Italia vs Malta: le qualificazioni per i mondiali si giocano a Modena

stadio braglia,malta,nazionale italiana,calcio,medolla,terremoto,terremoto emilia romagnaLa partita Italia – Malta che vale per le qualificazioni al Mondiale 2014, ma è anche la prima partita in casa della nuova stagione, si giocherà a Modena, allo stadio Braglia martedì 11 settembre alle 20.45.
La scelta della nazionale di giocare questa partita a Modena ha permesso di accendere nuovamente l’attenzione sui terremotati dell’Emilia Romagna.
A Medolla, uno dei comuni colpiti dal sisma, domenica 9 settembre è stata una giornata speciale: dalle 9, nell’area sportiva adiacente al campo, 450 bambini di 40 scuole calcio della provincia di Modena e pure di qualche comune di province limitrofe colpito anch’esso dal sisma di maggio, hanno potuto incontrare quaranta istruttori federali, e oltre a giocare a calcio, hanno dato vita ad un pomeriggio pieno di attività ludiche, dal rubabandiera, alla corsa nei sacchi, al biliardino, ai giochi con i gonfiabili.
Il pezzo forte della giornata è stato però l’allenamento a porte aperte che la nazionale ha effettuato allo stadio di Medolla. Allenamento a porte aperte che ripeterà oggi lunedì 10 settembre, alle 18.30 al Braglia di Modena. Il pubblico potrà assistere gratuitamente alla seduta dal settore gradinata di viale Monteccucoli e di viale Monte Kosica.
Ultimi due giorni di preparazione prima dell’incontro. Per prezzi e info sulla serata www.vivoazzurro.it

Il prossimo fine settimana passatelo in montagna

escursioni,itinerando emilia romagna,bicicletta,concorso fotografico,concorso a premi,notti di inizio estateContinuo a segnalare gli appuntamenti di Itinerando Emilia Romagna, un’alternativa al mare, e al traffico per arrivarci, e soprattutto un’alternativa low-cost per chi preferisce la montagna al mare.j
Per Sabato 28 luglio sono previsti ben 4 appuntamenti in provincia di Modena, qualcuno anche dedicato ai più piccini.
A Zocca è in programma “Una passeggiata all’interno del Bosco Magico”, un’iniziativa rivolta ai bambini da 3 a 7 , che piacerà anche agli adulti. Appuntamento al Parco Esploraria di Lame di Zocca, dove attraverso una passeggiata ricca di colpi di scena, si entrerà nel fantastico mondo degli Gnomi, accompagnati dal Signore dei Boschi, Mangiafuoco e tanti altri curiosi personaggi.
Al Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina a Montecorone, Zocca (MO), si potrà assistere allo spettacolo Con le ali ai piedi. Il palcoscenico: il Sasso di Sant’Andrea, la scenografia: un mare di stelle. Una lezione di yoga in uno scenario inusuale.
Per chi invece alla meditazione preferisce una buona passeggiata troverà interessante Matilde e la Bibulca al calar del sole. Una volta l’anno in Appennino ecco l’appuntamento con il Medioevo, che rivive nelle strade di Frassinoro i suoi antichi splendori. Il facile percorso notturno vi porterà nel passato, sulle antiche rotte dei pellegrini. Sulla Via Bibulca, tra fruscii e ombre, si ascolteranno storie piena di sanguinose battaglie, nobili principesse e coraggiosi guerrieri, la Contessa Matilde di Canossa e le sue avventure nelle Terre della Badia. Alla fine della camminata , illuminati dalle fiaccole nel bosco, si assaporerà il Medioevo anche a tavola.
A Pievepelago si insegneranno semplici tecniche di sopravvivenza con il laboratorio Surviving 2012, 2° lezione: il trekking. Si potrà imparare ad accendere un fuoco, costruire un riparo, ottenere acqua potabile, orientarsi….e naturalmente cucinare un paio di salsicce davanti ad un falò!
Tutti gli appuntamenti sono a prenotazione obbligatoria, quindi fate un salto alla pagina www.itinerandoemiliaromagna.it, scegliete l’escursione più adatta a voi e … buon divertimento. Senza dimenticare che alle passeggiate in Appennino, è stato associato anche un concorso a premi per le foto e i filmati più belli, riservato ai partecipanti ad almeno una delle escursioni. Tutte le info le trovate cliccando qui.

 

A Modena arriva il Giro d’Italia al femminile

rock no war,ciclismo,giro d'italia femminile,maglie,asta,terremoto,tappa modena-salsomaggioreIl GiroDonne, la gara internazionale femminile che si sviluppa in dieci giorni lungo la penisola con la partecipazione di 17 squadre, tra cui le prime dieci più importanti al mondo, composte ognuna da otto atlete, mercoledì 4 luglio fa tappa a Modena.
Per gli appassionati ogni anno, nel mese di luglio, arriva l’appuntamento con la corsa a tappe tutta al femminile di ciclismo su strada, l’equivalente femminile del Giro d’Italia.
La sesta tappa del 23esimo Girodonne – Giro d’Italia prenderà il via alle 12.30 in piazza Sant’Agostino con un percorso che si sviluppa nelle vie del centro storico, passando dal cortile dell’Accademia militare e da via Giardini, per poi attraversare Formigine, Sassuolo e altri paesi fino all’arrivo a Salsomaggiore Terme, dopo 122 chilometri di corsa.
Il programma della mattinata modenese prevede alle 9.30 l’inizio dell’animazione e alle 10.30 la presentazione delle squadre, per poi entrare nel vivo della gara.
Anche questa manifestazione sarà l’occasione per esprimere solidarietà ai paesi della bassa modenese colpiti dal terremoto. Le ragazze che partecipano al Girodonne consegneranno all’associazione Rock no War le loro maglie autografate, più altre cinque maglie rosa, che saranno messe all’asta nel corso di un Galà di Beneficenza in Accademia organizzato per venerdì 6 luglio. Il ricavato dell’asta benefica contribuirà a finanziare la costruzione di una nuova scuola materna a Medolla.

 

rock no war,ciclismo,giro d'italia femminile,maglie,asta,terremoto,tappa modena-salsomaggiore



 

Via dall’afa della città

escursioni,itinerando emilia romagna,bicicletta,concorso fotografico,concorso a premi,notti di inizio estatePer sfuggire al caldo soffocante della città ci sono svariate alternative, e alcune sono davvero low-cost e a portata di mano. Itinerando Emilia Romagna ha ben 4 appuntamenti per sabato 7 luglio programmati in provincia di Modena, sia a piedi che in bicicletta.
Uno degli appuntamenti è a Zocca per “La Runeda: grande escursione in mountain bike e non solo”. Appuntamento alle 9.00 all’interno del Parco Esploraria a Lame di Zocca. I percorsi saranno tre, da 4, 12 e 25 chilometri, per pedalare in questo angolo di Appennino sui sentieri all’interno del Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina, senza l’assillo della competizione, dove la parola d’ordine sarà libertà: libertà di guardare, libertà di respirare e …di mangiare. Lungo i percorsi  sono previsti ristori di prodotti tipici. Saranno organizzate anche attività parallele per i bambini per rendere questa giornata anche per loro, indimenticabile: una gara di bike, una caccia al tesoro e tante altre attività. A sera cena e musica tutti attorno al fuoco.
Alla riserva Naturale Orientata di Sassoguidano Pavullo, in provincia di Modena, sempre sabato 7 luglio l’escursione ha un sapore più folkloristico. Si parte alle ore 18 dalla Chiesa di Verica e, ricalcando le orme dei pellegrini di un tempo, si seguiranno gli antichi percorsi che dall’importante Pieve di Verica conducevano alla Chiesa di Sassoguidano, e da lì oltre gli Appennini. Lungo il percorso incontri insoliti ed inaspettati inviteranno i viandanti a sostare per condividere sensazioni, suoni e suggestioni.
A Fiumalbo l’appuntamento è alle 21per una escursione notturna tra capanne celtiche ed antichi sentieri, con un vista mozzafiato sul Cimone illuminato dalla luna piena, e al ritorno, dopo la passeggiata al chiaro di luna, salsicce alla brace e vino per tutti i partecipanti.
“Sulle ali della notte” è il tema dell’escursione che si terrà al parco regionale della Vena del Gesso Romagnola, dove sotto un tetto di stelle lucenti si andrà alla ricerca delle mille voci della notte. Sarà l’occasione per imparare a riconoscere i richiami e i voli che animano il buio dei sentieri del Parco.
Tutti gli appuntamenti sono a prenotazione obbligatoria, quindi fate un salto alla pagina www.itinerandoemiliaromagna.it, scegliete l’escursione più adatta a voi e … buon divertimento. Senza dimenticare che alle passeggiate e alle biciclettate in Appennino, è stato associato anche un concorso a premi per le foto e i filmati più belli, riservato ai partecipanti ad almeno una delle escursioni. Tutte le info le trovate qui.


 

Un martedì dedicato ai motori e al Giro d’Italia

Modena-Terra-Motori-2012.jpgDue appuntamenti importanti per gli appassionati di sport.
L’8 maggio si inaugura la mostra “Gilles Villeneuve e il suo tempo” (che rimarrà aperta fino al 10 giugno) al Foro Boario (piazza Novi Sad), mostra che si inaugura proprio il giorno del 30esimo anniversario della sua scomparsa. In esposizione 22 caschi dei piloti di F1 che correvano a quel tempo, numerosi volanti usati da Gilles che ripercorrono tutta la sua carriera, le sue tute – persino l’ultima del 1982 – foto, filmati e cimeli d’epoca provenienti dalla collezione privata di Donelli Vini, storico sponsor Ferrari.
Jonathan Giacobazzi, curatore tecnico della mostra, ha già selezionato i pezzi più importanti, come la Ferrari 312 T4 del 1979 con cui Gilles corse epiche gare: dallo storico duello di Digione con Renè Arnoux, al rientro ai box su tre ruote a Zandvoort, fino alla vittoria nel GP degli Usa Est a Watkins Glen. Ci sarà anche la Ferrari 126 C1 del 1981, che si è aggiudicata i GP di Monte Carlo e quello di Jarama, l’ultima vittoria di Gilles in F1.
In occasione dell’inaugurazione della Mostra, sempre ‘8 Maggio presso la Sala Truffaut verrà proiettato alle 21.15 il film “Pole Position”, con alcuni dei più celebri campioni dell’epoca tra cui anche Villeneuve. La proiezione rientra all’interno della Manifestazione “VROOM! Auto da corsa e corse in auto”, una rassegna di film dedicati al mondo dei motori.

Sempre martedì 8 maggio motori e biciclette si incontrano al Casa Museo “Enzo Ferrari” da cui alle 12.15 prenderà il via la quinta tappa del Giro d’Italia.
La partenza della tappa sarà preceduta alle 11, dalla carovana pubblicitaria, che percorrerà le stesse vie che verranno poi percorse dai “girini”: via Paolo Ferrari, via Piave, piazzale Natale Bruni, corso Vittorio Emanuele, via Farini, via Emilia Est alla volta di Castelfranco Emilia.
Prima della partenza saranno il sindaco Giorgio Pighi e l’assessore allo Sport Marino a salire sul podio dedicato alle firme pre gara per premiare la maglia rosa in carica e la campionessa italiana di handybike Monica Borelli. Sul palco salirà poi Mauro Tedeschini, presidente della Fondazione Museo Casa Enzo Ferrari, che premierà il capitano della squadra che ha vinto la tappa crono svoltasi il giorno precedente a Verona.

Martedì a Modena si respira aria di sport.

 

Itinerando Emilia Romagna si trasforma in un concorso a premi

2667727983.jpgLa settimana scorsa vi avevo parlato di Itinerando 2012, un progetto ventennale di attività all’aria aperta della Società Cooperativa Promappennino. “Itinerando Emilia Romagna” fino a marzo 2013 prevede quasi 200 escursioni alla scoperta del territorio dell’Appenino modenese. Al link Itinerando Emilia Romagna potete trovare il post con tutte le iniziative del mese di Aprile 2012.
Alle passeggiate e alle biciclettate in Appennino, è stato associato anche un concorso a premi per le foto e i filmati più belli, riservato ai partecipanti ad almeno una delle escursioni.
Il materiale fotografico e video dovrà essere inviato via mail a: info@promappennino.it assieme all’informativa per il consenso del partecipante al trattamento dei suoi dati personali da parte del Soggetto Promotore. I dati anagrafici rilasciati all’atto della partecipazione saranno trattati a norma del D.Lgs 196/2003.
I partecipanti dovranno inviare un massimo di tre foto ad iniziativa. Ciascuna foto dovrà essere in formato JPG, con dimensioni minime di un (1) megabyte e massime di quattro (4) megabyte, che siano rappresentative del territorio in cui si è svolta l’iniziativa cui si è partecipato. In caso di invio di materiale video, i partecipanti dovranno inviare un filmato che sia rappresentativo del territorio in cui si è svolta l’iniziativa cui si è partecipato.
In palio ci sono dei weekend da trascorrere in B&B, per poter tornare in Appennino e passare dell’altro tempo a contatto con la natura.

Itinerando Emilia Romagna

Itinerando Emilia Romagna 2012.jpgQuale miglior fine settimana se non quello di Pasqua per inaugurare la manifestazione “Itinerando Emilia Romagna” che fino a marzo 2013 prevede quasi 200 escursioni alla scoperta del territorio dell’Appenino modenese.
Quasi 200 iniziative, che hanno preso il via sabato 7 aprile con il “safari dietro la pista di Fiorano”, un’escursione in mountain bike a “caccia” di caprioli sulle prime colline modenesi.
Per i golosi e gli appassionati di enogastronomia, oggi lunedì 9 aprile, nel Parco dei Sassi di Roccamalatina di Guiglia torna “Al pan fat in cà”. La giornata, che prevede il ritrovo alle ore 9.30 presso il centro parco “Il Fontanazzo” di Pieve di Trebbio, prevede una passeggiata fino a “Cà Uccellara” dove si proverà a fare il pane come una volta per poi gustarlo tutti insieme in una grande festa con musica e grigliata. cascata_del_doccione.jpg
Magica la notte di sabato 14 aprile con “Suggestioni notturne al Bucamante”, una serata, con ritrovo alle 20.30 a Maranello, alla scoperta delle Cascate del Bucamante quando le luci delle stelle e della luna rendono più suggestive e magiche le leggende che popolano questi luoghi. Domenica 15 aprile, dalle 9, è in programma “Passaggio a sud ovest: la via Bibulca”, un’escursione sulle orme della storia che ripercorre un bel tratto della Via Bibulca, una delle vitali direttrici che conducevano oltre le ostiche montagne.
Si ritorna in mountain bike domenica 22 aprile per pedalare nel Parco dei Sassi di Roccamalatina tra le suggestive fioriture dei ciliegi. Si parte alle 9 da Monteombraro di Zocca per un percorso di 23 km su sentieri, campestri e brecciate.
“Viaggi e miraggi”, in programma mercoledì 25 aprile, è una passeggiata nella Riserva naturale orientata di Sassoguidano di Pavullo, per raggiungerne il cuore dove sorprendenti immagini porteranno alla scoperta di luoghi lontani come l’Islanda. Al termine della presentazione ci sarà un momento conviviale dove i sapori lontani si mescoleranno a quelli più vicini l’ultima escursione del mese sarà sabato 28 aprile, con “la linea gotica – la roba sover e broz”, una camminata nella storia, attraverso i luoghi del passaggio del fronte bellico. A seguire, pranzo del viandante e poi appuntamento al Museo di Iola con proiezione del film “La roba sover e broz” di Silvano Monti, con i ricordi dei bambini che sfollarono.
Questo è solo il programma per il mese di aprile, e oltre a segnalarvi io gli altri appuntamenti, potrete trovare le informazioni dettagliate del programma sul sito internet della rassegna itinerandoemiliaromagna.it.

 

Ciaspole in città

ciaspole,ciaspolata,centro italiano sport,cimone,sciSarete mica già stanchi di sentir parlare di neve? A Modena ha nevicato anche ieri, e la città è ricoperta, sommersa, invasa da neve e cumuli di ghiaccio che, temo, ci faranno compagnia per molto tempo.
Gli appuntamenti in città sono tutti saltati in data da destinarsi, tranne il BUK che aprirà le porte il 3 e 4 marzo, Tanto vale approfittare delle condizioni atmosferiche per una serata salutare, che può trasformarsi in una serata divertente, all’insegna della beneficenza. Stasera 8 febbraio alle 19 appuntamento al parcheggio di fronte al negozio Erreà Sport Point (via Emilia Ovest 366) per una camminata sulla neve al parco E. Ferrari.
La prima edizione di “Ciaspole in Città”, una vera e propria ciaspolata in centro città, è stata organizzata dal Csi di Modena, il Centro Sportivo Italiano, col patrocinio degli assessorati allo Sport e all’Ambiente del Comune di Modena.
“Abbiamo pensato a questo evento cercando di guardare il lato positivo della neve, così ci siamo messi subito all’opera”, spiega il presidente Stefano Gobbi.ciaspole,ciaspolata,centro italiano sport,cimone,sci
Ai primi cento partecipanti che si iscriveranno la sera stessa della manifestazione verranno garantite le ciaspole. Oltre quel numero si potrà comunque correre ma utilizzando normali calzature, oppure scarponi, anche quelli più di moda come ugg ed emu, moon boot, insomma mediamente attrezzati contro scivolate e freddo. Questo per dare a tutti la possibilità di divertirsi sulla neve, anche semplicemente camminando nella splendida cornice del parco Ferrari. Il tracciato sarà disegnato dal Mollificio Modenese Cittadella, la società femminile di atletica che parteciperà con le sue ragazze.
La quota di partecipazione del valore simbolico di 1 euro sarà devoluto in beneficenza ad Admo (Associazione Donatori Midollo Osseo) e Aseop (Associazione a sostegno dell’ematologia e oncologica pediatrica)
Al termine verrà offerto vin brulè per tutti. E per gli appassionati questo è soltanto l’antipasto della settima edizione di Ciaspole in Appennino, il tradizionale appuntamento del Csi che quest’anno si correrà l’11 marzo al Cimoncino di Fanano.

 

Nissan Skipass: aspettando la neve

turismo,sport invernali,free style,snowlife,skate,freeski,mountain bikeAbbiamo atteso, abbiamo sudato e abbiamo goduto di una coda di estate calda che ci ha accompagnato fino ad un paio di settimane fa. Il primo freddo e arriva l’appuntamento con il salone della montagna più grande in Italia, che ha saputo diventare l’evento di riferimento di inizio stagione per gli operatori e gli appassionati della montagna invernale. A Modena, nel quartiere fieristico (via Virgilio), a poche centinaia di metri dal casello autostradale “Modena Nord”, dal 29 ottobre al 1° novembre torna il “Nissan Skipass”, con 25 mila metri quadrati di esposizione e 20 mila metri quadrati di aree spettacolo, turismo e sport, appuntamento irrinunciabile per arrivare preparati alla prossima stagione sciistica.
La formula di Nissan Skipass combina esposizione e spettacolo, con centinaia di atleti italiani e stranieri che partecipano agli eventi ufficiali e ai contest di snowboard, freeski, skate, bmx, mountain bike e arrampicata, mentre i bambini, dalla tenera età fino all’adolescenza, hanno l’opportunità di avvicinarsi agli sport invernali in tutta sicurezza partecipando alle lezioni gratuite di sci e di snowboard.
La novità dell’edizione 2011 è  la speed, la parete di arrampicata destinata alle prove di velocità che insieme al boulder costituisce il cuore del progetto outdoor, un’area espositiva dove adulti e ragazzi possono cimentarsi nell’arrampicata con l’ausilio di maestri qualificati. Mentre protagonista incontrastato dell’intrattenimento nel padiglione B saranno ancora lo “SKATEPARK” con gare internazionali e la School of Skate, e l’area “SNOWPARK” .Nell’area collocata all’esterno dei padiglioni, si potranno provare le discipline aeree proposte dai grandi  parchi avventura, come i ponti tibetani e le carrucole, e quelle tradizionali legate alla montagna e allo sport all’aria aperta come l’arrampicata e la mountain bike.  E sarà allestita anche una pista di pattinaggio, da sempre una delle attività più apprezzate del Salone.
Per gli appassionati del freestyle torna SKIPASS FREESTYLE MEETING. In programma ci sono eventi spettacolari come  Stomp it, l’unico evento in Italia 4 stelle TTR, il contest di freeski, esibizioni di fmx e skate. Atleti professionisti provenienti dall’Italia e dall’estero terranno tutti con il fiato sospeso.
Collegato alla manifestazione è stato organizzato un concorso a premi on-line sul tema  degli stili di vita sani e sostenibili, organizzato dall’Azienda USL e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena.
Partecipare è semplice e gratuito: sul sito www.ppsmodena.it/skipass4health si sceglie una tra le categorie possibili (Pista nera, Pista rossa o Pista blu), diversificate sulla base della difficoltà dei quesiti e del numero di premi, e si risponde a domande su stili di vita sani e sostenibili. In palio numerosi premi tra skipass gionalieri, caschi e zaini in vista della stagione sciistica.


Come sempre, per maggiori dettagli e per gli orari di ingresso www.skipass.it

Una volta al mese lascio questo blog a disposizione di chi vuole raccontare qualche angolo nascosto di Modena, o commentare quello che succede nella nostra città. Scrivetemi a vmodenablog@virgilio.it e potreste essere la prossima (ma anche il prossimo) guest-blogger.

 

 

Fine settimana allo stadio

modena_azzurri.jpgQuesto fine settimana voglio accontentare gli appassionati di calcio, anche se non è uno sport che seguo e che non mi piace particolarmente.
Ma l’evento è importante: stasera, venerdì 3 giugno Modena si sveste del tricolore dei festeggiamenti dei 150 anni della Repubblica Italiana, e si veste di azzurro per ospitare la Nazionale italiana di calcio, che alle 20.45 allo stadio Braglia incontrerà l’Estonia per una gara valevole per la qualificazione agli Europei 2012. E se non siete fra i fortunati possessori di un biglietto, potete sempre fare un salto al Museo del calcio, nella Galleria Europa del Municipio (piazza Grande) dove, fino al 5 giugno, si possono ammirare i cimeli della storia degli azzurri provenienti dal museo di Coverciano: maglie, scarpe, palloni, gagliardetti, foto e articoli di quotidiani e riviste.angeli della tv.jpg
Non di meno importanza sabato 4 giugno alle ore 15.30 al Palapanini di Modena l’Associazione DAMA e la Nazionale italiana “Amici – Gli angeli della tv” si sfideranno in una partita di calcetto il cui incasso andrà devoluto alla ricerca e cura della malattia genetica Pseudoxantoma Elastico (PXE), una patologia che interessa molte parti del nostro corpo ed è considerata impropriamente “rara” in quanto ancora difficile da diagnosticare, ma che, man mano migliora la possibilità di diagnosi, vede ingrossarsi le fila dei malati. Il Modena Football Club offre il suo patrocinio e collaborazione tramite una breve dimostrazione calcistica degli allievi “pulcini 2000”.
I biglietti della partita, al costo di 7 euro, sono in prevendita presso le filiali della Banca Popolare dell’Emilia Romagna e presso Fangareggi – Casa del Disco (piazza Muratori) a Modena oppure possono essere acquistati direttamente allo sportello delle biglietterie del Palapanini, aperte dalle ore 14.00 di sabato 4 giugno 2011.