Concorso “Under 29”

poesia_festival_213x120.jpgNella settimana fra il 19 e il 25 settembre 2011 si terrà la settima edizione del Festival della Poesia organizzato dal’Unione Terre dei Castelli.
Se hai fra i 15 e i 29 anni puoi essere protagonista partecipando al concorso collegato alla manifestazione.
Sono ammesse al concorso poesie in lingua italiana a tema libero e inedite. Si concorre con un massimo di tre poesie di lunghezza non superiore ai 30 versi e la partecipazione è gratuita.
La premiazione avrà luogo nel mese di settembre, nella settimana del Poesia Festival, ma già dal 18 luglio saranno pubblicati sul sito del Poesia Festival i nomi dei vincitori del concorso.
Il concorso “Under 29” prevede due sezioni, divise per età: 1^ sezione raccoglie le poesie degli autori dai 15 ai 19 anni la 2^ sezione raccoglie le poesie degli autori dai 20 ai 29 anni
Per ogni sezione saranno assegnati tre premi: al primo classificato 500 euro, al secondo 300 e al terzo 150. E’ prevista inoltre una pubblicazione che raccoglie le prime dieci poesie classificate per ciascuna sezione.
I testi dovranno pervenire preferibilmente via e-mail o in alternativa con spedizione postale o consegna diretta entro e non oltre il 1 giugno 2011 ai seguenti indirizzi:
- Via e-mail: under29@poesiafestival.it citando in oggetto il titolo Under 29, allegando la poesia in formato testo Word o PDF. L’e-mail deve contenere anche i dati identificativi dell’autore e la dichiarazione di avere letto e di accettare il regolamento (come da scheda di partecipazione che si trova sul sito www.poesiafestival.it).

Spedizione postale o consegna manuale presso:
 Ufficio Poesia Festival – Concorso Under 29, Comune di Castelvetro di Modena, Piazza Roma n° 5, 41014 Castelvetro di Modena – Tel. 059-758836
2) Biblioteca di Castelnuovo Rangone: Via Matteotti, 2; Biblioteca di Castelvetro: Via Cavedoni, 14; Biblioteca di Marano sul Panaro: Via Roma; Biblioteca di Spilamberto: Via S. Maria, 12; Biblioteca di Vignola: Via San Francesco, 165; Informagiovani Meltin’ Pot di Vignola: Via Montanara, 680; Biblioteca di Maranello: Via Vittorio Veneto, 9.


Fine settimana della donazione

amore.jpgE finalmente è arrivato anche il fine settimana. Qualche altra ora di lavoro e poi saremo liberi di riposare e … fare un giro fra le strade della nostra meravigliosa città, complice il sole e il caldo.

Questo fine settimana però fate attenzione: nelle giornate di sabato 28 maggio dalle 15 alle 19  e domenica 29 dalle 11 alle 18, in città verranno allestiti due punti informativi in piazza Mazzini, con distribuzione di materiali e videoproiezioni, che Modena ha aderito alla giornata nazionale per la donazione e il trapianto di organi e tessuti.

Attraverso il Comitato locale per la Campagna Regionale di informazione “Una Scelta Consapevole”, con capofila il Comune di Modena  e composto da Azienda USL e Azienda Ospedaliero Universitaria del Policlinico, insieme alle Associazioni AIDO,ANED,ANTF,ADMO ,ASEOP e AVIS, l’intero fine settimana si cercherà di sensibilizzare l’intera cittadinanza su questo tema.

In generale “la campagna” – dice Daniela Rodorigo, direttore della Comunicazione del ministero della Salute – “prevede una serie di iniziative promosse dalle associazioni di settore su tutto il territorio nazionale per favorire una maggiore consapevolezza sull’importanza di sottoscrivere la dichiarazione di volontà sulla donazione di organi, tessuti e cellule e far accrescere la conoscenza sui benefici del trapianto”.

