Art.1 L’Italia è un paese fondato sul lavoro…precario?

lavoro-precari-300x200.jpgTermina stasera mercoledì 13 aprile alle 21 la rassegna “L’Italia che non si vede” con la proiezione di una selezione di cortometraggi dal concorso nazionale ‘Obiettivi sul lavoro’ promosso da Arci Ucca e Nidil Cgil, al Teatro dei Segni.
Dal 2 Marzo attraverso film, documentari, cortometraggi e libri varie associazioni hanno provato a raccontarci l’Italia vera, quella che è sparita dalla televisione, e che a pochi piace raccontare. Autorità e libertà violate, precarizzazione del lavoro e Costituzione, diritti umani. E poi, ancora, cinema italiano e mercato internazionale, lo sviluppo sostenibile, il connubio tra politica e mafia, il lavoro e i suoi diritti.
L’incontro che chiude la rassegna, dal titolo “Art. 1. L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro…precario?” , mira a dare visibilità alle tematiche attuali legate all’occupazione in Italia. In particolare a quella forma di lavoro “flessibile” che nel nostro paese ha stravolto quella che era l’idea classica del lavoro che avevamo ereditato dai nostri genitori.
Per approfondire gli argomenti affrontati, la proiezione sarà preceduta da un dibattito su lavoro e principi fondanti della Costituzione italiana. Ad intervenire saranno Aude Pacchioni (ANPI Provinciale), Veronica Marchesini (NIDIL-CGIL), Giorgio Airaudo (FIOM) e Greta Barbolini (ARCI-UCCA).
Si conclude così il viaggio tra la vasta produzione di film-documentari e libri per un racconto a più voci sull’Italia di oggi. L’ingresso è libero e gratuito.
Il Teatro dei Segni è in via San Giovanni Bosco 150, Modena.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Art.1 L’Italia è un paese fondato sul lavoro…precario?ultima modifica: 2011-04-13T08:22:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento