale migliore momento che i giorni dedicati alla festa di Halloween per andare a visitarla?

Le opere vincitrici saranno premiate sabato 5 novembre alle 18 e la cerimonia sarà accompagnata dalla proiezione del mediometraggio horror “V”, di Piernicola Arena, Luca Toni e Massimiliano Belloi. La serata sarà condotta dal regista Stefano Ascari.
   Tutte le tavole confluiranno in un e-book ottimizzato per iPad scaricabile dall’Apple Store e dal sito delle Biblioteche del Comune di Modena.
Per informazioni si può telefonare alla biblioteca Crocetta (via Canaletto 108, Palazzina Pucci, tel. 059 2033606, aperta da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 19, giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19, sabato dalle 9 alle 12.30, www.comune.modena.it/biblioteche/vampiriamo).

Una volta al mese lascio questo blog a disposizione di chi vuole raccontare qualche angolo nascosto di Modena, o commentare quello che succede nella nostra città. Scrivetemi a vmodenablog@virgilio.it e potreste essere la prossima (ma anche il prossimo) guest-blogger.

 

 

La Musica Libera. Libera la Musica.

Libera_la_musica_2011.jpgNon sarà “X-Factor” ma “La Musica Libera. Libera la Musica” è un concorso per musicisti (singoli o in gruppo) organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e dall’Agenzia Informazione e Ufficio Stampa della Giunta, che offre a musicisti emergenti un palco su cui poter salire e suonare la propria musica, una vetrina in cui mostrarsi e farsi conoscere.
A partire dal 23 settembre si aprono le iscrizioni, gratuite, aperte a tutti i musicisti nati, residenti o domiciliati in Emilia-Romagna (anche gruppi con un solo componente domiciliato in Emilia-Romagna), discendenti di emiliano-romagnoli o emiliano-romagnoli residenti all’estero.
 Per partecipare è necessario iscriversi alla FreeZone e caricare (entro una settimana) un brano originale di propria produzione, di qualsiasi genere musicale e in qualsiasi lingua (se cantato), compreso il dialetto emiliano-romagnolo.
FreeZone è il servizio che Magazzini Sonori mette a disposizione dei gruppi e dei musicisti dell’Emilia-Romagna, offrendo uno spazio di 50 MB all’interno del portale regionale della musica, nel quale caricare i propri brani musicali e costruire un portfolio con foto e curriculum.
Le iscrizioni resteranno aperte fino al 31 gennaio 2012, e saranno i visitatori del sito e le valutazioni della giuria di qualità, che porteranno alla selezione dei finalisti.
 Le finali saranno esibizioni live e si terranno nel mese di aprile 2012, in una giornata che terminerà con il concerto serale dei vincitori e la premiazione.
Grazie ai nuovi partners del concorso (il Meeting degli Indipendenti (MEI), il Porretta Soul Festival, il Centro Musica di Modena, la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, il Festival La Musica nelle Aie, la Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel Mondo, Radio Sonora, Radio Bruno e Lepida TV), oltre ai tre premi principali (primo e secondo premio per la sezione Musica Libera e premio per la sezione Soul e Rhythm&Blues), saranno assegnati altri premi:
– Premio MEI
– Premio Speciale “Aie Emilia-Romagna”
– Premio Consulta degli Emiliano-Romagnoli nel Mondo
– Premio Radio bruno – Contest “Fammi Santire la Voce! 2012 Edition”
Tutte le canzoni finaliste saranno inserite nella quarta compilation del concorso; le esibizioni dei finalisti e dei vincitori alla serata di premiazione verranno riprese e ritrasmesse da Lepida TV.

Shopping e vetrine nel centro storico

5255320691_e78413ca3b_m.jpgIl centro storico di Modena ha le caratteristiche di una bomboniera: piccolo e grazioso. Da attraversare in bicicletta, oppure da camminare a piedi apprezzandone ogni angolo, e scoprendo particolari a cui la volta precedente non si era fatto caso.
Per il mio shopping è già da un po’ che preferisco i negozi del centro a quelli periferici e (spesso) affollati dei centri commerciali. Camminare senza fretta in quelle strade che hanno visto passare la storia, prendere il caffè o l’aperitivo in una piazza considerata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, o in una delle piazzette più piccole ma non meno suggestive, ammirando gli acquisti appena conclusi.
Queste le emozioni da catturare in uno scatto, nelle intenzioni del concorso fotografico
“Shopping e vetrine nel centro storico” concorso di idee e modenesità, promosso dall’associazione Modenamoremio, con la consulenza artistica del Centro d’Arte Torre Strozzi (Modena-Perugia).
La finalità del Concorso è la realizzazione di un Calendario 2012 che pubblicherà 12 fotografie selezionate e proclamerà un vincitore a cui sarà destinata, oltre la copertina del calendario, un buono acquisto del valore di € 500.
Il bando è aperto a tutti, modenesi e non, la partecipazione è gratuita, si può partecipare con un massimo di due fotografie, sia con l’utilizzo della fotografia tradizionale che digitale, comprese le elaborazioni. Le foto si dovranno spedire o consegnare a mano in busta presso la sede di Modenamoremio (via Scudari 12 – 41121 Modena con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) entro il 30 settembre 2011.
Tutti i partecipanti saranno invitati alla premiazione che avrà luogo nel mese di dicembre 2011 alla presenza di Autorità e Stampa.
Credo che questa volta tenterò anche io la sorte.