La campagna 2011 ha come testimonial l’attrice Anna Mazzamauro, la quale compare nelle locandine eannamazzamauro.jpg nei manifesti che saranno distribuiti in maggio in tutto il territorio regionale e presta la sua voce al radiocomunicato che verrà trasmesso per due settimane a ridosso della Giornata nazionale dalle principali emittenti radiofoniche dell’Emilia-Romagna.

Il radiocomunicato è stato realizzato con il cantautore Roberto Ferri, che alcuni anni fa è stato sottoposto a trapianto di fegato e che ha realizzato un cd di canzoni (“Ti amo anche se non so chi sei”). I proventi del cd – a cui ha collaborato, tra gli altri, la stessa Anna Mazzamauro interpretando la poesia di Totò “A’ livella” – sono destinati all’associazione trapiantati di fegato e alla promozione della donazione di organi.

A Modena domenica 29, a partire dalle ore 11 fino alle ore 18 sarà presente anche RADIO INTERNATIONAL che, in accordo con numerose radio locali della Regione, provvederà a dar vita ad un ponte radio “parole e musica per la vita”: il programma servirà a dare voce, attraverso interviste mirate, a rappresentanti delle  associazioni, a donatori e trapiantati, agli operatori sanitari, oltre che ai cittadini . 

Oltre alle interviste, ci sarà il collegamento con altre emittenti locali, dirette con gli ascoltatori, e la diffusione dello spot  della campagna regionale.

In entrambe le giornate, per i bambini presenti, giochi a volontà e truccabimbi, quindi non lasciateli a casa con i nonni.

Aperitivo con l’autore

libri a modena,aperitivo con l'autore,readingSecondo me una delle cose più belle è poter ascoltare un autore che racconta del suo libro dal vivo. Se poi l’autore è anche uno dei miei preferiti, direi che faccio di tutto pur di non perdermi quello che in gergo si chiama “reading”.
Al Baluardo della Cittadella (Piazza Tien An Men 5) da Giovedì 26 Maggio parte l’iniziativa “Aperitivo con l’autore”: 10 incontri con altrettanti scrittori, all’ora dell’aperitivo su una delle terrazze più affascinati di Modena.
Si comincia con Michele Smargiassi, articolista di Repubblica, per il quale cura anche un blog in cui parla di fotografia “Fotocrazia”. “Ora che ci penso, la storia dimenticata delle cose quotidiane” è un libro che ci racconta di tutti quegli oggetti o quelle piccola abitudini che diamo per scontato nella nostra vita, ma di cui sentiremo sicuramente la mancanza se all’improvviso sparissero.libri a modena,aperitivo con l'autore,reading
Certo, molte ne sono uscite (ricordate la carta carbone?), altre sembrano ormai relitti di un tempo che non c’è più (vi scambiate ancora biglietti d’auguri con immaginette sacre, per Natale e Pasqua?). Ci sono dettagli a cui non prestiamo attenzione ma che impregnano i nostri percorsi quotidiani, come ad esempio il gesto automatico di sorridere nelle fotografie (in quelle d’epoca non succede mai) o le musiche di sottofondo presenti in metro, ristoranti, sale d’attesa.
Lascio qui il programma completo:
• Gio 26 maggio ore 19.00 Roberto Alperoli (Assessore alla Cultura del Comune di Modena) e Antonio Ramenghi (direttore Gazzetta di Modena) presentano “Ora che ci penso” di Michele Smargiassi, Dalai editore.
• Lun 6 giu giugno ore 21.00 Valerio Massimo Manfredi presenta “L’America è qua” di e con Umberto Panini, Franco Cosimo Panini Editore.
• Gio 16 giugno ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta Maurizio Garuti “Italiani, la storia che ride” Aliberti con Ivano Marescotti.
• Gio 23 giugno ore 19.00 Paolo Battaglia presenta il reading “Route 66” Anniversary Book con il bassista Rigo Righetti
• Gio 30 giugno ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta “Spinoza.it, ” a cura di Stefano Andreoli e Alessandro Bonino, Aliberti.
• Gio 7 luglio ore 19.00 Giuseppe Catozzella presenta “Alveare, il dominio invisibile e spietato della ‘ndrangheta del Nord” Rizzoli.
• Mar 12 luglio ore 21.00 Andrea Del Monte presenta Don Andrea Gallo “Di sana e robusta costituzione” Aliberti.
• Gio 14 luglio ore 19.00 Stefano Andreoli e Beppe Cottafavi presentano “Chi ha ciulato la corrente del golfo?” di Maurizio Milani, Aliberti.
• Gio 21 luglio ore 19.00 Beppe Cottafavi presenta il romanzo “Il cuore ha le sue ragione” di Pierluigi Celli, Piemme.
• Gio 28 luglio ore 19.00 Mario Giordano presenta “Sanguisughe” Mondadori.

EmiliaMixTape

emiliamixtape.gifUn palco virtuale è quello messo a disposizione dal Centro Musica dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Modena. E’ Emiliamixtape, un blog in cui la scena musicale indipendente emiliana è raccontata direttamente dalla voce dei protagonisti, che hanno a disposizione un loro spazio per farsi conoscere.
Il blog è nato a Ottobre del 2010, ma ammetto di non essere una gran intenditrice di musica, anche se credo che il progetto sia una bella vetrina per chi vive della propria musica.
Ogni artista può auto-promuoversi attraverso il blog inviando alla redazione di EmiliaMixtape immagini e link a siti, video, tracce audio, e tutto quello che può farlo conoscere meglio, all’indirizzo emiliamixtape@comune.modena.it
L’obiettivo è offrire a musicisti, cantanti, gruppi, appassionati, critici e visitatori occasionali un blog ricco di contenuti testuali, ma soprattutto multimediali, come video, link e mp3 immediatamente accessibili, consultabili e commentabili, aperti ad un continuo aggiornamento.
Ne esce un blog in continua evoluzione, uno spazio virtuale in cui ascoltare musica e parole, vedere immagini e video, confrontarsi, scambiarsi idee e magari far nascere anche nuovi progetti.
Per ulteriori informazioni, oltre che connettersi al blog all’indirizzo http://emiliamixtape.blogspot.com/ si può anche contatare il Centro Musica in via Due canali sud 3, tel. 059 2034810.

Libri a Modena e Stuzzicagente

buk,libri a modena,stuzzicagente,cucina tradizionale modeneseSe per questo fine settimana avete programmato una gita fuoi porta, vi consiglio di disdire le prenotazioni e cambiare programma, perché in città ci sono due appuntamenti capaci di andare incontro ai gusti di ogn’uno.
Se avete perso il BUK, la rassegna della piccola e media editoria, sabato 21 e domenica 22 maggio torna “Libri a Modena”, la rassegna di editoria modenese, giunta alla decima edizione, che trasformerà la magnifica Piazza Grande in una libreria all’aperto. Alla manifestazione parteciperanno una quindicina di case editrici e di diverse associazioni culturali del territorio che, all’interno della propria attività, producono libri e pubblicazioni in genere.
Si avrà la possibilità di passeggiare fra le bancarelle allestite per l’occasione, scegliendo fra centinaia di titoli disponibili. Le case editrici modenesi propongono volumi di storia locale della gastronomia, volumi di poesia, romanzi, guide del territorio… un’occasione unica per scoprire una realtà culturale spesso sconosciuta al grande pubblico e per avvicinarsi a una produzione editoriale ricchissima di libri di qualità, alcuni dei quali verranno presentati nell’ambito della manifestazione, offrendo ai lettori la possibilità di incontrare e conversare con gli autori.
Faranno da cornice all’esposizione una mostra fotografica sulle “Dame Estensi”, alcune delle numerose presentazioni di libri saranno accompagnate dalla musica e da esibizioni di figuranti in costumi storici, mentre per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia i visitatori potranno partecipare a una visita guidata per le vie della città alla scoperta delle testimonianze che il Risorgimento ha lasciato a Modena.buk,libri a modena,stuzzicagente,cucina tradizionale modenese
E non finisce qua (cit.) Domenica 22 Maggio dalle 17.30 torna la maratona culinaria “Stuzzicagente 2011”: l’evento eno-gastronomico che coinvolge ristoranti, pizzerie, bar, forni e gelaterie del centro storico, e quest’anno allarga i propri confini spingendosi oltre il quartiere Pomposa, sede storica di Stuzzicagente, includendo così anche i ristoratori del Piccolo Borgo Sant’Eufemia.
3 menù: Rosso, Bianco e Verde in onore dei 150 anni della Repubblica Italiana, che comprendono ogn’uno nove portate, all’insegna della cucina tradizionale modenese.
Per “gustare” (è proprio il caso di dirlo) al meglio i biglietti per l’itinerario enogastronomico sono disponibili in prevendita a 13 euro fino al 21 maggio, nella sede di Modenamoremio (via Scudari 12) oppure presso Fangareggi Dischi (Piazzetta Muratori). Il giorno della manifestazione sarà possibile acquistarli a 14euro nel gazebo di Modenamoremio in Piazza Pomposa dalle ore 16.30.
Al termine della degustazione ognuno potrà votare l’esercente preferito, premiandone la qualità del cibo, l’eccellenza del servizio e la simpatia. Il vincitore sarà il testimonial della prossima edizione di Stuzzicagente.
Inoltre nel corso del pomeriggio di domenica, passeggiando per le vie del Centro si potrà assistere allo spettacolo musicale sulle note dei White Stars, delle Stregatte e dei BTD. Dalle 20.30, infine, performance di ballo con la Scuola di Danza La Capriola: i ballerini della prestigiosa scuola modenese si cimenteranno in passi di danza moderna, contemporanea e hip hop, coinvolgendo il pubblico con la loro eleganza e un ritmo irresistibile.
Ve l’avevo detto o no di cambiare programma e rimandare la gita al mare ad un altro fine settimana?

Musica alla Tenda ArciMix e visite guidate per Anna Malagrida

anna malagrida,festa del pd,parco ferrari,visite guidateLe iniziative per movimentare il fine settimana a cui andiamo incontro sono da imbarazzo della scelta. Torna lo “Stuzzicagente“, ci sarà la rassegna dedicata all’editoria locale “LibriaModena” e da oggi mercoledì 18 Maggio inizia il programma di eventi della Tenda ArciMix, che accompagnerà la Festa del PD al Parco Ferrari fino al 12 giugno.
Dal mercoledì al venerdì sera la musica live spazia dall’indie rock al folk, passando per pop e cover. Primo live stasera 18 maggio con la musica popolare dei Nati Così, giovedì 19 maggio si continua con il country dei Tacchini Selvaggi e il 20 con le sonorità rock dei Santa Monica.
Per gli amanti dei ritmi latinoamericani, ogni sabato sera si ballerà con i dj e le scuole di Arci Latino. Il programma è disponibile sul sito web www.arcimodena.org

Vi avevo segnalato la prima retrospettiva italiana dell’artista spagnola Anna Malagrida, curata da Isabel Tejeda e organizzata dalla Fundación Mapfre di Madrid in collaborazione con la Galleria e la Fondazione cassa di risparmio di Modena allestita alla Palazzina dei Giardini (Corso Canalgrande). Protagonista della scena contemporanea spagnola, presente in numerose personali e collettive in tutta Europa e negli Stati Uniti, Anna Malagrida (Barcellona, 1970) è un’artista che si esprime attraverso la fotografia, il video e l’installazione. Il percorso espositivo propone istantanee, video e un’installazione dal titolo “La sala de baile”, anna malagrida,festa del pd,parco ferrari,visite guidatecollocata nell’area di ingresso della Palazzina: una forma realizzata in tessuto che allude a un abito di foggia ottocentesca ruota sotto la cupola riflessa da alcuni specchi, come a muovere passi di danza. L’installazione riprende in chiave contemporanea l’antica destinazione della Palazzina, in origine Casino delle Feste della corte Estense.
 Venerdì 20 e Sabato 21 Maggio la Galleria Civica organizza una serie di visite guidate gratuite alla mostra di Anna Malagrida e al primo allestimento della collezione museale, condotte dallo staff della Galleria. Le visite, aperte a chiunque voglia partecipare, senza prenotazione, partiranno sempre dalla Palazzina dei Giardini:
il venerdì alle 18,00, per concludersi  a Palazzo Santa Margherita intorno alle 19,30 dove sarà offerto ai partecipanti un aperitivo;
il sabato alle 15,30, per concludersi alle 17.00 circa a Palazzo Santa Margherita, con un piccolo rinfresco.
Questi appuntamenti sono solo una parte di quelli che vi aspettano per questo fine settimana. Gli altri ve li racconto venerdì, sempre su queste pagine.

Ernie Pike ritrovato

mostra d'arte,biblioteca delfini,hugo prattLa “notte bianca” di Modena è stata un vero successo: strade invase di persone fino a tarda notte, musei aperti, spettacoli e l’immagine di una città che ha dimostrato di avere voglia di uscire per le strade e di (ri)conquistare il centro storico.
Fra le decine di eventi proposti, è stata inaugurata la mostra “Ernie Pike ritrovato”, che si potrà visitare, in forma gratuita, fino al 4 giugno, presso la Biblioteca Delfini.
Ernie Pike è un fumetto della serie scritta da Héctor Germàn Oesterheld e disegnata da Hugo Pratt. La mostra espone 18 tavole originali dell’edizione italiana di Poilu, donate del 1983 al Comune di Modena proprio da Hugo Pratt, il famoso creatore di Corto Maltese.
I disegni presentano uno degli episodi della serie Ernie Pike: il fumetto è ambientato durante la seconda Guerra Mondiale, e il protagonista non svolge un ruolo attivo nelle storie, ma quello di narratore. A differenza degli standard di genere, il fumetto non mostra alcuna battaglia, queste storie non narrano battaglie reali o di exploit degni di nota i militari, essendo invece tragiche storie di soldati sconosciuti, composto dall’autore. Attraverso di esse l’autore utilizza il genere per raccontare la sua antipatia personale nei confronti della guerra stessa. Il personaggio Ernie Pike si ispira a Ernie Pyle, un giornalista americano che ha scritto come corrispondente itinerante per la Scripps Howard dal 1935 fino alla sua morte in combattimento durante la mostra d'arte,biblioteca delfini,hugo prattseconda guerra mondiale. A differenza di Pyle, il personaggio disegnato da Pratt sopravvive alla guerra, e durante la narrazione si evolve da corrispondente di guerra, che racconta in maniera soggettiva quello che vede, a giornalista vero e proprio con un punto di vista più ampio sulla guerra.
Arricchiscono la mostra l’esposizione di volumi delle edizioni italiane di Ernie Pike, le schede di presentazione della serie e le biografie dello sceneggiatore e dell’illustratore.

Nessun dorma: notte bianca a Modena

NessunDorma.jpg“Nessun dorma” è una celebre romanza per tenore della Turandot di GIacomo Puccini (famosissima la chiusura “all’alba vincerò”).
“Nessun Dorma” è lo slogan scelto per presentare la manifestazione che sabato 14 maggio, dal tardo pomeriggio, fino a notte inoltrata, coinvolgerà tutto il Centro Storico di Modena in una lunga notte di atre, musica, teatro, danza, poesia, letteratura, proiezioni e degustazioni.
Musei, Gallerie, Biblioteche, Chiese, il Palazzo Comunale, la Ghirlandina e molti degli spazi storici della città resteranno aperti fino a mezzanotte.
Giocolieri, mangiafuoco, fachiri, acrobati, mimi, cantastorie e musicisti animeranno le vie e le piazze del Centro.
Negozi e pubblici esercizi prolungheranno l’orario di apertura e alcuni ristoranti proporranno menu/degustazioni di prodotti tipici.
Ogni piazza ospiterà attività diverse: in piazza Pomposa musiche, balli e canti della tradizione popolare, in piazzale Torti videoproiezioni e dj set sul viaggio, in piazza sant’Eufemia pittori, letture e musica africana dal vivo, nella piazzetta Redecocca esibizioni e spettacoli di danza delle scuole di ballo, nel largo Muratori i burattini, nel piazzale Erri conferenze”strampalate” con personaggi e personalità della città.ferrari.jpg
Si chiuderà in musica, a ritmo di jazz e funky: a mezzanotte salirà sul palco allestito davanti a Palazzo dei musei la funky marching band “Funk Off”, band ufficiale di Umbria Jazz a Perugia e di Umbria Jazz Winter a Orvieto.
Come pifferai magici, i musicisti gireranno per strade e piazze dichiarando la chiusura degli eventi e porteranno con sé il pubblico fino a largo sant’Agostino, epicentro degli eventi che ruotano attorno alla Notte europea dei musei e punto di distribuzione di bomboloni e bevande (offerti da pasticceria Emiliana e Buonristoro) ai “viaggiatori al termine della notte”.
Il 14 e 15 maggio è anche il fine settimana dedicato a “Terra di Motori”. Oltre all’attesissimo passaggio della Mille Miglia, per tutto il week end, dalle 10.00 del mattino fino a tarda notte, le piazze del centro storico ospitano prestigiose auto d’epoca e Piazza Grande diventa la Piazza dei nostri ricordi, con allestimenti e musica dal vivo.
Un fine settimana da passare in città…non scappare al mare!

Un tricolore da Guinness

bandiera_italiana_web--400x300.jpgI festeggiamenti per il 150° compleanno della Repubblica Italiana sono un’occasione importante per ricordare (a chi lo sa già) e insegnare (a chi ancora non è a conoscenza) che l’orgoglio per la propria nazione è un sentimento di cui non bisogna vergognarsi.
Il 2 giugno 1946 l’Italia diventa una Repubblica a seguito dei risultati del referendum istituzionale, indetto per determinare la forma dello stato dopo il termine della seconda guerra mondiale. Insieme alla scelta sulla forma dello Stato, i cittadini italiani (comprese le donne, che votavano per la prima volta) elessero anche i componenti dell’Assemblea costituente che doveva redigere la nuova carta costituzionale.
La città di Modena nel giorno della ricorrenza di questa data così importante, renderà onore alla bandiera nazionale, simbolo di coesione e identità nazionale, facendola sfilare  in largo Aldo Moro, via Emilia centro, largo Porta Bologna, viale Caduti in Guerra (contro mano), piazzale Natale Bruni, corso Vittorio, cortile d’onore del Palazzo Ducale, via Farini, vai Emilia, largo Aldo Moro e via Berengario.
Ma non si tratta di un normale tricolore, ma del tricolore da Guinness dei primati: lunga 1570 metri, come l’anno di nascita del primo tricolore nato a Reggio Emilia, larga 4,80 metri e con una superficie di 7.536 mq, la bandiera, ideata e realizzata dall’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento e dalla Guerra di Liberazione (A.N.R.P.), ha inondato, il 10 gennaio 1999, il centro di Roma, dal Colosseo al Campidoglio, in occasione delle celebrazioni del bicentenario della prima Bandiera nazionale. Il vessillo Tricolore è stato dispiegato l’11 ottobre 1999 a New York, nel quartiere di Manhattan, lungo la “Quinta Strada”, nel corso della tradizionale parata del Columbus Day. Il 5 novembre del 2000 ha attraversato le vie di Buenos Aires, il 2 giugno 2002 il drappo Tricolore è sfilato per le vie dell’antica capitale del Marchesato Piemontese. Sorretto da oltre tremila persone il Tricolore ha iniziato un nuovo itinerario: dopo le megalopoli atlantiche, in un ideale cammino che ricalca le tappe de “l’Unità d’Italia”, percorre le vie di piccole e grandi città italiane, grande vela animata dal vento della memoria e della storia, che questa volta toccherà la nostra città.
Il defilamento del tricolore, secondo gli enti promotori, “vuole suscitare una più marcata sensibilità per l’identità nazionale e i suoi valori fondanti, tributare un omaggio a Modena per il ruolo che ha avuto nella genesi del Tricolore e nei primi moti risorgimentali per l’Unità d’Italia e onorare tutti gli italiani di ieri e di oggi, civili e militari, che hanno conquistato e difeso, anche con il sacrificio della vita, l’unità, la libertà e l’indipendenza.”
Per sorreggerlo occorrono dai 1800 ai 2 mila reggitori, le persone interessate a reggere il drappo potranno farlo comunicando le proprie generalità all’assessorato allo Sport del Comune di Modena (tel. 059 2032714-2715, www.comune.modena.it/sport).

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.

Comunicare nel web 2.0

upload_schede_foto_1303826977.jpgFino a qualche anno fa era noto soltanto all’interno dei college americani. Poi è arrivato in Europa, passando per le facoltà di Oxford e Cambridge. Adesso Facebook, il social network nato nel 2004 dall’idea di alcuni studenti di Harvard, è uno dei siti più visitati e utilizzati anche in Italia. Facebook si è guadagnato sul campo la nomea di rete sociale più seria e adulta rispetto ad altri sistemi concorrenti: su Facebook si organizzano feste, si discute, si creano amicizie e amori tra persone lontane, si ritrovano vecchi amici e parenti dati per dispersi. Ma Facebook è solo uno dei social network presenti su internet.
Secondo la definizione data dagli studiosi Boyd-Ellison si possono definire siti di reti sociali (social network sites) quei servizi web che permettono: la creazione di un profilo pubblico o semi-pubblico all’interno di un sistema vincolato, l’articolazione di una lista di contatti, la possibilità di scorrere la lista di amici dei propri contatti.
Per imparare ad utilizzargli al meglio l’Associazione PONGHINO organizza il corso “COMUNICARE NEL WEB 2.0: Corso Professionale sui Social Network”.
Il corso è rivolto a tutti quelli che già usano internet nella loro professione e che intendono sviluppare o affinare le proprie competenze di comunicazione all’interno del Web 2.0 con particolare attenzione all’universo dei social media. Non solo Facebook, ma anche Twitter, LinkedIn, Foursquare, Personal Branding e molto altro.
Il corso inizierà lunedì 16 maggio, avrà una durata di 6 incontri, il lunedì e il giovedì dalle 19.00 alle 21.00, presso il Net Garage di Via Barchetta 77, Modena, sede dell’Associazione Ponghino.
ll costo del corso è di 120€  (corso + tessera associazione)
Iscrizioni entro il 14 maggio 2011 ore 12:30 tramite mail all’indirizzo formazione@ponghino.org nella quale indicare nominativo e recapiti.
Per INFO e ISCRIZIONI: 
059 2034104   
+39 347 9032731 
formazione@ponghino.org

Se non sei ancora fan della pagina facebook del blog di Modena, clicca sul “mi piace” qui sotto, e rimarrai aggiornato in tempo reale su quello che accade in città.