Pavarotti nel cuore

luciano-pavarotti.jpgE di anni ne sono passati tre dalla scomparsa di Luciano Pavarotti e la sua città ci tiene a ricordarlo con un concerto lirico sinfonico la sera del 6 settembre.
Mi raccomando però, non andate in Piazza Grande. Considerate le condizioni meteorologiche instabili e ballerine si è deciso di spostare il concerto al palazzetto dello sport “Giuseppe Panini Casa Modena” in via Divisione Aqui.
Il programma della serata invece rimarrà lo stesso. Inizio alle 21.15 e sul palco artisti allievi delle scuole di bel canto modenesi provenienti da tutto il mondo, selezionati da Mirella Freni e Raina Kabaivanska:
Maria Agresta, Lilla Lee (coreana), Olga Busuioc (moldava), Veronia Simeoni, Alessia Nadin, Juri Gorodezki (bielorusso). Mirko Matarazzo, Ziyan Atfeh (siriano), accompagnati dall’Orchestra del Teatro Regio di Parma diretta da Aldo Sisillo, e la Corale Rossini, diretta da Luca Saltini.
Si potrà accedere al Palapanini a partire dalle 20.15, i biglietti gratuiti saranno distribuiti all’ingresso fino all’esaurimento della capienza.
Tutta la giornata di lunedì 6 settembre è dedicata al ricordo del tenore. Si inizia alle 7.30 con la messa celebrata nel Monastero della Visitazione di Baggiovara. Alle 11 il sindaco deporrà una cesta di fiori gialli e blu, con la scritta “La città di Modena” sulla tomba al cimitero di Montale.
Dalle 10 alle 22, in centro, la voce di Pavarotti risuonerà in filodiffusione sotto i portici. A cura di ModenAmoremio l’e sposizione di fotografie e ricordi nelle vetrine. Annullo postale per la ricorrenza, dalle 16 alle 20, all’ingresso del municipio.
“L’iniziativa in piazza Grande per ricordare Luciano Pavarotti nell’anniversario della sua scomparsa, intitolato ‘Pavarotti nel cuore’, è destinato a diventare un appuntamento fisso di ogni anno a venire il giorno 6 settembre”, afferma Roberto Alperoli, assessore alla Cultura del Comune di Modena. “Con il concerto nel cuore antico della città – prosegue Alperoli – onoriamo il passato e la memoria di un grande modenese, ma nello stesso tempo valorizziamo il futuro, offrendo ai cittadini lo spettacolo delle voci che crescono nelle scuole di Modena, città del belcanto”.

Pavarotti nel cuoreultima modifica: 2010-09-06T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento