New G@me

videogioco.jpgAbbandono per un attimo i post a sfondo natalizio, anche perché spero di riuscire a scattare qualche foto del centro storico di Modena illuminato e decorato prima di raccontarvi tutto quello che si può fare in città in attesa del Natale.

Sempre attenti alle tendenze, e con un occhio di riguardo alle nuove generazioni, la rete comunale Net Garage, in collaborazione con il Servizio Biblioteche e l’associazione Civibox, organizza il corso “New G@me – Partendo da zero”.

Un corso destinato ai ragazzi dai 14 anni in su per pensare, progettare e realizzare video giochi per Pc e portable device (tablet, smartphone). Avrà una durata complessiva di 25 ore, l‘iscrizione prevede il versamento di una quota di partecipazione pari a euro 100 e deve essere effettuata presso la segreteria della Rete Net Garage in via degli Adelardi 4 (nelle mattine di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30).NetGarage.jpg

Ma sbrigatevi: il primo incontro è previsto per venerdì 14 dicembre 2012 alle ore 18 presso il Net Open Source di via Barchetta al numero 77.

Docenti del corso saranno Gabriele Ferri (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Patrizia Curti (storica), Riccardo Cavalieri (web designer e programmatore) e Marco Giorgini (game designer e programmatore).



 

Pinguino d’oro [edizione 2012]

pinguino d'oro,linux day,open source,un pinguino nel computer,corsi di informaticaLa Rete Net Garage è sempre in fermento, e dopo avervi segnalato l’apertura delle iscrizioni per i corsi di informatica di base ed avanzati dedicati agli over55, vi ricordo la scadenza del 30 settembre per partecipare ai due concorsi per giovani videomaker.
I vincitori verranno premiati con il Pinguino d’Oro [l’ambita statuetta] e con buoni acquisto per materiale informatico del valore da 500 a 1500 euro. Si può partecipare scegliendo fra due categorie: la sezione 120” e la sezione 300”.
La sezione 120” è a tema libero. Per la realizzazione del micrometraggio dovrà essere utilizzato software Open Source, rilasciati sotto licenza Creative Commons, anche per l’eventuale commento musicale. I due minuti si intendono comprensivi di titoli di testa e di coda.
Per la sezione 300” invece si deve realizzare un videoclip a tema “La sicurezza negli ambienti di lavoro”. Anche in questo caso nei 5 minuti devono essere compresi i titoli di testa e quelli di coda, ma per permettere una più ampia partecipazione è possibile utilizzare qualsiasi tipo di software. In questo caso le sezioni in concorso sono due: una aperta a tutti e una riservata alle scuole. pinguino d'oro,linux day,open source,un pinguino nel computer,corsi di informatica
Le opere possono essere consegnate a mano o a mezzo posta su CD-Rom o DVD, presso la Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41100 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”, orari d’apertura: lunedì dalle 14 alle 20, da martedì a sabato dalle 9 alle 20).
Dovrà essere presente, inoltre, una breve descrizione del video (max 10 righe, 600 caratteri compresi gli spazi) e l’indicazione del software usato per la produzione. Le opere concorrenti saranno pubblicate e visionabili a partire dall’8 ottobre sul sito www.comune.modena.it/politichegiovanili.
La premiazione è prevista per sabato 27 ottobre 2012, durante il Linux Day modenese.
Cos’è il Linux Day? … ma allora non  state attenti!

Linux Day 2012


Premio Pinguino d’oro 2012

pinguinod'oro.jpgDue concorsi per giovani videomaker che verranno premiati con il Pinguino d’Oro [edizione 2012].
La sezione 120” è a tema libero. Per la realizzazione del micrometraggio dovrà essere utilizzato software Open Source, rilasciati sotto licenza Creative Commons, anche per l’eventuale commento musicale. I due minuti si intendono comprensivi di titoli di testa e di coda.
Per la sezione 300” invece si deve realizzare un videoclip a tema “La sicurezza negli ambienti di lavoro”. Anche in questo caso nei 5 minuti devono essere compresi i titoli di testa e quelli di coda, ma per permettere una più ampia partecipazione è possibile utilizzare qualsiasi tipo di software. In questo caso le sezioni in concorso sono due: una aperta a tutti e una riservata alle scuole.
Per tutti coloro che intendono partecipare al concorso “Ciak si…curo!” si terrano anche quattro incontri di formazione sulle tecniche di produzione video e sulle tematiche degli infortuni sul lavoro.
Gli incontri si dividono fra testimonianze di lavoratori e aziende sul tema degli infortuni sul lavoro, e tecniche di regia e ripresa, formati video, audio e codec di compressione e post produzione (video, audio e titoli).
Il primo si è tenuto il 30 marzo, gli altri il 20 aprile, l’11 maggio e il 1 giugno, tutti alle 15 presso la Sala Civica in via M.Curie 22/A.
A Modena non la smettiamo di cercare talenti e dargli l’opportunità di uscire allo scoperto.

Girl Geek Dinners e Instameet per un sabato all’insegna del web 2.0

girl geek dinners,instagram,instameet,ggd,epson,buscapèSabato 25 giugno: segnate questa data, che a Modena arriva la prima GGD modenese. GGD cosa? Inizio dal principio. Nel 2005 Sara Blow, stanca di essere l’unica donna presente agli eventi IT, dimostra che l’informatica non è una cosa solo da uomini. E per farlo organizza la prima cena fra donne invitando le blogger più famose di Londra, dando il via alle “Geek Girl Dinners”. E il tempo le ha dato ragione. A distanza di 6 anni le dinners (le cene) fra donne geek (indicante una persona affascinata dalla tecnologia) sono organizzate in tutto il mondo. Ed eccoci a Modena, dove il gruppo delle Geek Girls modenesi, nate a Febbraio di quest’anno, ha aperto le iscrizioni per poter partecipare alla prima dinner che si terrà a partire dalle 20 al Buscapè (via Scarpa 8/10).
Il tema della serata sarà “L’evoluzione della fotografia: dalla pellicola a Instagram”, e fra speech dedicati e sponsor d’eccezione, gli spunti per divertirsi e per fare del networking non mancheranno di sicuro. Tutto questo in un clima informale, fra ragazze che hanno in comune la passione per il web. Ma attenzione: anche i maschietti sono ben accetti, ma solo se registrati.
Per chi si registra su http://ggdmodena1.eventbrite.com/ ci sarà anche qualche sorpresa, ma per partecipare alla serata basta portare il proprio i-phone e tanta voglia di divertirsi, e soprattutto la propria curiosità, che geek spesso ci si diventa.
La serata sarà anticipata dal raduno degli Instagramers, gli appassionati dell’app fotografica per i-phone. Instagram fornisce splendidi filtri che (diciamoci la verità) trasforma scatti anche mediocri in splendide fotografie, da condividere su tutti i social network con un solo click. Il primo Instameet Modenese partirà dalla Pietra Ringadora, in Piazza Grande, alle 17.30 per un PhotoWalk lungo il centro di Modena, dando il via al click’n’share!
Durante la GGD sarà possibile anche stampare gli scatti più belli.
Entrambi gli eventi sono assolutamente gratuiti, quindi tenete libero il sabato che a Modena ci sarà da divertirsi.

Concorso “Il Pinguino d’Oro” 2011

pinguino d'oro,linux day,open source,un pinguino nel computer,corsi di informaticaSegnatevi questa data: il 22 ottobre 2011 torna a Modena il Linux Day, la giornata dedicata all’open source è organizzata in collaborazione con i Net Garage.
I Net Garage sono una serie di luoghi riservati ai giovani dai 12 ai 28 anni d’età (ad eccezione dei net garage Strapapera e @live che sono riservati ai minorenni) dove si può navigare in Internet liberamente oppure, se necessario, con l’aiuto di un operatore. 
Si può creare una propria casella di posta elettronica e gestire la propria corrispondenza.
E’ anche possibile chattare, giocare on-line, ascoltare musica, vedere video e anche 
utilizzare il computer per scrivere, fare ricerche, produrre grafica e montare i propri filmati.
E non solo: durante tutto l’anno vengono organizzati corsi di informatica a vario livello: dai corsi di base a quelli avanzati per l’impiego di programmi complessi.
Ed insieme al Linux Day torna anche il premio “Il Pinguino d’Oro”, il concorso rivolto a tutti i videomaker, che possono partecipare singolarmente o in gruppo, patrocinato dall’ Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Modena, dall’Università di Modena e Reggio Emilia e dal Supermercato Conad-Leclerc.


Per partecipare bisogna realizzare un video (che non dovrà superare i 2 minuti, compresi eventuali titoli di testa e di coda) prodotto con software Open Source, e rilasciato sotto licenza Creative Commons, anche per l’eventuale commento musicale.
 È possibile partecipare anche con animazioni e prodotti di video-grafica. 
Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati  a mano o a mezzo posta su CD-Rom o DVD, presso: Biblioteca Rotonda via Casalegno 42, 41125 Modena (c/o Centro commerciale “Rotonda”) entro e non oltre lunedì 26 settembre 2011, corredati di nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono ed e-mail dei partecipanti.
Dovrà essere presente inoltre una breve descrizione del video (max 10 righe, 600 caratteri, compresi gli spazi) e l’indicazione del software usato per la produzione.
Le opere concorrenti saranno pubblicate e visionabili a partire da lunedì 3 ottobre 2011 sul sito della Rete Net Garage: www.comune.modena.it/netgarage. 
Da quella data e fino a martedi 18 ottobre 2011 è possibile votare il video preferito inviando una mail a pinguinodoro@comune.modena it indicando il titolo dell’opera.
La premiazione è prevista per sabato 22 ottobre 2011, durante il Linux Day modenese, sono previste due opere vincitrici:
 una selezionata attraverso la votazione effettuata tramite l’invio di e-mail
 e una selezionata in base al gradimento dei partecipanti al Linux Day modenese. 
Le opere saranno premiate con il “Pinguino d’oro”, la statuetta testimonial dell’iniziativa, 
e con un buono acquisto da € 500, spendibile nel reparto informatica dell’Ipermercato LeClerc di Modena.

Libro o e-book?

parole-digitali-loc.jpgCredo sia stato l’argomento di questo 2010: meglio il caro, buon vecchio libro con le sue pagine di carta o il più moderno e-book, meno poetico ma tanto più pratico?
Durante l’incontro “In punta di penna” della scorsa estate, Erri de Luca raccontò che i libri, una volta esaurita la loro funzione “didattica”, in tempo di guerra nella ex-jugoslavia diventarono buoni per potersi scaldare. E questo gli e-book, con tutta la loro velocità e praticità, è una cosa che non potranno mai fare.
E non mi riferisco solo al calore di una fiamma, ma anche al calore dell’emozione di uscire dalla libreria, dopo aver vagabondato per almeno un’oretta fra scaffali e dorsi, aver letto almeno una decina di quarte di copertina alla ricerca dell’autore giusto, della storia da leggere, con in mano il sacchetto che contiene un piccolo universo vergato a lettere scure su carta bianca. La cosa a cui non riuscirei mai a rinunciare è all’odore di stampa di un libro nuovo.
E tu che adesso mi stai leggendo cosa preferisci? Un bel libro da leggere sfogliando le pagine di carta, sottolineando a matita i passaggi preferiti, pieno di segnalibri, oppure un e-book leggero, pratico, pieno di note e commenti elettronici?
Se hai voglia di dire la tua, scrivilo in 140 caratteri (max) e invia il messaggio all’indirizzo di posta elettronica paroledigitali@comune.modena.it.
Parteciperete così al concorso organizzato dal Comune di Modena in collaborazione con la rete NetGarage.
Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro e non oltre il 13 febbraio 2011, corredati di nome, cognome, data di nascita (il concorso è riservato ai ragazzi dai 15 ai 25 anni),indirizzo, numero di telefono.
Una giuria di esperti selezionerà un vincitore tra i sostenitori del libro e uno tra i patiti dell’e-book, che saranno premiati con un netbook, saranno inoltre segnalati altri quattro messaggi che saranno premiati con un buono acquisto (da 60, 40, 30, 15 euro) da spendere all’interno di Buk il 19 e 20 febbraio 2011.
La premiazione si svolgerà sabato 19 febbraio alle ore 14.30 presso il Foro Boario di Modena, Sala Pivano, all’interno di BUK – Festival della piccola e media editoria.
 Gli elaborati, inoltre, partecipanti concorreranno alla costruzione di un e-book, a cura degli organizzatori, che sarà pubblicato e liberamente scaricabile dal sito:
www.comune.modena.it/netgarage, dove potete trovare anche altre informazioni sul concorso.

 

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, fatti un bel regalo e clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Linux Day e Pinguino d’Oro

pinguinodoro.jpgIn informatica, open source (termine inglese che significa sorgente aperto) indica un software i cui autori (più precisamente i detentori dei diritti) ne permettono, anzi ne favoriscono il libero studio e l’apporto di modifiche da parte di altri programmatori indipendenti. Questo è realizzato mediante l’applicazione di apposite licenze d’uso.
La collaborazione di più parti (in genere libera e spontanea) permette al prodotto finale di raggiungere una complessità maggiore di quanto potrebbe ottenere un singolo gruppo di lavoro. L’open source ha tratto grande beneficio da Internet, perché esso permette a programmatori geograficamente distanti di coordinarsi e lavorare allo stesso progetto.
I software open source attualmente più diffusi sono Firefox, OpenOffice, VLC, Gimp, 7-Zip, oltre ad un gran numero di progetti rivolti non all’utente finale ma ad altri programmatori. Sono inoltre degne di nota le famiglie di sistemi operativi BSD, GNU, Android e il kernel Linux i cui autori e fautori hanno contribuito in modo fondamentale alla nascita del movimento. La comunità open source è molto attiva, comprende decine di migliaia di progetti, numero che cresce quotidianamente. [fonte Wikipedia]
Sabato 23 ottobre non ci sarà solo il barcamp EAVICamp a Modena, ma lo stesso giorno si svolgerà l’annuale edizione del Linux Day.
La giornata dedicata all’open source è organizzata in collaborazione con i Net Garage , di cui vi ho già parlato un annetto fa. I Net Garage sono una serie di luoghi riservati ai giovani dai 12 ai 28 anni d’età (ad eccezione dei net garage Strapapera e @live che sono riservati ai minorenni) dove si può navigare in Internet liberamente oppure, se necessario, con l’aiuto di un operatore. 
Si può creare una propria casella di posta elettronica e gestire la propria corrispondenza.
E’ anche possibile chattare, giocare on-line, ascoltare musica, vedere video e anche 
utilizzare il computer per scrivere, fare ricerche, produrre grafica e montare i propri filmati.linuxday.jpg
E non solo: durante tutto l’anno vengono organizzati corsi di informatica a vario livello: dai corsi di base a quelli avanzati per l’impiego di programmi complessi.
Al Linux Day si parlerà di “Trasparent Hugepage Support” con Andrea Arcangeli, con l’Associazione “Conoscere Linux” ci si tufferà nel passato con “Nostalgia per gioco_arcade? Una sala giochi a casa tua!”, e si parlerà di “Sicurezza e sistemi open source perché la tua rete può essere a rischio” in compagnia di Francesco Allertsen e Fabio Manganiello.
Sul sito dei Net Garage si possono votare i video che hanno partecipato alla seconda edizione del concorso “Il Pinguino d’Oro”. A questo indirizzo http://www.comune.modena.it/netgarage/videopinguinodoro2010.htm si può visionarli e scegliere quello che si preferisce inviando una mail all’indirizzo pinguinodoro@comune.modena.it e indicandone il titolo. Si può votare fino al 20 ottobre 2010, fra tutti i votanti saranno sorteggiati alcuni gadget della rete Net Garage mentre il video che riceverà maggiori voti sarà premiato con il “Pinguino d’Oro” durante il linux day modenese.
Una giornata ricca di appuntamenti e di spunti interessanti per chi ha dimestichezza con la rete ma soprattutto per chi ha voglia di avvicinarsi al mondo dell’open source e del web.