25 aprile: Festa per tutti

festa della liberazione,sacrario della ghirlandina,resistenza,liberazione,la tenda,partigianiLe celebrazioni per il 25 aprile, la giornata dedicata a ricordare la fine della seconda guerra mondiale, con la sconfitta e la cacciata definitiva del governo e dell’esercito che in quella guerra ci aveva trascinati a fianco di chi, la suddetta guerra, l’ha persa, in tutta la città sono state organizzate tante cerimonie, ma anche incontri, musica e spettacoli, che si susseguiranno per festeggiare il 67° Anniversario della Liberazione.
In collaborazione con il Comitato Comunale Permanente per la Memoria e le Celebrazioni e la Provincia di Modena, le iniziative prevedono un fitto calendario di eventi che hanno avuto inizio il 17 aprile e si concluderanno il 27 aprile.
Domenica 22 aprile sono stati organizzati dalle circoscrizioni cittadine, in collaborazione con le Associazioni Partigiane, deposizioni di corone d’alloro ai cippi del territorio.
Pioggia permettendo, alle 14.30 si terrà una passeggiata nei luoghi storici della città dal tema “Modena in guerra: 1943-1945. Resistenza e vita quotidiana”, a cura dell’Istituto Storico di Modena. L’iniziativa sarà ripetuta anche nel pomeriggio del 25 aprile.
Domenica 22 aprile sarà anche una giornata senza auto, e si è pensato di approfittare del blocco auto per far sciamare in bicicletta i cittadini per le strade della città, liberate dalle auto. I ritrovi sono 3, tutti alle 14.30, in tre punti diversi della città. Ogni gruppo, con nastri gialloblù e bandiere tricolori, si incontreranno in corso Canalgrande per arrivare insieme ai Giardini Pubblici dove saranno accolti dal sindaco Giorgio Pighi.
In serata è previsto lo spettacolo dedicato al partigiano Giacomo Ulivi alla Tenda di Modena “Forse, in un mondo migliore”. Alle ore 21 sulle musiche a cura di Linfa e Kaos India rivivranno le parole del partigiano morto a soli 19 anni.

Il programma di mercoledì 25 aprile si terrà come di consueto nel Duomo alle 10, con la S. Messa officiata da Mons. Antonio Lanfranchi, Arcivescovo-Abate di Modena e Nonantola, con la Cappella Musicale del Duomo di Modena. Il corteo che attraverserà Via Emilia, Corso Canalgrande, Via Università, Via Castellaro, finirà in Piazza Grande dove alle ore 10,45 darà il suo omaggio al Sacrario della Ghirlandina, dedicato alle vittime partigiane e si terrà la manifestazione conclusiva.
Dalle ore 16.30 in Piazza XX settembre “Vivere a Modena nonostante la guerra – scene di vita quotidiana a Modena durante il secondo conflitto mondiale”, lettura pubblica, a più voci, in forma di spettacolo. Leggeranno sul palco cittadini rappresentativi delle diverse realtà e dei diversi mondi della società modenese tra cui: Giorgio Pighi (Sindaco di Modena), Massimo Mezzetti (Assessore cultura Regione Emilia Romagna), Gianluca Verasani (Presidente Legacoop Modena). Alle ore 18,00 concerto per R/esistere con il Banco del mutuo soccorso.
In caso di pioggia tutte le manifestazioni si sposteranno al Teatro Storchi.

 

25 aprile: Festa per tuttiultima modifica: 2012-04-20T10:00:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento