Fine settimana fra cultura e divertimento

giardinidestate.jpg“Centotredici parlamentari con doppi, tripli e quadrupli incarichi, un politico alla presidenza di una banca che finanzia i suoi amici, funzionari pubblici e imprenditori con mogli e figli soci in affari, l’assessore alla sanità che vende apparecchiature mediche agli ospedali, il capo di una compagnia statale che diventa presidente della società privata di cui è cliente, avvocati di destra e di sinistra che litigano in tribunale ma poi in parlamento fanno le leggi insieme, il figlio del ministro che apre una ditta nel settore controllato dal ministero di papà…” questa la premessa per la serata organizzata ai Giardini Ducali.
Venerdì 30 luglio alle ore 19 nello Spazio Radio Bruno, Sergio Rizzo presenta il suo libro “La  Cricca” “un’inchiesta senza peli sulla lingua nel paese dove il confine fra l’interesse di tutti e gli affari di pochi ormai non esiste più.”
A seguire dalle 21.30 la voce di Fabrizio Gifuni e il pianoforte di Cesare Picco si intrecciano nel rievocare tutta la magica poetica di Cesare Pavese in “Non fate troppi pettegolezzi”. Sono scintille, frammenti, cadute negli abissi dell’ anima di Pavese, che le musiche di Picco, in buona parte composte ad hoc, rievocano partendo dalla musica americana anni ‘ 40, dalle suggestioni del jazz e del blues ovvero il volto musicale della letteratura statunitense che, proprio in quegli anni, Pavese andava a scoprire e a lanciare in Italia. Il titolo dello spettacolo allude alla drammatica fine di un’esistenza, rievocando le tragiche parole scritte sul biglietto ritrovato il 27 agosto 1950 accanto al corpo senza vita del poeta:
“Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi”.
Il fine settimana continua in maniera “impegnata”, per chi ha voglia di pensare e riflettere (e soprattutto non può scappare in vacanza). Lo Spazio Radio Bruno sabato 31 luglio alle ore 18.00 incontra Giuseppe Ayala che dopo quasi vent’anni dal drammatico 1992 che ha visto la tragica scomparsa di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ha deciso di raccontare la sua verità. Dalle 21.30 la serata continua con lo spettacolo “Chi ha paura muore ogni giorno“: in scena un grande albero di magnolia, simbolo palermitano della lotta alla mafia. Musiche originali e proiezione di filmati storici faranno rivivere il maxiprocesso del quale Ayala fu Pubblico Ministero.
Per chi invece preferisce una serata “leggera” sabato 31 luglio dalle 21 va in scena il recital comico di Andrea Ferrari al Parco Enzo Ferrari.
Questo fine settimana direi che, per chi rimane in città, la noia è vietata.

Fine settimana fra cultura e divertimentoultima modifica: 2010-07-30T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento