Certe notti … a teatro.

manifesto_4.jpgPer chi si fosse perso lo spettacolo del 17 gennaio a Modena ha ancora un’occasione per vedere “Certe notti” senza andare troppo lontano.
Sabato 21 febbraio al Teatro Comunale di Carpi va in scena lo spettacolo di danza con la musica di Luciano Ligabue, le coreografie di Mauro Bigonzetti e le video installazioni di Angelo Davoli.
Musica e parole si fondono con il corpo dei ballerini per una esperienza emozionante e coinvolgente.
“La notte trasforma, la notte ridisegna, la notte traveste i contorni del mondo ed è lì, in quella zona indefinita e posticcia, transitoria e un po’ irreale, che si rivelano le nostre passioni più segrete, quei desideri che non sbocciano alla luce del sole e che trovano invece il loro humus ideale nell’oscurità più intima e silenziosa.
La notte è anche il tempo del non detto, della libertà, delle possibilità infinite, degli ampi respiri.”
In questo allestimento affascinante ed inconsueto, Mauro Bigonzetti, ormai rodato coreografo di Aterballetto, ha scelto di evocare atmosfere poetiche servendosi di tre diversi linguaggi: quello del corpo, della musica e dell’immagine. E spiega : “Questa notte dovrà essere come un treno preso al volo senza conoscere la fermata in cui si scenderà, dovrà essere il luogo delle nostre solitudini e contemporaneamente delle nostre condivisioni, dovrà, insomma, rivelarsi come grande metafora di un palcoscenico…”.
Dall’incontro del celebre artista con uno dei musicisti italiani più amati e popolari è nata una collaborazione che è sfociata in uno spettacolo magico, in cui le esperienze comuni si sono amalgamate e hanno saputo dar vita ad una serie di momenti in grado di comunicare emozioni private e profonde.
Unico problema dello spettacolo: reggere un paio di ore senza trasformarmi in una carampana cantando a squarciagola tutte le canzoni…si cercherà di resistere.

Certe notti … a teatro.ultima modifica: 2010-02-19T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento