Nonantola film festival

manifesto.jpg“4 giorni di corto” è il titolo della gara aperta a tutti gli amanti del video, dilettanti e semiprofessionisti che dal 28 aprile al 2 maggio trasforma la città di Nonantola in un set cinematografico a cielo aperto.
La cittadina di Nonantola viene invasa da troupe di cineamatori che devono realizzare sul campo il corto che viene poi consegnato il 2 maggio alla giuria.
Lo scopo del concorso è la promozione del territorio e i corti devono contenere storie, paesaggi e personaggi di Nonantola. Tutto il paese fa da coreografia, gli abitanti da attori, perchè l’elemento obbligatorio, Nonantola, deve essere chiaramente riconoscibile in almeno una scena di ciascun cortometraggio realizzato.
In questi giorni sembra di essere capitati nel bel mezzo di Cinecittà.
Si respira aria di cinema, ed è divertente pensare di poter fare parte di una vera produzione anche solo passeggiando per le strade del paese.
Il programma del Nonantola film festival ovviamente non comprende solo questo evento.
La manifestazione prevede tutte le sere anche una rassegna di proiezioni ed incontri con gli autori. Tra gli appuntamenti, domenica 2 maggio alle 21 si proietta l’ultimo film di Ken Loach intitolato “Il mio amico Eric”, presentato a Cannes nel 2009, mentre lunedì 3 maggio è possibile vedere “L’uomo che verrà”, film sulla strage di Marzabotto del regista Giorgio Diritti, con la presenza dello sceneggiatore Giovanni Galavotti. Mercoledì 5 maggio è il turno del film di animazione Valzer con Bashir scritto e diretto dal regista israeliano Ari Folman, sulla guerra in Libano del 1982 e il massacro di Sabra e Shatila. Giovedì 6 maggio viene proiettato invece Milk, il bellissimo film diretto da Gus Van Sant, sulla vita di Harvey Milk, primo gay dichiarato ad essere eletto ad una carica politica negli Stati Uniti, assassinato nel 1978.
Tutti gli eventi della rassegna sono a partecipazione ed ingresso gratuito.
Chi l’ha detto che “qui non è Hollywood”? [cit.]

Nonantola film festivalultima modifica: 2010-04-30T08:33:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento