Festa di San Geminiano

san-geminiano.jpgSan Zemian con la neva in man. (San Geminiano con la neve in mano.)

Quanta verità in antichi detti popolari. Sarà che la festa per il santo patrono di Modena, cade proprio nei giorni della merla, ma anche quest’anno San Geminiano “ha messo la barba”, e in città ha nevicato.
Ma come anche l’anno scorso, sono sicura che i modenesi non perderanno l’occasione per festeggiare il santo patrono in un misto di sacro e profano.
La celebrazione religiosa prevede l’apertura del sepolcro posto nella cripta del Duomo, per permettere ai fedeli di venerare le reliquie del santo. Alla Messa è presente una delegazione con gonfalone della città di Pontremoli, di cui il santo modenese è ugualmente patrono (come vi avevo già raccontato l’anno scorso).
Nel corso della mattina sfila anche il Corteo Storico con i Valletti comunali in livrea giallo blu che andranno in processione dal Municipio verso il Duomo portando grandi ceri, indossando abiti e parrucche rinascimentali. L’antichissima tradizione ha visto spesso anche la partecipazione del Sindaco e degli Assessori, con l’obiettivo di portare in offerta i ceri e l’olio per la lampada che nella Cripta del Duomo arde perennemente davanti al sepolcro del patrono.
E poi il momento che tutti aspettiamo: dalle 8.30 alle 20 nel centro di Modena ci sarà la tradizionale Fiera degli ambulanti, e potremo aggirarci tra le bancarelle, attenti a non scivolare sul ghiaccio, fra odori e sapori della terra emiliana, oppure cercando l’affare fra le bancarelle di abbigliamento, accessori per la casa e prodotti di artigianato.
Inoltre nella giornata di domani è previsto l’ingresso gratuito a mostre e musei, e sarà possibile visitare anche l’Acetaia comunale (all’ultimo piano del palazzo comunale) con visite guidate dai maestri della Consorteria di Spilamberto.
Senza dimenticare che nel giorno del Patrono si tiene anche la 37esima edizione della Corrida di San Geminiano, una gara podistica internazionale di corsa su strada su un percorso di 13.350 km che va da Modena a Cognento e ritorno. Per chi invece vuole cimentarsi della corsa ma senza competizione, contemporaneamente partono dallo stesso luogo due gare aperte a tutti: la MiniCorrida sulla distanza di di 3 km. e la CorriSanGeminiano, uguale per percorso e distanza alla Corrida.
Quest’anno però passo la mano e non potrò essere la vostra cronista. Lascio lo spazio commenti a vostra disposizione per raccontarmi(ci) della festa di San Geminiano.

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Festa di San Geminianoultima modifica: 2011-01-31T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento