È la Natura la protagonista del Festival della Filosofia

festival-filosofia-2011.jpgCome non raccontarvi del festival della Filosofia che attende Modena, Carpi e Sassuolo per una tre giorni di lezioni magistrali, letture, reading, giochi per bambini e menu filosofici. I numeri parlano da soli: 200 eventi, 40 luoghi coinvolti, 170mila le presenze registrate l’anno corso.
Da venerdì 16 a domenica 18 settembre si parlerà di Natura, per alcuni la Madre Natura, la Physis che per i presocratici greci corrispondeva a ciò che originava le cose caratterizzate da nascita, accrescimento, degenerazione e morte.
Piazze, chiese e cortili ospiteranno oltre 50 lezioni tenute da esperti, italiani e stranieri. Tra gli ospiti protagonisti di questa edizione, Enzo Bianchi, Maurizio Ferrarsi, Giovanni Reale, Emanuele Severino, Salvatore Settis, Carlo Galli ma anche Donadieu, Marc Augé, C.Wulf, Bauman, Shiva e tanti altri.
Il programma delle lezioni magistrali, si svolge all’insegna delle trasformazioni innescate dalle scienze e dalle tecnologie, che hanno condotto tanto la riflessione filosofica quanto il senso comune a misurarsi con questioni inedite nella millenaria elaborazione dell’idea di Natura.
E poi letture Tra Modena, Carpi e Sassuolo, piazze, chiese e cortili ospiteranno oltre 50 lezioni tenute da esperti, italiani e stranieri. Tra gli ospiti protagonisti di questa edizione, Enzo Bianchi, Maurizio Ferrarsi, Giovanni Reale, Emanuele Severino, Salvatore Settis, Carlo Galli ma anche Donadieu, Marc Augé, C.Wulf, Bauman, Shiva e tanti altri. e reading con Gianni Celati, Carlo Lucarelli, Ermanno Cavazzoni, Francesco Bianconi dei Baustelle, i paesaggi sonori di Giovanni Allievi, momenti teatrali con Marinella Manicardi in Corpi impuri, una maratona cinematografica dedicata al Terminator interpretato da Schwarzenegger, la presenza di Elio e dell’appassionata di botanica Serena Dandini e una raccolta dei disegni realizzati da Gianluigi Toccafondo per il suo Pinocchio.
Curiosa di assaggiare la «razionsufficiente», la formula di menu con cestino predisposta durante il weekend a 4,5 euro, una proposta lontana anni luce dai 9 articolati menu filosofici ideati di Tullio Gregory.
E se vi è piaciuta la notte bianca a Modena, la sera di sabato, per i tiratardi, gallerie e musei resteranno aperti sino a tarda notte.
Il programma completo lo trovate all’indirizzo www. che le cose da ascoltare, da vedere sono davvero troppe.

È la Natura la protagonista del Festival della Filosofiaultima modifica: 2011-09-16T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento