Premio Pinguino d’oro 2012

pinguinod'oro.jpgDue concorsi per giovani videomaker che verranno premiati con il Pinguino d’Oro [edizione 2012].
La sezione 120” è a tema libero. Per la realizzazione del micrometraggio dovrà essere utilizzato software Open Source, rilasciati sotto licenza Creative Commons, anche per l’eventuale commento musicale. I due minuti si intendono comprensivi di titoli di testa e di coda.
Per la sezione 300” invece si deve realizzare un videoclip a tema “La sicurezza negli ambienti di lavoro”. Anche in questo caso nei 5 minuti devono essere compresi i titoli di testa e quelli di coda, ma per permettere una più ampia partecipazione è possibile utilizzare qualsiasi tipo di software. In questo caso le sezioni in concorso sono due: una aperta a tutti e una riservata alle scuole.
Per tutti coloro che intendono partecipare al concorso “Ciak si…curo!” si terrano anche quattro incontri di formazione sulle tecniche di produzione video e sulle tematiche degli infortuni sul lavoro.
Gli incontri si dividono fra testimonianze di lavoratori e aziende sul tema degli infortuni sul lavoro, e tecniche di regia e ripresa, formati video, audio e codec di compressione e post produzione (video, audio e titoli).
Il primo si è tenuto il 30 marzo, gli altri il 20 aprile, l’11 maggio e il 1 giugno, tutti alle 15 presso la Sala Civica in via M.Curie 22/A.
A Modena non la smettiamo di cercare talenti e dargli l’opportunità di uscire allo scoperto.

Fotografare il centro storico

corso di fotografia,salotto magico,fotografare la città,fotografi,nadar,macchina fotografica,digitaleNon esiste la fotografia artistica. Nella fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. (Nadar)

Le macchine fotografiche digitali hanno modificato il nostro modo di vivere le foto e la fotografia, principalmente abbassando drasticamente il numero delle foto fuori fuoco e con inquadrature sbilenche. Quello che però reputo fondamentale in uno scatto, oltre che la dotazione tecnica, è la sensibilità nel riprendere il mondo che ci circonda. Riuscire a riprendere l’attimo, con la luce giusta. Attraverso una sola immagine, un solo scatto, riuscire a raccontare una intera storia.
Per realizzare una bella foto conta sicuramente un certo sesto senso innato , ma si può anche imparare qualche tecnica per riuscire a guidare le proprie sensazioni e realizzare degli ottimi scatti.
A Modena L’Associazione Salotto Magico, con il patrocinio del Comune di Modena, ha aperto le iscrizioni al corso di fotografia “Fotografare in centro storico”. corso di fotografia,salotto magico,fotografare la città,fotografi,nadar,macchina fotografica,digitale
Dieci incontri a partire dal 28 marzo per imparare, o approfondire, alcuni aspetti legati alla fotografia: la luce e le sue caratteristiche, lo strumento di ripresa e il suo utilizzo con riferimenti sia all’analogico che al digitale e le loro differenze principali; il mondo digitale, la sua terminologia tecnica e le sue applicazioni; cenni sul linguaggio fotografico e sulla progettazione. Le lezioni pratiche si svolgeranno fra le vie del centro storico e la sala Agnini (via del Carmine 15) il mercoledì dalle 16 alle 18. Durante le lezioni all’aperto i partecipanti potranno puntare l’obiettivo su monumenti, chiese e palazzi, oltre che su strade, persone, botteghe, artigiani e mercati del centro storico. Inoltre verranno assegnate esercitazioni, in modo da mettere in pratica gli argomenti trattati durante le lezioni, oltre ad un piccolo progetto finale da portare a termine.
Info e iscrizioni:
Università per gli adulti 
“Salotto magico: arte, scienza e fantasia” – 
Via del Carmine,15 Modena – 
Cell. 3319069870 – e-mail: salottomagico@alice.it

 

Startup Cafè a Modena

Listener.pngIl World Cafè è arrivato anche a Modena.
Nessuno sa resistere ad una pausa caffè mentre si è al lavoro. La macchinetta del caffè è il posto dove le persone sentono di poter chiacchierare il totale libertà, rilassandosi e parlando in maniera informale.
E’ da questa riflessione che è nata la metodologia del “World Café”, una tecnica partecipativa che si ispira ai vecchi caffè creando un ambiente informale, dove i partecipanti possano discutere in maniera libera e senza filtri. Dato un certo argomento, la discussione viene autogestita dai partecipanti, e l’obiettivo è quello di creare conversazioni importanti capaci di cambiare le persone che vi partecipano, aprendo prospettive di cambiamento non convenzionale.
Giovedì 12 novembre alle 17.30, alla facoltà di economia “Marco Biagi” dell’Università di Modena, si svolgerà lo Startup Cafè con il tema: Il Coraggio nelle Organizzazioni, per parlare di imprenditorialità giovanile, incubatori e startup. E per farlo si utilizzerà proprio la tecnica del “World Cafè”.
La partecipazione è riservata a giovani con meno di 30 anni, le conversazioni si svolgeranno a tavoli di 4/5 persone, che discuteranno fra loro con l’aiuto di un coordinatore.
E se avete voglia di mescolare le vostre idee, di proporne di interessanti, e di tornare a casa con nuovi spunti di riflessione, fate in fretta: i posti disponibili sono solo 40.
L’iscrizione è obbligatoria, inviare una mail a: effettomodena@comune.modena.it

 

Il sogno è qui – Le emozioni delle tue vacanze

mappa-mappamondo.jpgQual’è l’immagine che racconta meglio le vacanze appena passate? Mare, montagna, ma anche città d’arte, ovunque la passione della fotografia abbia immortalato un paesaggio o un momento di questa estate, si ha la possibilità di condividerlo e di vincere dei premi.
Per il secondo anno Banca Popolare dell’Emilia Romagna, il Resto del Carlino e APT Servizi Regione Emilia Romagna promuovono il concorso fotografico “Il sogno è qui – Le emozioni delle tue vacanze”.
Se avete un’età compresa fra i 14 e i 25 e siete iscritti, nel 2011, a corsi scolastici o universitari, è il momento di catturare il sogno. In palio 14 borse di studio e tre viaggi soggiorno offerti da APT Servizi. Al primo classificato andrà una borsa di studio del valore di 2.000 euro, una di 1.500 euro al secondo in graduatoria, mentre il terzo sul podio si aggiudicherà una borsa da 1.000 euro. Altre dieci borse di studio del valore di 500 euro saranno invece assegnate ai concorrenti che si classificheranno dalla quarta alla quattordicesima posizione. E in più ci sono i tre premi speciali della giuria (un viaggio soggiorno per due persone) che verranno assegnati a tre fotografi (e alle loro fotografie), selezionate fra le prime 14 in classifica, realizzate in una località dell’Emilia-Romagna.
Per partecipare basta inviare, entro il 30 settembre, una fotografia in formato elettronico all’indirizzo e-mail premiofotograficobper@ilrestodelcarlino.it indicando anche i propri dati anagrafici, la località in cui è stata realizzata la foto e una breve descrizione del luogo (si potrà inviare una sola fotografia).
La Commissione Giudicatrice, della quale farà parte anche un grande maestro della fotografia come Nino Migliori, si riunirà il 15 ottobre per selezionare, oltre ai vincitori, anche tutte le foto che saranno esposte in più mostre fotografiche nel corso del prossimo inverno.
La premiazione avverrà entro il 25 novembre nella sede di Modena della Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Il regolamento completo del premio è disponibile su www.ilrestodelcarlino.it, www.bper.it, www.gruppobper.it e www.aptservizi.com.
Guardare il mondo attraverso un occhio di vetro e condividere l’emozione di una vacanza questa volta potrà essere premiato.

Concorso “Il Pinguino d’Oro” 2011

pinguino d'oro,linux day,open source,un pinguino nel computer,corsi di informaticaSegnatevi questa data: il 22 ottobre 2011 torna a Modena il Linux Day, la giornata dedicata all’open source è organizzata in collaborazione con i Net Garage.
I Net Garage sono una serie di luoghi riservati ai giovani dai 12 ai 28 anni d’età (ad eccezione dei net garage Strapapera e @live che sono riservati ai minorenni) dove si può navigare in Internet liberamente oppure, se necessario, con l’aiuto di un operatore. 
Si può creare una propria casella di posta elettronica e gestire la propria corrispondenza.
E’ anche possibile chattare, giocare on-line, ascoltare musica, vedere video e anche 
utilizzare il computer per scrivere, fare ricerche, produrre grafica e montare i propri filmati.
E non solo: durante tutto l’anno vengono organizzati corsi di informatica a vario livello: dai corsi di base a quelli avanzati per l’impiego di programmi complessi.
Ed insieme al Linux Day torna anche il premio “Il Pinguino d’Oro”, il concorso rivolto a tutti i videomaker, che possono partecipare singolarmente o in gruppo, patrocinato dall’ Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, dall’Università di Modena e Reggio Emilia e dal Supermercato Conad-Leclerc.


Per partecipare bisogna realizzare un video (che non dovrà superare i 2 minuti, compresi eventuali titoli di testa e di coda) prodotto con software Open Source, e rilasciato sotto licenza Creative Commons, anche per l’eventuale commento musicale.
 È possibile partecipare anche con animazioni e prodotti di video-grafica. 
Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati  a mano o a mezzo posta su CD-Rom o DVD, presso: Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41125 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”) entro e non oltre lunedì 26 settembre 2011, corredati di nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono ed e-mail dei partecipanti.
Dovrà essere presente inoltre una breve descrizione del video (max 10 righe, 600 caratteri, compresi gli spazi) e l’indicazione del software usato per la produzione.
Le opere concorrenti saranno pubblicate e visionabili a partire da lunedì 3 ottobre 2011 sul sito della Rete Net Garage: www.comune.modena.it/netgarage. 
Da quella data e fino a martedi 18 ottobre 2011 è possibile votare il video preferito inviando una mail a pinguinodoro@comune.modena it indicando il titolo dell’opera.
La premiazione è prevista per sabato 22 ottobre 2011, durante il Linux Day modenese, sono previste due opere vincitrici:
 una selezionata attraverso la votazione effettuata tramite l’invio di e-mail
 e una selezionata in base al gradimento dei partecipanti al Linux Day modenese. 
Le opere saranno premiate con il “Pinguino d’oro”, la statuetta testimonial dell’iniziativa, 
e con un buono acquisto da € 500, spendibile nel reparto informatica dell’Ipermercato LeClerc di Modena.

Raccontarsi e incontrarsi sulle piazze dei social network

social-network.jpgPer noi frequentatori della rete i social network sono l’equivalente dei salotti nobiliari o borghesi di un tempo: “luoghi” dove potersi mettere comodi e apprendere le ultime novità, quello che si dice in giro, commentare e sparlare di tutto e di tutto.
Venerdì 29 gennaio 2010 presso la Tenda di Modena in Viale Molza (angolo con Monte Kosica) si terrà un incontro promosso dal Comune di Modena e dall’Assessorato alle politiche giovanili dal titolo “Raccontarsi e incontrarsi sulle piazze dei social network. La comunicazione e la partecipazione ai tempi del web 2.0”.

Leggendo il programma, che riporto per intero, la giornata si articolerà in tre step.
Dalle 9.30 alle 13.00 si parlerà di Social Network: individuo, comunicazione e società con Fabio Poggi, Assessore Politiche Giovanili del Comune di Modena.
A seguire Social Network: “dentro”o”fuori” la società? La teoria sociale sfidata dalla comunicazione mediata da computer con Federico Farini (Università di Modena e Reggio Emilia) e infine Quali sono gli interessi economici che stanno dietro ai social network? Perché tanti giovani usano i social network? Quali sono le potenzialità e i limiti dei social network? tavola rotonda con: Luca Castelli (scrittore e blogger), Michele Colajanni (Università di Modena e Reggio Emilia), Elena Pacetti (Università di Bologna), Marcello Testi (consulente e esperto di comunicazione, Torino).
Comune di Modena e social network: le esperienze di Monet e del Centro Musica su facebook l’argomento che chiude la mattinata.
Ci sarà una pausa con buffet e alle 14.45 fino alle 18.00 si terrà un workshop di soli giovani per discutere su temi emersi a dicembre 2009 e gennaio 2010 nel forum online su facebook e twitter con l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Modena.
A seguire un workshop per operatori, insegnanti, amministratori per confrontarsi sulle tematiche emerse al mattino e su come rapportarsi ai social network
Alle 19.00 Presentazione del libro “Musica liberata” di Luca Castelli.
Pausa con buffet  e alle 21.00 Dj set e concerto Yess! dj set  Brunito + Suffragette City Leaking System dj set Freak Out in concerto.
La giornata sembra interessante, gli argomenti attuali e sono convinta che partecipare fornirà spunti interessanti anche per chi non ha familiarità con questi luoghi di partecipazione e di incontro virtuali che sono i SN.
Ovviamente a me venerdì spetterà solo un’altra, noiosa e poco social giornata di lavoro, quindi non potrò partecipare. Ma se vi ho stuzzicato la curiosità, la partecipazione al convegno è gratuita, gradita l’iscrizione all’indirizzo mail csadol@comune.modena.it

Al via anche l’anno accademico

rettoratomodena.jpgCi siamo. Settembre oltre che segnare la fine delle vacanze e la fine dell’estate (stasera scrivo già con la felpa a maniche lunghe e i piedi, come sempre scalzi, congelati), è anche il mese in cui ricominciano i percorsi formativi e culturali per tutti i giovani. Per qualcuno sarà la prima volta e la prima elementare sarà un ricordo da portare dietro tutta la vita e per altri già una “triste” consuetudine.

Anche se volevo dedicare questo post alla categoria degli studenti universitari, in particolare quelli fuori sede, forse perché essendomi trovata anche io nella stessa condizione un po’ di tempo fa, ho trovato un paio di iniziative rivolte a loro che ho trovato interessanti, che vale la pena di segnalare.

Una riguarda un argomento un po’ spinoso che è quello della ricerca dell’alloggio. A Modena ci sono delle residenze universitarie a cui si può accedere attraverso delle graduatorie.

Ma quest’anno hanno pensato di inserire nel circuito delle residenze universitarie anche le case di alcuni anziani che offrono una stanza nel loro appartamento con uso dei servizi (bagno e cucina) alla cifra mensile di € 180,00. Secondo me una cifra ragionevole, e un’iniziativa che può aiutare anche a trovare un po’ di compagnia a persone anziane sole.[cliccare qui per maggiori informazioni]

Se poi si ha del tempo e molta un po’ di pazienza compilando un modulo ci si potrà mettere a disposizione di bambini che hanno necessità di un po’ di ripetizioni. Il Comune di Modena cerca giovani studenti universitari, che vivono a Modena, preferibilmente frequentanti facoltà umanistiche, cui affidare progetti di sostegno individuale verso minori di età compresa tra i 10 e i 15 anni che esprimono difficoltà sociali. E a fronte di un certo monte ore c’è anche un compenso.

Per chi è interessato l’avviso e il bando possono essere scaricati cliccando qui.

Due idee: una per risparmiare qualcosina (che la vita dello studente universitario nella media è allegra ma squattrinata) e una per guadagnare un piccolo extra da investire per le serate universitarie in Via Gallucci.